Pagina 2 di 3

Re: Chiarezza sulla questione Formaldeide - Antihydral

MessaggioInviato: mar lug 30, 2013 11:52 pm
da abax
Benvenuto Gianluca! :D

Purtroppo son passati 6 anni da quando quell'allora moderatore fece il test, e lui non è sul forum da tanto tempo. Altri tentativi (ricerche su web, domande a medici e dermatologi) non avevan dato risposte chiare, ma del tipo: "Sì, la formaldeide può far male, però la trovi un po' dappertutto, non so dirti di questo Antihydral...". Noi ci accontentammo del fatto che avesse parlato di quantità "non significative" e addirittura "trascurabili", e speriamo sempre arrivi qualcuno che sappia il tedesco e ci dia una mano, dato che in altre lingue abbiam trovato parlar della formaldeide ma non relativamente all'Antihydral o, viceversa, discussioni sull'Antihydral che però non riguardavan la formaldeide...

Abax

Re: Chiarezza sulla questione Formaldeide - Antihydral

MessaggioInviato: mer lug 31, 2013 8:05 am
da gianluca
solitariodinotte ha scritto:ragazzi,
avevo scritto una risposta giorni fa riguardante il parere di un amico farmacista sulla formazione della formaldeide. inoltre l'utente ded aveva risposto. sono sparite entrambe le risposte. anche in un altro post la mia risposta non c'è più.
come mai?


Ciao solitario,
potresti ripostare il parere del tuo amico farmacista?
Ciao e grazie.

Re: Chiarezza sulla questione Formaldeide - Antihydral

MessaggioInviato: mer lug 31, 2013 8:57 am
da gianluca
abax ha scritto:Benvenuto Gianluca! :D

Purtroppo son passati 6 anni da quando quell'allora moderatore fece il test, e lui non è sul forum da tanto tempo. Altri tentativi (ricerche su web, domande a medici e dermatologi) non avevan dato risposte chiare, ma del tipo: "Sì, la formaldeide può far male, però la trovi un po' dappertutto, non so dirti di questo Antihydral...". Noi ci accontentammo del fatto che avesse parlato di quantità "non significative" e addirittura "trascurabili", e speriamo sempre arrivi qualcuno che sappia il tedesco e ci dia una mano, dato che in altre lingue abbiam trovato parlar della formaldeide ma non relativamente all'Antihydral o, viceversa, discussioni sull'Antihydral che però non riguardavan la formaldeide...

Abax


Ciao Abax, grazie per l'accoglienza.
Cercando su internet ho scoperto che la formaldeide si trova davverro dappertutto!

Da quanto ho capito la formaldeide:
1) è stata classificata, dalla IARC (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro) nel mese di giugno 2004, nel gruppo 1 dei cancerogeni, cioè nei cancerogeni per l'uomo certi per inalazione e sospetta per ingestione;
2) ad elevate concentrazioni nell'aria può irritare per inalazione le mucose e gli occhi;
3) deve avere concentrazione massima nell'aria di casa non superiore a 0.1 ppm, limite indicato dalla Organizzazione Mondiale dela Sanità.

Innanzitutto tralascerei la cancerogeneità della formaldeide per ingestione perchè:
-per ora è sopetta e non certa;
-ancora oggi la formaldeide è ammessa come additivo alimentare (conservante) con la sigla E240 anche in forti concentrazioni (ASSURDO?) ed è ammessa nella carta per alimenti anche nel caso di etichetta ecologica (la margherita europea);
-perchè non credo che la formaldeide prodotta dal nostro farmaco possa essere ingerita (?).

Per quanto riguarda la cancerogeneità della formaldeide per inalazione (ed i problemi di irritazione), innanzitutto vorrei osservare che la formaldeide può essere presente nell'aria della nostra abitazione a causa del rilascio di mobili in legno truciolato o di compensato, soprattutto quando sono nuovi, di moquette, di parquet, ecc. o a causa del fumo di sigaretta.
Per rispettare il punto 3) dovremmo conoscere tutte le emissioni di formaldeide presenti in casa nostra e verificare che la somma di tali emissioni sia inferiore a 0.1 ppm. Sinceramente non credo che qualcuno lo faccia! Cmq, nel caso, la formaldeide del nostro farmaco sarebbe solo una componente della somma e, a quanto riferisce Abax, avrebbe <quantità
"non significative" e addirittura "trascurabili">. Volevo segnalare che la tutela legislativa in questo ambito è fornita dal D.M. 10.10.2008 che ha vietato il commercio di pannelli a base di legno e di manufatti con essi realizzati se il rilascio nell'ambiente di formaldeide supera il valore di 0,1 ppm.

In ultimo, volevo far presente che i miei ragionamenti derivano da informazioni reperite su internet, di cui non ho certezza; gradirei che fossero confermate, confutate o integrate da altri utenti.
Grazie e un saluto a tutti.

Re: Chiarezza sulla questione Formaldeide - Antihydral

MessaggioInviato: mer lug 31, 2013 9:02 am
da gianluca
ded ha scritto:
secondo me qui in italia non si trova non perché è nocivo ma in quanto la sua commercializzazione non dà un congruo profitto



Ciao ded,
mi chiedevo a chi bisognerebbe porre questa domanda!
Ciao.

Re: Chiarezza sulla questione Formaldeide - Antihydral

MessaggioInviato: mer lug 31, 2013 9:45 pm
da abax
gianluca ha scritto:-ancora oggi la formaldeide è ammessa come additivo alimentare (conservante) con la sigla E240 anche in forti concentrazioni (ASSURDO?) ed è ammessa nella carta per alimenti anche nel caso di etichetta ecologica (la margherita europea);


Infatti il mio dermatologo mi disse: "Guarda, come medico dovrei dirti di non usare quel prodotto visto che in ITA non è commercializzato. Però in teoria allora dovrei dirti anche di non mangiar il Grana"...

gianluca ha scritto:In ultimo, volevo far presente che i miei ragionamenti derivano da informazioni reperite su internet, di cui non ho certezza; gradirei che fossero confermate, confutate o integrate da altri utenti.
Grazie e un saluto a tutti.


Eh infatti: già è dura capire come stan le cose relativamente alla nocività di certe sostanze per le quali si posson trovar info anche in italiano e in inglese, come l'aspartame in quanto sostituto dello zucchero; figurati per un prodotto di cui discuton quasi solo i germanofoni...

Abax

Re: Chiarezza sulla questione Formaldeide - Antihydral

MessaggioInviato: lun ago 05, 2013 1:47 pm
da gianluca
Ciao a tutti,
ho letto un messaggio di Azulene di un pò di tempo fa, che potrebbe fare al caso nostro.
In questo messaggio lui diceva di aver preparato in laboratorio un antitraspirante a base di caolino (alluminio silicato), così come l'A., ma senza la metenemina, che è la causa dei nostri dubbi riguardo la tossicità del prodotto.
Che ne pensate?
A questo punto servirebbe la composizione da utilizzare. Ho contattato Azulene, ma non mi ha risposto; mi dice Abax che non viene nel forum da anni.
Se qualcuno ha idee/proposte in merito, sono ben accette.
Gianluca.

Re: Chiarezza sulla questione Formaldeide - Antihydral

MessaggioInviato: sab ott 05, 2013 6:24 pm
da solitariodinotte
Ritorno dopo alcuni mesi rispetto all'apertura di questa discussione.
Ho continuato ad utilizzare l'antihydral (unico antitraspirante che ha risolto il 90-95% dei miei problemi riguardanti l'iper alle mani) e nel frattempo ho proseguito a fare domande riguardanti l'argomento formaldeide.
Ho consultato due farmacisti molto preparati, cortesi e disponibili che hanno studiato il bugiardino dell'antitraspirante.
1) Secondo il primo farmacista (mio carissimo amico) la metenamina a contatto con sostanze acide come il sudore appunto sprigiona formaldeide. La formaldeide è nociva. In Italia, come ormai sappiamo, c'è il divieto di vendere sostanze con formaldeide.
Il farmacista mi ha consigliato di lavare le mani e cercare di tenerle asciutte prima dell'applicazione. A dir la verità, io non ci riesco quasi mai in quanto applico la crema quando le mani sono tornate ad uno stadio di iper già visibile ed abbondante.
Il farmacista mi ha comunque tranquillizzato dicendomi che, secondo il suo parere, l'ipotetica formaldeide presente esisterebbe in quantità minime. Ha anche aggiunto amichevolmente che se non ho altre soluzioni è giusto che continui ad utilizzarlo.
2) In questi giorni ho sentito telefonicamente un altro farmacista che lavora presso il centro antiveleni della mia città.
Con molta chiarezza mi ha detto che l'antihydral ha effetti positivi proprio grazie alla presenza della metenamina. Ha precisato che comunque utilizzo un prodotto vietato in Italia e che sprigiona una sostanza nociva che il corpo assorbe.
Ovviamente mi ha fatto capire che le quantità sono piccole. Facendo una media io utilizzo 4 scatole di antihydral all'anno. Voi invece?
Il secondo farmacista mi ha fatto capire che la formaldeide c'è! Mi ha consigliato di optare per altri antitraspiranti o per altre soluzioni oppure di ridurre almeno le applicazioni dell'antihydral.
Spero che queste due testimonianze possano essere utili. Continuerò ad utilizzare l'antihydral sperando di trovare soluzioni prive di sostanze ritenute tossiche. Inoltre proseguirò ad informarmi e ad aggiornarvi. Aver risolto quasi del tutto la mia iper alle mani è stata una delle cose più belle della mia vita. Lotterò, spero con tutti voi, per trovare nuove e migliori soluzioni al nostro problema.