Chi diventa rosso non è gay !

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

Chi diventa rosso non è gay !

Messaggioda falco » gio set 13, 2012 6:49 pm

Io vorrei capire come mai parecchia gente pensa che il rossore in viso sia sinonimo di essere gay?
Io non sono gay e non ho niente contro i gay, ognuno è libero di vivere la propria sessualità ma voglio sapere perché succeda spesso che la gente appena mi vede diventare rosso pensi che io sia gay.
A voi succede?
falco
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 34
Iscritto il: mar mag 04, 2010 2:52 pm

Re: Chi diventa rosso non è gay !

Messaggioda Donald Duck » mer ott 10, 2012 9:49 pm

Perchè parecchia gente ha il cervello di una scimmia... :rofl:
Avatar utente
Donald Duck
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 273
Iscritto il: sab dic 16, 2006 1:47 pm

Re: Chi diventa rosso non è gay !

Messaggioda marika03 » gio ott 11, 2012 8:43 pm

Donald Duck ha scritto:Perchè parecchia gente ha il cervello di una scimmia... :rofl:

:hahaha: concordo!
Carpe diem
marika03
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 105
Iscritto il: mer lug 11, 2012 11:03 pm
Località: ferrara

Re: Chi diventa rosso non è gay !

Messaggioda abax » gio gen 17, 2013 12:33 am

Io avevo trovato, quando facevo la Prima Superiore, in un test di francese su quanto uno si potesse considerare "appartenente al proprio sesso" (non so come dirla bene), che arrossire spesso alzava il punteggio. In effetti, c'è un'interpretazione in chiave di desiderio sessuale dell'arrossire.
Credo che il ragionamento che dice Falco si basi sull'associare la virilità alla forza e il rossore alla debolezza (e l'esser poco virili all'omosessualità, cosa che può esser vera ma non sempre, potendo esserci gay non effeminati, e uomini effeminati "etero"), in base a schemi troppo semplicistici per essere utili secondo me, perchè non rendono conto della complessità del fenomeno dell'arrossire, nè di quella dei ruoli di genere, nè di cosa significhino forza e debolezza (soprattutto per il fatto che, nella miriade di situazioni in cui si può essere coinvolti quotidianamente, possiam continuamente cambiare la condizione tra le due...).

Abax
"United we stand, divided we fall"
"It is not our differences that divide us. It is our inability to recognize, accept, and celebrate those differences" (Audre Lorde).
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4509
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Re: Chi diventa rosso non è gay !

Messaggioda thewall » gio ago 08, 2013 3:11 pm

Io sono omosessuale e anche se i miei amici lo sanno e se ne parla liberamente, quando si tocca l'argomento se ci sono più di un paio di persone, il rossore mi assale... vampata di caldo, imbarazzo, desiderio di sparire... non sto neanche a spiegarvi, sapete bene di cosa sto parlando.

Purtroppo dalla fine delle elementari fino alla fine del liceo l'ho sempre tenuto nascosto, temendo il giudizio degli altri... quindi non mi sono abituato a parlare della mia affettività in pubblico, anche la semplice difficoltà nello scambiarsi effusioni in pubblico, mi ha spinto alla repressione per molti anni e anche se ora non è più così, la difficoltà ad esprimersi su quel piano è rimasta evidentemente e si manifesta con l'eritrofobia.... è frustrante.

Spesso penso che è tremendamente ingiusto che abbia dovuto subire tutto questo per una cosa innocente come l'innamorarsi di un ragazzo e provo una rabbia enorme, però sicuramente io con il mio carattere e il mio atteggiamento ho favorito lo sviluppo della situazione in cui mi trovo ora, cioè la paura di arrossire in ogni momento e per la più stupida e insensata delle ragioni. Il tutto infatti è nato dalla paura del giudizio degli altri e credo che sia quasi sempre questa la chiave del nostro problema, la paura del giudizio degli altri. Ora so che non devo preoccuparmi di quello che pensano gli altri, ma l'eritrofobia me lo impedisce. Dopo aver rinunciato all'ultimo momento all'ETS ora sto provando la psicoterapia, ma la tentazione dell'operazione torna spesso.


Resta comunque ovvio il fatto che pensare che arrossire voglia dire essere omosessuali sia un'enorme idiozia.
thewall
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 2
Iscritto il: gio apr 11, 2013 11:52 pm

Re: Chi diventa rosso non è gay !

Messaggioda abax » dom ago 11, 2013 2:33 pm

Benvenuto Thewall! :D

Se ti va, puoi presentarti in "Spazio di benvenuto".

Sappiamo quanto l' "eritro" sia legata in modo indissolubile al timore del giudizio altrui (che sia la paura che gli altri pensino che siamo gay, o che gli altri siano omofobi, o pensino qualsiasi cosa di noi che possa darci fastidio), che però, alla fine, dipende da un problema che noi abbiamo con noi stessi.

Abax
"United we stand, divided we fall"
"It is not our differences that divide us. It is our inability to recognize, accept, and celebrate those differences" (Audre Lorde).
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4509
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Re: Chi diventa rosso non è gay !

Messaggioda thewall » gio mar 06, 2014 2:13 pm

Ciao Abax. Quello che dici è verissimo.
Ora capisco le tue parole in maniera molto più profonda, perché il percorso psicologico che sto facendo inizia a dare i suoi frutti e i meccanismi di pensiero negativi (direi quasi tossici) che si erano creati stanno iniziando a cambiare.

Sto iniziando a vivere spontaneamente concentrandomi su ciò che è meglio per me e non su ciò che potrebbero pensare gli altri... è una liberazione.

Adesso mi sembra stupido pensare a quanto fossi ossessionato dall'eritrofobia, che è solo un sintomo di qualcosa di più grande e profondo che ci tormenta.

La strada è ancora lunga ma ora la potrò affrontare con serenità.
thewall
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 2
Iscritto il: gio apr 11, 2013 11:52 pm

Prossimo

Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron