Un consiglio dopo tre cicli falliti

Forum sulla ionoforesi.

Un consiglio dopo tre cicli falliti

Messaggioda solitariodinotte » ven dic 18, 2015 1:40 pm

Ciao ragazzi,
chi segue assiduamente questo forum, saprà che faccio la ionoforesi da due anni alle mani.
Dopo aver provato per due volte con scarsi risultati le iniezioni di botulino, ho finalmente scoperto Jonomed Drielle.
Diciamo che con la ionoforesi ho risolto, in parte, il mio problema.
I cicli sono sempre diversi tra loro ma mediamente facciamo 8-10 sedute ogni 17-20 giorni.
Provai inizialmente a fare il mantenimento settimanale senza risultati positivi ed ho sempre continuato con un ciclo mensile (più o meno) anche se ho sempre dovuto fare tante sedute per raggiungere l'asciutto.
Il mio problema attuale è che da Ottobre le mani non riescono più ad asciugarsi.
Ho fatto tre cicli da 11 sedute con pause di 3, 4 giorni tra un ciclo e l'altro ma niente da fare.
Non credo sia un problema della macchinetta visto che percepisco le "scosse" durante la terapia.
Ho pensato di tenere la mani a riposo (e purtroppo sudate) per 10-15 giorni per poi fare un ulteriore ciclo.
Per motivi di lavoro, vorrei tenere le mani asciuttissime già dai primi di gennaio.
Accetto consigli. Grazie mille.
solitariodinotte
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 64
Iscritto il: mar lug 19, 2011 3:48 pm

Re: Un consiglio dopo tre cicli falliti

Messaggioda Walt » mar dic 29, 2015 7:10 pm

Ciao,

nel tuo messaggio parli di "scosse", ma il drielle non da scosse, intendevi dire il formicolio ?
Ho avuto anche io in passato un periodo "no", ma un po' era anche colpa mia che mi sono incaponito e non mi davo pace, essendo abituato a fare una seduta alla settimana e pure breve tipo una ventina di minuti mi sono ritrovato di punto in bianco che anche a fare tante sedute lunghe di seguito l'asciutto non arrivava e quindi lo stress è schizzato a mille, tra l'altro in un periodo già difficile, e la mia testardaggine ha probabilmente peggiorato la situazione.
Per farla breve mi sono imposto di calmarmi ed ho sospeso le sedute per un mese, poi ho rifatto un ciclo iniziale e dopo tutto è andato a posto.

Però devo dire che normalmente non ho nessuna difficoltà ad ottenere l'asciutto e con poco sforzo mi dura tanto, nel tuo caso leggo che devi fare un sacco di sedute per una durata dell'asciutto tutto sommato ridotta, credo che il tuo sia un caso difficile anche normalmente, penso che la maggior parte delle persone avrebbe restituito il drielle nel periodo di prova a quelle condizioni, ti ammiro per la tenacia.
Walt
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mar mag 17, 2011 11:08 pm

Re: Un consiglio dopo tre cicli falliti

Messaggioda luigi » gio dic 31, 2015 7:43 am

Il problema secondo me sta nel "vorrei avere le mani asciutissime". e una cosa giusta che che chiedi e pare anche una cosa che si puo chiedere a se stessi. ma penso che non sia cosi
Fai gia tantissimo e ti impegni tantissimo e quello che ottieni e il risultato del tuo impegno. senza di esso avresti le mani ancora piu bagnate. Non so ma una cosa mi dice che bisogna anche poi accettare una minor sudorazione. Sfogliando il forum non mi pare che ci siano persone che hanno risolto veramente il problema. Non mi pare che ci sia una soluzione finale del problema. Penso che ala fine bisogna accontentarsi perche il nostro corpo ha dei limiti e come mi diceva il mio medico quando gli parlai la prima volta del problema tanti anni fa: sudare fa bene. Pareva a me una frase un po neagtiva ma in fondo e una verita.
secondo me dovresti continuare cosi come fai adesso. Alternative sono farti aiutare da un psicologo in questo percorso o prendere i farmaci o fare l'intervento.
luigi
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 42
Iscritto il: lun ago 17, 2015 3:14 pm

Re: Un consiglio dopo tre cicli falliti

Messaggioda solitariodinotte » ven gen 01, 2016 10:39 pm

Frequento questo forum da anni. Una volta era molto visitato, le risposte erano celeri e soprattutto era un forum utile a tranquillizzare ed aiutare gli utenti. Le vostre risposte mi hanno demotivato e rattristato. Lo dico con immensa sincerità, senza polemizzare.
Quando dico "vorrei avere le mani asciutissime" non chiedo la Luna, chiedo soltanto di rivivere quello che ho ottenuto con la ionoforesi più volte negli ultimi due anni, chiedo di raggiungere il risultato che ottengono moltissimi utenti dopo ogni ciclo di iono.
Non credo che andare dallo psicologo possa sconfiggere il problema dell'iperidrosi altrimenti tutti gli utenti del forum affollerebbero gli studi degli psicologi. Ovviamente consultare uno specialista può servire ad analizzare meglio il problema. Mi sembra scontato.
Dopo 15 giorni di stop, ho ripreso un nuovo ciclo di iono. Sono alla quarta seduta e la mani sono sudatissime, più del solito. Ormai sono molto confuso. Spero soltanto di arrivare alla settima-ottava seduta raggiungendo l'asciutto.
solitariodinotte
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 64
Iscritto il: mar lug 19, 2011 3:48 pm

Re: Un consiglio dopo tre cicli falliti

Messaggioda luigi » sab gen 02, 2016 6:15 pm

Mi dispiace tanto rattristarti, ma venendo dal mondo della psicologia mi e sembrato giusto dirti questo che penso. Poi hai ragione hai tutto il diritto ad avere le mani asciutte e assolutamente non chiedi la luna.
Forse la mia e stata una risposta un po affettata, ammetto che non mi intendo troppo di ionoforesi. Ho la iperidrosi e la eritrofobia ma con la ionoforesi non ho molta esperienza. Mi dispiace non poterti dare il giusto consiglio. Hai ragione questo forum dava risposte alle domande e spero che ci sia uno in giro capace di dare risposte perchè se non ci si aiuta a vicenda non si va da nessuna parte. Non saprei dove potresti trovare un mare di esperienze se non su questo forum e se il forum sparisce sparisce anche una delle poche possibilita di confrontarsi su questo problema e puoi non avere le informazioni giuste. Perciò continua a frequentarlo perchè e l'unica assicurazione che hai di trovare gente che ti puo dare risposte.

Il tuo Drielle permette la regolazione dell'amperaggio? perchè so che quando non funziona la gente aumenta l'amperaggio e ci sono macchine che non permettono questo. So che ci sono gente che arriva ad aumentare l'amperaggio al punto che se una persona normale ci mette le mani rimane folgorato. Non basta sentire le scosse per dire che l'amperaggio e quello giusto. Il fatto e che ci si abitua alla corrente
luigi
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 42
Iscritto il: lun ago 17, 2015 3:14 pm

Re: Un consiglio dopo tre cicli falliti

Messaggioda Walt » sab gen 02, 2016 6:46 pm

Mi spiace se il mio messaggio ti ha demoralizzato, però se lo leggi bene io ho semplicemente confermato che un blocco temporaneo può capitare e che si supera, basta non impuntarsi, quindi era un messaggio di incoraggiamento.
Per il resto non volevo sottolineare che sei sfortunato rispetto alla norma di persone che ottengono l'asciutto senza grossi sforzi e senza nessun blocco temporaneo, volevo solo dire che la tua tenacia non è comune, è un fattore di merito non di demerito.
Riguardo alla velocità nelle risposte, è normale che chi ha risolto senza problemi non passi le giornate sul forum, alla fine se ci fai caso chi scrive sul forum è soprattutto chi ha dei problemi, che spesso poi sono sempre gli stessi, gli altri scrivono due o tre volte e poi svaniscono, però è anche comprensibile, poi c'è chi come me ci guarda ogni tanto, e se penso che una mia esperienza possa essere utile la racconto, come ho fatto, però nessuno qui è un vero esperto di iperidrosi (ammesso che si possa esserlo), il massimo che si può fare è condividere delle esperienze, per quello che vale, considerando che quello che vale per una persona non è affatto detto che valga per un'altra.
Ti auguro di arrivare all'asciutto e spero che non ti fermerai ad 8-10 applicazioni, ho letto di persone (tra quelle più sfortunate) che hanno periodi variabili, a volte gliene bastano 6 a volte ce ne vogliono 15, peraltro il temporaneo peggioramento è una cosa che capita e forse è addirittura un buon segno, insomma visto che sei tenace non mollare proprio adesso. In aggiunta, prova anche a valutare il mantenimento settimanale (una o due sedute alla settimana), magari tu rispondi meglio così, io ho provato entrambi i tipi di mantenimento ed ho scoperto che funziono di gran lunga meglio con quello settimanale. Riguardo alla corrente, la mia personale esperienza è che superare la propria soglia di fastidio non porta a nulla, se non ad arrossamenti ed a soffrire inutilmente, però se non ti da fastidio il livello attuale, allora sicuramente può essere vantaggioso salire.
Per finire sono d'accordo con te riguardo all'approccio psicologico, sicuramente sarà anche utile come supporto per ridurre gli stimoli emotivi ma per l'iperidrosi lascia il tempo che trova, il nostro problema è prima di tutto fisico e nella maggior parte dei casi con apparecchi come il drielle lo risolvi in modo molto più semplice che con ore di sedute da psicologi magari per anni.
Walt
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mar mag 17, 2011 11:08 pm

Re: Un consiglio dopo tre cicli falliti

Messaggioda luigi » dom gen 03, 2016 4:26 pm

concordo che non ci sono ricette standardizzate che vanno bene per tutti e l'idea di insistere e fare poi il mantenimento bisettimanale non e male.Non siamo tutti uguali e una terapia vale per l'uno ma non per l'altro

ma quello che mi ha colpito e l'osservazione che chi risolve i problemi non ritorna di regola su questo forum. Perciò il forum e più un luogo di quei sfortunati che non hanno successo. E qui che vorrei dire ai quelli che riescono a risolvere il problema di non abbandonare il forum. C'e gente che ha bisogno non tanto di consigli ma di sentire le esperienze degli altri ben sapendo che poi queste non si possono ripetere su un altro
luigi
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 42
Iscritto il: lun ago 17, 2015 3:14 pm

Prossimo

Torna a Ionoforesi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti

cron