Aiuto

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

Messaggioda pippicalzelunghe » ven gen 19, 2007 1:48 pm

Ringrazio tutti per la vostra preziosa risposta e per la vostra disponibilita'. Ho dato un occhiata ai rimedi.... credo veramente che siano molto efficaci ma purtroppo l'unica cosa che posso provare è la forza in me stessa.....le lampade sono per me come il sole in faccia a dracula.... non parliamo poi di sedute in psicoterapia eccetera...quelle le escludo a priori perchè purtroppo non me le posso permettere.....
Ma a voi capita anche quando siete soli ?? A me sinceramente si. CIOE' se devo mandare a quel paese qualcuno che mi taglia la strada, divento rossa comunque, anche se nessuno è con me e nessuno mi vede. Sinceramente è una cosa un po' strana, e vorrei chiedere se a voi capita la stessa cosa...
Come diceva giustamente Azzurra, io sono IPER emotiva...ogni cosa mi si legge in faccia. Lo sono sempre stata, sono anche iper sensibile (difettaccio). Eppure se mi si guarda camminare per strada, sembro una molto sicura di me stessa.....
Divento rossa proprio per niente, e quando dico per niente...è proprio nel vero senso della parola....accidenti a me. Non mi sopporto piu.
Non mi vergogno di dire la mia magari alle riunioni o altro... ma sempre e comunque devo fare i conti con la mia emotivita'. E mi sa tanto che per questa non c'e' rimedio..
Azzurra mi ha colpito molto, oramai ha imparato a conviverci..son passati pure tanti anni. Io invece che ce l'ho da poco, e non capisco perchè, ancora la odio e ancora vorrei non averla....pero' ho capito che chiudersi in casa è sbagliatissimo.
Guardo le foto di dieci anni fa...ero bella, con dieci chili di meno e un altro taglio di capelli. La stessa sensibilita' ed emotivita' ma rossori zero. avevo una faccia tosta da vendere....che cosa puo' essermi successo ?? Certo si cambia con gli anni...ma fino al punto di aver paura a parlare con la gente ??? Uffa....
Grazie a tutti voi che almeno mi date consigli, esperienze e spunti. Grazie a tutti coloro che mi han risposto
pippicalzelunghe
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 7
Iscritto il: gio gen 18, 2007 10:55 am

Messaggioda abax » ven gen 19, 2007 2:01 pm

Beh, l'efficacia è soggettiva, ma, ETS e farmaci (che cmq, a differenza dell'intervento, non sono irreversibili nel senso che puoi sospenderli) a parte, i rischi sono limitati alla spesa, alla perdita di tempo e alla frustrazione del fallimento...se proprio non vuoi spendere, potresti provare l'EFT da autodidatta...
Può capitare di arrossire anche da soli, se si pensa a una situazione che cmq coinvolge anche la presenza altrui...oppure al telefono, dove l'altra persona è presente in tutto e per tutto, se non per la vicinanza fisica e il contatto visivo...
Il fatto di essere emotivi credo si possa facilmente legare all'eritro; quanto all'apparire sicuri in certe circostanze...dovremmo rifletterci: non esiston persone sicure o insicure in assoluto, e probabilmente anche tu in molte circostanze sai il fatto tuo e non arrossisci oppure te ne freghi perchè ti senti a tuo agio...
Non è nemmeno anomalo, leggendo qua sul forum, quel che dici sulla "faccia tosta": spesso sembra quasi che diventiamo eritro per inibire appunto un'eccessiva sfrontatezza...vedi, le persone depresse, o malate, molto difficilmente arrossiscono...quando si è debilitati, spossati, si è generalmente pallidi...un mio amico depresso infatti quando gli parlai della mia eritro la prima volta mi disse: "Io t'invidio: dai l'idea di esser pieno di vita...".
Non son convinto che per l'emotività non si possa far nulla: certo noi spesso vogliamo la pillola magica, il rimedio istantaneo, ma raramente è possibile... :(
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4505
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda Luca » ven gen 19, 2007 5:26 pm

Ciao ragazzie
una cosa che capita anche a me è quando sai che se arrossisci gli altri possano capire che sei stato te a rubare quella cosa invece tu sai che non sei stato!
è bruttissimo!!vi dico quella è emotività
Ragazzi perchè non curiamo l'emotività invece che il rossore??
abax che rimedi ci sono x l'emotività oggigiorno??
il betabloccante per esempio servirebbe x l'emotività??
ti ho scritto anche in pv di sta cosa
Luca
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 34
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:55 am

Messaggioda pippicalzelunghe » ven gen 19, 2007 8:32 pm

Effettivamente come riportate, il problema è l'emotività. Io lo sono fin troppo, direi in maniera esagerata. Quindi se ci fosse un rimedio per quella beh per me sarebbe gia qualcosa :oops:

Cosa è il betabloccante ???? C'e' un qualcosa che posso iniziare a prendere (non so..pastigliette innocue eccetera, anche prescritte dal medico) secondo voi ??? Visto che il problema ce l'ho da poco magari posso ancora sperare in un miglioramento. Non riesco a fregarmene purtroppo..vorrei tanto ma non posso. Lavoro a contatto con la gente e per me è diventato un ostacolo insormontabile :?
pippicalzelunghe
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 7
Iscritto il: gio gen 18, 2007 10:55 am

Messaggioda Azzurra » sab gen 20, 2007 12:20 am

Mi dispiace solo il fatto di avere davvero poco tempo visto che lunedì ho un esame, altrimenti risponderei più tempestivamente...
Rispondo prima a Senele. Hai detto: "l'eritro si è impadronita di me stessa". Caspita, com'è dura questa affermazione... Un circolo vizioso nasce quando ci concentriamo in maniera quasi maniacale su una cosa senza vedere via d'uscita...Ma siccome dobbiamo convincerci del fatto che l'eritrofobia non è un qualcosa di assolutamente invalicabile, giorno dopo giorno dobbiamo cercare 1) di pensare che non è un rossore facciale che arriva in modo repentino che ci rende giudicabili dalle persone e 2) di credere che l'eritro non è un problema totalizzante. Certo coinvolgerà tutta la nostra quotidianità ma non la può travolgere. Non glielo dobbiamo permettere! Non dobbiamo darle spazio ed importanza. Sennò sì questa signorina malefica vorrà essere protagonista di tutta nostra vita! La vita è NOSTRA, non è affidata ai giudizi degli altri e se lo è, non è giudicata solo in base ad un nostro rossore. Noi siamo ben altro oltre al nostro flush! Abbiamo una personalità, abbiamo altre caratteristiche peculiari che non devoro essere sopravaricate da un arrossire... Lo so anch'io che lunedì di fronte al prof diventerò viola... Ma di fatto so che Azzurra non è un rossore, è una ragazza che espone ciò che ha appreso, all'inizio con un po' di insicurezza ma poi non la ferma più nessuno... Arrossivo anche quando ho avuto esperienze lavorative, arrossivo e tutti lo sapevano ma tutti hanno creduto nelle mie abilità che andavano di gran lunga aldilà della mia emotività...Ci vuole una forza immane, e la sfrontatezza, è vero, almeno su di me, non manca! Quindi i tuoi bambini ti vedranno come mamma che dona loro amore non come donna che arrossisce di tanto in tanto...
Per Pippicalzelunghe: a te l'eritrofobia è venuta da relativamente poco tempo invece in me ha radici lontane...Ora ho 24 anni e credo di arrossire dall'età di 12. Già alle medie infatti i professori avevano messo in allerta mia mamma la quale non si era molto preoccupata perchè mio papà con lei aveva lo stesso problema: arrosiva!
Certo che arrossisco quando mando a quel paese qualcuno, anche se non ho vicino nessuno...Mi guardo allo specchietto e vedo appunto che son viola ma...nessun problema! Ne vedi un problema? Poi sbollisco...
Io sono no ipersensibile, di più! Se uno mi dice qualcosa di brutto, vengo ferita in maniera indelebile e ci sto molto male...Però do sempre a vedere di essere molto sicura in me stessa, almeno in apparenza...Poi chi mi conosce bene sa che la mia a volte è solo una corazza, solo in parte però...
Non chiuderti in casa, no, no, no! Non c'è volta che io esca che non arrossisco. Ma qualche appuntamento con qualche ragazzo me lo godo appieno! Arrossisco? E-chi-se-ne-fre-ga! Forse sarà dialetto veneto ma rendo l'idea! Ho avuto come ragazzo un ingegnere molto colto e sicuro di sè stesso che mi ha pure convinto che quando arrossivo ero più carina! Io invece dicevo: "Scudo, vieni qua" quando arrossivo e mi rifugiavo tra le sue braccia...Incredibile! E non sai quanta fatica ho fatto quando ho deciso di andare a vivere con altre quattro ragazze in un appartamento vicino alla mia università...Era tutto un arrossire, ma questa esperienza la sto portando avanti ancora adesso e mi son detta "scema" 100 volte perchè non l'ho voluta provare prima solo per il solito problema! Arrossisco anche mentre mangio e loro mi guardano, arrossisco anche quando in mensa sto mangiando tranquillamente e qualcuno mi viene a salutare...Ma io sono FELICE DEL FATTO CHE QUALCUNO MI VIENE A SALUTARE e il fatto di essere arrossita passa in secondo piano. Gli/le spalanco un sorriso da 50 cm e quella persona percepirà la felicità del sorriso non il rossore del tuo viso...
Ti dico, ce ne vuole di tempo per maturare queste idee...Nel frattempo crollerai tante volte, a me succede sempre. Ma son cadute da poco, ti sbucci appena il ginocchio e riparti. Con tanto coraggio!
Si può farlo A TUTTI I COSTI. Valiamo e valiamo NOI. Il rossore NON è TUTTO.
Azzurra
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 3
Iscritto il: gio dic 14, 2006 8:59 pm
Località: Treviso

Messaggioda abax » sab gen 20, 2007 2:35 am

Pippicalzelunghe, ti prego: leggiti con calma i topic dei rimedi, altrimenti rischi di perder tempo a far 1000 domande le cui risposte son già postate là...(si parla anche di betabloccanti... :wink:).
Sì ragazzi, credo sia difficile essere eritro senza essere emotivi. In quel caso, credo potrebbero essere utili l'EFT, la psicoterapia, yoga, meditazione...
Però io ad esempio facendo la "breve strategica" son rimasto emotivo uguale, pieno di problemi con me stesso e con gli altri, ma il rossore ho cominciato a vederlo in modo del tutto diverso, a riderci su...
I betabloccanti diciamo ti posson dare quella tranquillità dovuta dal fatto che sai che la vampata incontrerà forti ostacoli per qualche ora, ma agiscon solo a livello fisico, rallentando il battito: credo sia un po' troppo chiedergli che ti tolgano l'emotività...per me sono ottimi da usare per occasioni particolari...
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4505
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda abax » sab gen 20, 2007 3:05 am

Sono d'accordissimo con lo spirito dell'intervento di Azzurra: verissimo anche il fatto che se noi arrossiamo e sorridiamo la cosa passa in secondo piano, mentre è proprio il nostro comportamento in occasione della vampata, come se l'avessimo "fatta grossa", il nostro volerci nascondere, che sottolinea e rende palese il nostro stato d'imbarazzo...
Poi Pippicalzelunghe il fatto di fregartene secondo me dovresti vederlo come un obiettivo, e non pensare che tu non ci riuscirai mai...molto meglio fregarsene che magari non arrossire ma stare in ansia tutto il tempo per la paura di avvampare, no?
Poi da quanto tempo sei eritro conta relativamente: io lo ero da quasi 11 anni (anch'io dai 12 anni come Azzura...) quando 3 anni fa feci una terapia che nel giro di poche settimane già mi faceva ridere del rossore, e di pochi mesi considerarlo una cosa che non era più in cima ai miei problemi...
Abax
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4505
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

PrecedenteProssimo

Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron