da drielle a idromed 5 PS. Si risparmia tempo?

Forum sulla ionoforesi.

Re: da drielle a idromed 5 PS. Si risparmia tempo?

Messaggioda Lucilla » mer giu 26, 2013 3:15 pm

Ciao Wiz,

Grazie per la risposta!

Certo, diciamo che la casistica di chi ha avuto esperienza con questo apparecchio sul Forum non e' molto ampia....Pertanto, non sono ancora riuscita a farmi un'idea.


Si il fornitore ovviamente parla di una differenza eclatante sia in termini di qualita' dei risultati che di tempi nel raggiungerli. E capisco anche che in quanto rivenditori devono rimarcare lo scarto con gli altri apparecchi...Pero' e' anche vero che Idromed costa piu' del doppio del mio Drielle, pertanto, come si giustificherebbe altrimenti la differenza nel prezzo....???
Avatar utente
Lucilla
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 97
Iscritto il: gio mar 19, 2009 1:40 am

Re: da drielle a idromed 5 PS. Si risparmia tempo?

Messaggioda Blue Velvet » sab giu 29, 2013 3:53 pm

Ciao Lucilla :smile:

che io sappia, l'idromed è comodo per il trattamento contemporaneo di mani e piedi, e per il fatto che usando la corrente pulsata, è utilizzabile anche dalle persone che hanno la pelle molto "sensibile" alla corrente. Questo è il grande pregio dell'apparecchio.
Conosco infatti una persona che non riusciva più a fare le sedute con lo jonomed, perchè anche a bassi amperaggi (2-3) la corrente le provocava molto fastidio, da obblogarla ad interrompere le sedute. Si comprò l'idromed e riuscì a fare di nuovo iono. Non mi risulta però che accorci in maniera importante i tempi di trattamento (se non, appunto, per il fatto che puoi trattare mani e piedi insieme).
"La Repubblica, una e indivisibile [...]" (art. 5 Cost.)
Avatar utente
Blue Velvet
Maestro
Maestro
 
Messaggi: 1208
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:58 pm
Località: Milano

Re: da drielle a idromed 5 PS. Si risparmia tempo?

Messaggioda Lucilla » dom giu 30, 2013 12:11 pm

Ciao Blue, :smile:

Be' si...gia' il fatto che si possano trattare mani e piedi contemporaneamente costituisce un bel vantaggio!
Per non parlare poi, della riduzione del dolore percepito che talvolta per me diventa un grosso deterrente nel portare a termine la seduta nella tempistica da me prefissata.
E si...direi che sono molto molto tentata...mi sa che e' un passo che faro' molto presto anche perche' mi sono gia' messa in contatto con l'azienda...e questi mi hanno confermato che il costo dell'apparecchio si puo' dilazionare in piu' rate.....
Del resto voglio dire....se non e' questo un investimento.... :wink:
Avatar utente
Lucilla
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 97
Iscritto il: gio mar 19, 2009 1:40 am

Re: da drielle a idromed 5 PS. Si risparmia tempo?

Messaggioda Wiz » dom giu 30, 2013 2:34 pm

Ciao Lucilla,

concordo, due casi non fanno statistica, purtroppo su internet tutte le opinioni sono riportate su siti con nomi diversi ma tutti riconducibili al produttore, quindi è difficile avere confronti.
Mi è capitato di trovare altre conferme che i tempi sono praticamente uguali, ma non ho conservato i link, comunque è il produttore stesso che suggerisce il ciclo di 17 o più sedute da 30 minuti, invece delle 8-9 da 60 del Drielle, quindi sembrerebbe che se riduci i tempi di applicazione, alla fine ne devi fare di più.

Per quanto riguarda il trattamento contemporaneo di mani e piedi, quello strumento ha comunque una sola uscita (2 cavi, 2 elettrodi), semplicemente si mettono entrambi le mani in una vaschetta ed entrambi i piedi nell'altra, lo spiegano nel loro forum e si può vedere anche nella prima foto di questa ricerca google (clicca sul link e guarda la prima foto in alto a sinistra):

http://www.google.it/search?q=iontophoresis-sweating-hands-and-feet-treatment-similar&um=1&ie=UTF-8&hl=it&tbm=isch&source=og&sa=N&tab=wi
oppure cerchi sul google immagini iontophoresis sweating hands and feet treatment e guardi la prima immagine in alto a sinistra.

Io francamente non farei mai una cosa simile con un apparecchio a corrente pulsata, sarebbe un discorso troppo lungo spiegare perché, comunque questo si può fare tranquillamente anche con il Drielle, basta appunto inserire entrambi le mani in una vaschetta ed entrambi i piedi in un'altra (chiaramente ci vogliono vaschette di plastica più grandi ma quelle le trovi a 2 euro), per regolare basta tirare fuori una sola mano e non succede nulla perché il circuito rimane sempre chiuso, esattamente come raccomanda anche il produttore dell' Idromed sul suo sito.

Per quanto riguarda il fastidio, questa è una esperienza riportata proprio sul forum gestito dal produttore dell' idromed: "chiedo gentilmente un vs consiglio, ho acquistato ca 1 mese fa idromed 5ps ed ho effettuato 15 applicazioni consecutive... il sudore è leggermnete diminuito ma non del tutto, per cui sto continuando con il trattamento ( 2 giorni sì ed 1 no ). L'insuccesso può essere determinato dal fatto che riesco a sopportare soltanto una corrente da 1 mA? non riesco ad alzarla ... ecc."

Sembra insomma che anche il discorso della migliore sopportabilità sia molto relativo.

D'altra parte, abbassando la corrente si evitano un sacco di problemi, la mia personale esperienza è che se regoli in modo che non sia particolarmente fastidiosa, senza guardare al livello numerico, che può variare anche di molto, il trattamento funziona lo stesso. A volte capita il periodo in cui senti fastidio a livelli bassi, e poi magari dopo un mese puoi raddoppiare o triplicare e non da fastidio.

Magari giustamente per altri non è così e bisogna forzare, ma mi è sembrato di leggere tra le varie esperienze che anche molti altri si sono abituati a stare più bassi e tutto fila liscio senza troppi fastidi.

Comunque se decidi di cambiare, la tua esperienza diventa ultrainteressante data la scarsità di vere esperienze al di fuori di quelle riferite dal produttore !

Per il prezzo bisogna considerare che l' Idromed ha un bel design, il produttore gestisce un sacco di siti ben fatti, fa molta pubblicità, e poi ci sono i ricarichi degli importatori e dei rivenditori, mentre il Drielle è bruttino, il loro sito è triste, fotografie casalinghe, diciamo che dal quel punto di vista non hanno molti costi :D
Wiz
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 39
Iscritto il: sab set 10, 2011 1:56 pm

Re: da drielle a idromed 5 PS. Si risparmia tempo?

Messaggioda Lucilla » lun lug 01, 2013 12:10 pm

Ciao Wiz,

Mi interessa tutto quello che dici nel tuo post....ma una cosa in particolare desta in me una curiosita' indefinibile....mi riferisco proprio a quello che tu dici di "non poter spiegare"....legato all'utilizzo di un unica vaschetta....per le mani o per i piedi
Mi interessa molto il perche' secondo te questa modalita' potrebbe inficiare il risultato o causare un qualche danno....
Avatar utente
Lucilla
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 97
Iscritto il: gio mar 19, 2009 1:40 am

Re: da drielle a idromed 5 PS. Si risparmia tempo?

Messaggioda haldo99 » gio lug 04, 2013 11:21 am

ciao a tutti,

dopo diversi pareri medici, accumulati nel tempo e diverse letture in rete ho deciso di sottopormi alla Ionoforesi per risolvere la mia iperidrosi palmare e plantare.

Ho scelto Idromed 5 PS sperando di acquisire un dispositivo principalmente più veloce. L'acquisto è avvenuto direttamente sul sito del produttore ed è arrivato a casa senza problemi. Devo ammettere di averlo cercato anche usato su Ebay ma senza successo.
Al momento seguendo più o meno le indicazioni raccolte sto applicando 7mA solo alle mani con due sessioni consecutive di 15 min invertendo la polarità tra la prima e la seconda.

Con la sessione di ieri sera sono a 7 terapie consecutive (2 da 15 min. + 5 da 30 min. tutte a 7mA).
Le prime sensazioni sono timidamente positive, le mie mani specie nei momenti della giornata ad alta sudorazione a tutt'oggi si velano di umidità ma con una riduzione del sudore.

il mio obiettivo è arrivare ad almento 12-14 applicazioni da 30 min e poi sospendere per almeno 20gg.

vi farò sapere.

PS nella mia abitazione ho solo acqua Deminiralizzata (trattamento anticalcare con filtri a resine). Nelle istruzioni d'uso del Idromed l'acqua senza calcare è sconsigliata. Qualcuno ha esperienze ? Anche con altri dispositivi s'intende.
haldo99
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 2
Iscritto il: mar lug 02, 2013 1:34 pm

Re: da drielle a idromed 5 PS. Si risparmia tempo?

Messaggioda Lucilla » gio lug 04, 2013 12:15 pm

Ciao haldo99,

In bocca al lupo! :smile:

Sono fiduciosa che anche quel "velo" svanira' ...e con quello, anche l'ultimo "baluardo acquoso".... :D

Ho adorato l' espressione "momenti ad alta sudorazione"

Aggiornaci sugli sviluppi...e soprattutto sull' efficacia di Idromed.....:wink:

Non so se puo' esserti d'aiuto, ma ho trovato questa informazione per la questione dell' acqua:

"A volte, l'acqua del rubinetto in alcune città può essere poco dura per il lavoro che si deve svolgere. Oppure può non contenere molti sali minerali o elettroliti (minuscole particelle che aiutano il passaggio della corrente elettrica attraverso l'acqua e nella pelle).
L'aggiunta di un cucchiaino di bicarbonato di sodio facilita il passaggio..."
Avatar utente
Lucilla
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 97
Iscritto il: gio mar 19, 2009 1:40 am

PrecedenteProssimo

Torna a Ionoforesi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti