Gli antitraspiranti potrebbero far male sul serio!

Forum sugli antitraspiranti.

Gli antitraspiranti potrebbero far male sul serio!

Messaggioda BU » ven mar 16, 2007 6:30 pm

Ciao a tutti!
Questa è la mia prima apparizione sul forum.
Nonchè il primo giorno in cui scopro che il problema che da diversi anni mi assilla è una vera e propria patologia; forse ho peccato di ignoranza, ma la natura così imbarazzante dell'iperidrosi, e del resto anche la sua infrequenza, mi aveva portato a pensare di essere quasi anormale(pure mia madre ha sghignazzato quando le ho detto che tutto ciò ha un nome), e che quindi andasse nascosto il più possibile (e per quanto possibile). Inutile dire che l'iperidrosi ha influenzato il mio modo di vestirmi di comportarmi, e quindi i miei rapporti sociali e molto spesso la scelta di un lavoro o di un'attività (non mi ricordo più da quant'è che non mi metto una maglia attillata!). Del resto avendo imparato a 23 anni ad accettarmi per quella che sono(+ o -), non riesco proprio a pensare che senza quella perenne sensazione disagiante di bagnato sotto le ascelle sarei stata una persona diversa, tuttavia avendo ormai un carattere ben formato sarei molto felicie di lasciarmi l'iperidrosi alle spalle senza paura di avere crisi d'identità! ma tralasciamo le divagazioni.....Potete quindi immaginarvi che gioia avrei provato se leggendo le vostre informazioni sugli antitraspiranti non mi fosse tornato in mente un articolo che ho letto tempo fa sull'argomento...il quale riportava studi scentifici che accostavano l'assorbimento dei sali di alluminio con la comparsa di tumori al seno. Non sto tentando di allarmare nessuno, non sono ancora studi comprovati, ma se qualcuno si è posto il problema di verificare significa che comunque l'eventualità che l'assorimento dei sali di alluminio sia altamente tossica rimane! Vorrei tanto anch'io poter usare questi famigerati antitraspiranti, ma ritengo che la salute sia più importante, e sicuramente dover lottare con un tumore è molto peggio. Perciò lancio un imput e un appello a chi avesse fonti attendibili e informazioni più dettagliate! grazie
BU
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 7
Iscritto il: ven mar 16, 2007 4:49 pm

Messaggioda simon89 » ven mar 16, 2007 10:26 pm

per adesso non è ancora stato provato che gli antitraspiranti siano sostanze cancerogene
simon89
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 57
Iscritto il: gio dic 21, 2006 6:29 pm

Messaggioda abax » sab mar 17, 2007 2:24 am

Benvenuta BU! :)
Questa è una delle solite "bufale" che son girate (come quella del bagnoschiuma cancerogeno...).
Ti riporto a proposito ciò che dice Paolo Attivissimo, "cacciatore" di bufale, che riporta sempre le proprie fonti ed è stato intervistato di recente anche dalle "Iene"...
http://www.attivissimo.net/nl/nl2004/nl ... 200404.htm
Cito:
Sotto forma di farmaco di libera vendita, la FDA (Food and Drug Administration), ente statunitense che si occupa di verificare la sicurezza di ogni sostanza, la classifica come sicura per l'uso normale. Questo non significa che è assolutamente innocua (non esistono sostanze assolutamente innocue, come ben sa chi prova a ingerire un etto di peperoncino): significa soltanto che alle dosi in cui è presente nei prodotti in commercio, e applicato sulla pelle, non produce danni rilevabili (e quindi non induce il cancro). Se uno se la spara in bocca o ci fa un bel pediluvio, ovviamente, potrebbe esserci qualche danno, ma queste sciagurate ipotesi non sono coperte dai test per ovvia carenza di volontari.

Sull'alluminio cloridrato girano storie di tutti i tipi: c'è chi lo accusa di provocare il cancro al seno, come in quest'appello, e chi dice che produce la perdita di memoria o il morbo di Alzheimer. Nessuna di queste affermazioni ha basi scientifiche, ed è importante notare che chi le fa è spesso promotore di prodotti "ecologici" alternativi che guarda caso si vantano di non contenere alluminio cloridrato, per cui non è necessariamente disinteressato.

Va detto che l'alluminio cloridrato contiene (è abbastanza ovvio) alluminio, e ci sono indicazioni scientifiche secondo le quali l'alluminio, come molti altri elementi, è neurotossico se assimilato in grandi quantità. Tuttavia l'esposizione all'alluminio presente naturalmente nei cibi e nell'acqua potabile è di gran lunga superiore a quella che si potrebbe avere dall'uso normale di antitraspiranti, per cui il rischio è proporzionalmente più basso.

In altre parole, se avete paura di prendere il cancro da un antitraspirante, dovreste anche aver paura di avvolgere i cibi nella stagnola (che nonostante il nome è fatta di alluminio).

Qui c'è anche la smentita della prof. citata nell'appello
http://www.attivissimo.net/antibufala/d ... rogeni.htm
Questo è quanto dice l'American Cancer Society:
http://www.cancer.org/docroot/NWS/conte ... Cancer.asp
Il titolo è eloquente:
"L'uso di antitraspiranti non aumenta il rischio di cancro al seno. Uno studio prova che questa diceria dilagante non è un fatto".

Oltretutto, se fosse vero che gli antitraspiranti siano cancerogeni, anche molti deodoranti che trovi senza neanche bisogno di andare in farmacia dovrebbero essere evitati...peraltro, l'aspartame è fortemente sospetto di esser cancerogeno (e in America lo trovai scritto anche su una bustina!), eppure viene ugualmente proposto in molti bar, come dolcificante alternativo allo zucchero...credo che tutto possa far male, se si eccede...in ogni caso l'uso degli antitraspiranti può essere sospeso al primo sospetto di danni dermatologici procurati...
Se ti interessa l'argomento, puoi cmq dare un'occhiata alla pagina dei link, dove si riportano ben 10 articoli sul cloruro di alluminio... :wink:
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4502
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda Bylbo » sab mar 17, 2007 4:10 pm

abax sei un mito!
ciao :wink:
"Tutto è difficile prima di essere semplice"
Avatar utente
Bylbo
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 649
Iscritto il: gio dic 14, 2006 8:38 pm
Località: Genova

Messaggioda BU » sab mar 17, 2007 5:27 pm

Ciao Abax!
Grazie, ho molto apprezzato la tua risposta. Tuttavia l'amico friz che sta nella mi ascatola cranica
è ancora tempestato dai dubbi...

Ipotizzando come assunto la non nocività dell'alluminio cloridrato mi sembra più logico invece sostenere che un qualsiasi antitraspiarnte
sia cancerogeno dato che la sua funzione è quella di bloccare la sudorazione, e pertanto anche le tossine prodotte dal nostro corpo che
tramite essa vengono espulse. La domanda perciò è la seguente: è possibile che una parte del corpo(ad es le ascelle) adibita all'espulsione delle tossine,
possa essere sostituita copletamente in tale funzione da un'altra parte del corpo? e ancora... se così fosse, ciò non provocherebbe danni?
e poi...è vero che non esiste nessuna connessione tra la sudorazione e il sistema linfatico?

Vorrei inoltre riportare una considerazione: è giusto, io credo, insinuare il dubbio che le case di prodotti farmaceutici alternativi vogliano
creare e fomentere una paura infondata per agevolare il commercio dei propri prodotti, ed è sì vero che l'articolo da me letto è stato redatto
da una rivista "naturalista" (precisamente: nell'inserto "salute è" della rivista"a.a.m. terra nuova" n°20 giugno 2006), tuttavia tale rivista,
oltre a vantare una redazione seria, non ha la possibilità di trarre alcun vantaggio da questo tipo di pubblicazioni.
Continuo poi con la volontà di ribattere all'accusa di non validità che viene lanciata verso qualunaue tipo di ricerca che non si sviluppi nell'ambito
della chimica, è infatti all'insegna del metodo empirico che si sono compiute alcune tra le più grandi scoperte scientifiche, e unicamente
dall'empirismo sono ancora oggi convalidate alcune di esse.
Ripeto. credo si giusto e doveroso dubitare di qualsiasi cosa non troppo chiara o estremamente certa, se riguarda la salute; è necessario perciò
analizzare anche la ricerca americana chiedendoci quale enorme giro di interessi vi sia alla base, e se coincide con ciò che è più giusto per la
nostra salute.
A questo punto la questione sta nel decidere arbritrariamente a chi dare credito.
Per quanto mi riguarda sono un pò confusa!!

Grazie anticipatamente!
BU
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 7
Iscritto il: ven mar 16, 2007 4:49 pm

Messaggioda labollicina » sab mar 17, 2007 7:41 pm

ciao!
io sono poco esperta in quanto a trattamenti per l'iper (inizio stasera con l'antihydral che non ha cloruro d'alluminio!!) però studio in ambito biomedico..secondo me l'unico problema che può causare il cloruro d'alluminio è a livello dermatologico, un'infiammazione insomma...
le tossine essenzialmente le eliminiamo tramite i l'urina previa metabolizzazione da parte del fegato, una parte minore con la traspirazione (non gocciolando!!)..quindi se inibisci la traspirazione in un punto ristretto come le ascelle hai tutto il resto della superficie del corpo per traspirare quindi è un problema che non sussiste secondo me..
una cosa su cui discordo completamente è l'attendibilità dell'articolo sulla rivista naturalista, non darei per scontato che non ci sono interessi in ballo ed inoltre non puoi paragonare l'iter che deve subire un articolo prima di poter essere pubblicato su riviste scientifiche con quello per poter essere pubblicato su riviste non specializzate..
ciao!!!
" la vita è un brivido che vola via, è tutto un equilibrio sopra la follia "
labollicina
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 11
Iscritto il: mer mar 07, 2007 8:52 pm
Località: Milano

Messaggioda BU » sab mar 17, 2007 9:23 pm

Ciao labollicina!

e grazie per il tuo apporto ai miei quesiti.

Volevo precisare che l'articolo di cui parlavo non aveva pretese scientifiche, semplicemente introduceva l'argomento e gli studi dei vari autori (con tanto di fonti in calce).
Larticolo comunque è interessante se ti capitasse sotto mano gli darei una lettura.

Mi sono inoltre già imbattuta nell'ANTIHYDRAL (informazioni trovate direttamente in questo forum) scoprendo che anch'esso contiene alluminio, precisamente nella sostanza denominata METENAMINA (methenamine) che è composta da CAOLINO ossia ALLUMINIO SILICATO.
La caratteristica che lo differenzia dagli altri sali d'alluminio (non so se anch'esso è un sale) pare sia la capacità di rimanere a livello locale senza essere assorbito dall'organismo.

Ho infine un'altra domanda:
gli anti traspiranti devono essere adoperati per sempre, o dopo un certo periodo l'organismo si stabilizza?

CIAO
BU
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 7
Iscritto il: ven mar 16, 2007 4:49 pm

Prossimo

Torna a Antitraspiranti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron