to the other side

Forum sulla ionoforesi.

Re: to the other side

Messaggioda glis » mer lug 03, 2013 3:04 pm

Se dovete usare l'alluminio come striscia conduttrice allora ricordo il metodo Sandro (un utente vecchio, vecchissimo, come me :P ), cioè un cucchiaino inox (da caffè) piegato a U e immerso nell'acqua, e fuori ci pinzate il coccodrillo.
Ho visto anche in vendita delle insalatiere, vaschette, coperchi inox che possono essere usati direttamente al posto della vaschetta di alluminio, costano un po' ma sono eterni, ma dovete sempre staccare il polso e isolarli sotto quindi tutto sommato meglio di plastica con cucchiaio/paletta/striscia inox semi-imersa.
glis
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 507
Iscritto il: mer dic 13, 2006 7:00 pm

Re: to the other side

Messaggioda Bruce Lee » ven lug 05, 2013 4:20 pm

glis ha scritto:...ma dovete sempre staccare il polso e isolarli sotto...

infatti, Glis, è proprio questo uno dei motivi per cui ho abbandonato completamente le vaschette in alluminio. Inoltre un sacco di volte mi hanno rovinato le sedute perchè durante il trattamento si bucavano e cominciavano a perdere acqua costringendomi ad interrompere. Mille volte meglio le vaschette in plastica. Sul conduttore da usare, l'idea del cucchiaino (o altra striscia in acciaio inox) non è male. Io sto cercando un paio di reggi tovaglia in acciaio, quelli che si trovano ai tavoli dei ristoranti o delle pizzerie. Alla prima occasione.... :oops:
Avatar utente
Bruce Lee
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 688
Iscritto il: mer dic 13, 2006 11:45 pm

Re: to the other side

Messaggioda eddie » ven lug 05, 2013 5:04 pm

Molto interessante il tuo metodo Bruce Lee!! credo che lo sperimenterò al più presto (una volta finita la scorta di vaschette che ho comprato :P )
avrei un paio di domande se non ti dispiace:

- usi qualche trucco per tenere sempre le mani "a galla"? non di si stancano i polsi o le spalle?

- dici che hai notato un'aumento dell'efficacia, e l'efficacia giustamente è soggettiva e poco misurabile. ti ricordi però se quando usavi le vaschette, impostavi intensità di corrente più basse o più alte?

Grazie mille :smile:
Avatar utente
eddie
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 93
Iscritto il: mer gen 04, 2012 8:55 pm

Re: to the other side

Messaggioda Bruce Lee » sab lug 06, 2013 10:17 am

ciao Eddie, non uso trucchi particolari, di solito metto le vaschette su due sedie ai lati di quella su cui sono seduto così non affatico le spalle, ma in verità non ho riscontrato problemi di affaticamento nemmeno quando metto le vaschette su un tavolo, anche perché posso poggiare i polsi sulle vaschette di plastica e questo aiuta molto. Per i piedi, invece, li sollevo leggermente mettendo due piccoli cuscini (va bene qualsiasi spessore, anche due rotoli di carta igienica) sotto le ginocchia. Per quanto riguarda l'efficacia è una mia sensazione suffragata dalle minori sedute che devo fare per raggiungere l'asciutto (10) e dalla minore intensità di corrente (15/16 mA). Ovviamente io ho attribuito i progressi al metodo, ma non escludo che potrebbe dipendere anche da una migliore risposta delle mie estremità alla ionoforesi, dopo ben 7 anni di trattamento.
Avatar utente
Bruce Lee
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 688
Iscritto il: mer dic 13, 2006 11:45 pm

Re: to the other side

Messaggioda glis » sab lug 06, 2013 9:22 pm

Anch'io mi metto più alto della vaschetta e con la mano faccio semplicemente "il ragno" appoggiando solo i polpastrelli e alzandoli ogni tanto, la comodità è importante per non abbattersi prima del tempo.
L'efficacia del galleggiamento è indubbia, dato che schiacciando la pelle sul fondo di plastica semplicemente ci si stacca dall'acqua e si chiude il passaggio alla corrente.
glis
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 507
Iscritto il: mer dic 13, 2006 7:00 pm

Re: to the other side

Messaggioda eddie » dom lug 07, 2013 11:49 am

Capito!! ottima idea quella dei cuscini. per appoggiare i polsi, quindi, meglio una vaschetta coi bordi arrotondati.. grazie!

Volevo dirvi un'altra cosa: nei post precedenti parlavate di usare un cucchiaino o un gancio per tovaglie. secondo me è meglio non farlo e usare strisce ricavate dall'alluminio ad uso alimentare, perché l'acciaio sottoposto a corrente può rilasciare ioni tossici (a meno che non troviate qualcosa di acciaio per uso chirurgico, ma la vedo difficile!).
vi metto due link che ho trovato in rete:
- http://wikibin.org/articles/spa-bath.html (leggete in particolare il paragrafo "Toxicity of electrodes made of stainless steel, platinum, titanium")
- http://www.no-ets.com/forums/viewtopic. ... 5&start=15 (discussione interessante su un forum internazionale)
Avatar utente
eddie
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 93
Iscritto il: mer gen 04, 2012 8:55 pm

Re: to the other side

Messaggioda glis » dom lug 07, 2013 12:59 pm

Molto interessante eddie, peccato che abbia bisogno di qualche giorno per tradurlo tutto :oops:
Io con un cucchiaino ho provato un paio di volte solamente, ho visto che non si ossidava né si sporcava né niente quindi ho ritenuto fosse un buon metodo da consigliare, ma da anni uso uno spinotto jack audio di quelli simil-dorati, si ricopre di calcare che tolgo semplicemente sfregandolo con un'unghia, problemi non ne ho mai avuti.
In quanto alla tossicità dell'acciao non so, ma mi chiedo allora quanta ne abbia l'alluminio, dato che si decompone proprio (si buca), e dove finisce?
glis
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 507
Iscritto il: mer dic 13, 2006 7:00 pm

PrecedenteProssimo

Torna a Ionoforesi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron