anthydral-ionoforesi

Forum sulla ionoforesi.

anthydral-ionoforesi

Messaggioda pizzichinaa » gio giu 10, 2010 11:32 am

Ciao a tutti, io sto usando crema anthydral e la mia situazione mani e già migliorata molto però vorrei passare alla iono ma il problema è che sono terrorizzata dal periodo in cui il sudore aumenta anche perchè ho bisogno di mani asciutte per lavorare! Inoltre ho anche iperidrosi plantare, come posso fare? Posso niziare la iono mentre le mani sono asciutte perchè sto usando la crema? Mi inizieranno a sudare ugualmente? Ultima domanda: C'è qualcuno che si è dimostrato totalmente refrattario al trattamento con la iono? graziee e vi prego rispondetemi!!
pizzichinaa
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 6
Iscritto il: mer set 30, 2009 3:35 pm

Re: anthydral-ionoforesi

Messaggioda roby » gio giu 10, 2010 2:58 pm

Guarda, qua tutti hanno bisogno delle mani asciutte :lol: ...

Diciamo che qui abbiamo sempre sconsigliato di sottoporsi a ionoforesi in contemporanea all'utilizzo di antitraspiranti. Il fatto è che, in generale, la iono favorisce l'assorbimento e non si sa quanto questo possa essere dannoso.

Io ti consiglio di iniziare la iono ai piedi, interrompere anthydral, e alla fine del ciclo plantare iniziare quello palmare.

Secondo me la iono - se fatta con un certo rigore - funziona con tutti.
roby
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 19
Iscritto il: sab dic 16, 2006 5:15 pm

Re: anthydral-ionoforesi

Messaggioda girlsonny » gio giu 10, 2010 3:49 pm

Ciao Pizzichina, anch'io ho il tuo stesso problema, riuscire, con la iono, a saltare il passaggio di "impennata di sudore" che puntualmente avviene appena riprendo il mantenimento; a volte succede che mando tutto all'aria e applico nuovamente la "mia" galenica. :(
Anch'io col mio lavoro non "potrei" permettermi mani bagnate (lavoro a contatto col pubblico) e ogni volta mi tocca fare salti mortali! :roll: :roll:
Avatar utente
girlsonny
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 21
Iscritto il: ven gen 29, 2010 6:50 pm
Località: Savona

Re: anthydral-ionoforesi

Messaggioda Blue Velvet » gio giu 10, 2010 7:26 pm

roby ha scritto:Secondo me la iono - se fatta con un certo rigore - funziona con tutti.

Bravissimo, mi trovi perfettamente d'accordo. :o
Anche secondo me non esistono soggetti refrattari, semplicemente non la si è fatta correttamente e con rigore. (o semplicemente non ci si è saputi accontentare dei risultati ottenuti, e allora si è detto che non ha funzionato)


Pizzichina, non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca, purtroppo. :mrgreen:
Quell' "impennata" di sudorazione è un prezzo che si deve pagare, se si vogliono avere mani asciutte successivamente.
Per quanto riguarda me, quest'impennata è quantificabile solo in tre giorni, nei quali stringo i denti e vado avanti.
Ho avuto necessità di iniziare il ciclo di mantenimento Martedì, e infatti questi due giorni al lavoro è stato complicato. Passare i documenti e le carte alla gente con le mani bagnate, beh, non proprio il massimo!
Ma tenevo dei fazzoletti a portata di mano, e mi asciugavo spesso le mani.
Ci si arrangia, e si cerca di cavarsela ugualmente! :wink:

Di solito invece il ciclo lo reinizio sempre di venerdì, così ho il week-end per far "scaricare" le mani.


E' buono il consiglio di Roby. Inizia a trattare prima i piedi, poi fai le mani, ma NON contemporaneamente alle applicazioni di Antihydral alle mani.


ciao


P.S. come dice Roby, nessuno può permettersi di avere la mani sudate.
"La Repubblica, una e indivisibile [...]" (art. 5 Cost.)
Avatar utente
Blue Velvet
Maestro
Maestro
 
Messaggi: 1208
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:58 pm
Località: Milano

Re: anthydral-ionoforesi

Messaggioda antonella m » gio giu 10, 2010 8:07 pm

[quote="Blue Velvet"][quote="roby"]

Anche secondo me non esistono soggetti refrattari, semplicemente non la si è fatta correttamente e con rigore.


Io ero felicissima del risultato ottenuto, mani asciutte e niente "impennate" di sudore... Il problema è che la pelle delle mie mani non regge più le sudute, si screpola e fessura sui palmi, e si riempie di vescicole sui polpastrelli, il tutto dolorosissimo durante la seduta (impossibile continuare) e subito dopo un prurito da impazzire... Proprio al momento non ce la faccio... Però il risultato, quando riuscivo a farla, era perfetto.
antonella m
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mer giu 02, 2010 3:29 pm
Località: Bergamo

Re: anthydral-ionoforesi

Messaggioda Blue Velvet » sab giu 12, 2010 3:41 pm

Non usavi una crema idratante per le mani?
la vaselina da applicare sui taglietti?

devi abbassare l'intensità se ti si "rovinano" troppo.
"La Repubblica, una e indivisibile [...]" (art. 5 Cost.)
Avatar utente
Blue Velvet
Maestro
Maestro
 
Messaggi: 1208
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:58 pm
Località: Milano

Re: anthydral-ionoforesi

Messaggioda Piacere(no grazie) » dom giu 13, 2010 8:56 pm

Blue Velvet ha scritto:la vaselina da applicare sui taglietti?

devi abbassare l'intensità se ti si "rovinano" troppo.


Blue Velvet ha ragione ( e fidati, ha sempre ragione :lol: );non ha senso tenere alta l'intensità e torturarsi le mani. Ho ottenuto l'asciutto con 8 mA di media, in barba a chi mi diceva di tenere altissima la corrente. E quando, dopo la prma mezz'ora, cominciavo ad avvertire fastidio abbassavo di 1 mA l'intensità...
Applica tanta vaselina inoltre dove senti bruciore, io ne applico in quantità industriale! E idrata sempre le mani dopo ogni seduta,con una buona crema, e perchè no,anche con un pò d'olio d'oliva che lenisce meravigliosamente!

Marì
Piacere(no grazie)
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 120
Iscritto il: mer giu 25, 2008 5:58 pm

Prossimo

Torna a Ionoforesi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

cron