Intensità sedute

Forum sulla ionoforesi.

Intensità sedute

Messaggioda authcelestial » ven giu 22, 2007 11:56 pm

Ciao a tutti ragazzi!
Uso ormai da più di un anno Jonome*d Driell*e con ottimi risultati, ma da due giorni sta avvenendo una cosa stranissima. Ormai da qualche mese sono abituato a sedute da 19-20mA, durante le quali tutto filava liscio senza fastidi vari. Nelle ultime due sedute, invece, sono stato costretto ad abbassare moltissimo l'intensità, portandola addirittura a 5-6mA.

Non so davvero cosa sia successo, qualcuno sa darmi una spiegazione?!
Grazie.
authcelestial
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 9
Iscritto il: mer dic 20, 2006 12:19 am

Re: Intensità sedute

Messaggioda Bruce Lee » sab giu 23, 2007 3:51 pm

ciao Authcelestial,
premettendo che è assolutamente normale che la nostra pelle ad un certo punto si "ribelli" a correnti così elevate, tempo fa ho posto lo stesso quesito a quelli della Bielsan. Mi hanno risposto di stare tranquillo, in quanto la capacità della nostra pelle di sopportare il passaggio della corrente può variare anche nella stessa seduta.
In ogni caso, tu sei stato costretto ad abbassare l'intensità per un fastidio generale o perché ci sono particolari punti dolenti sulle parti trattate?
Se così fosse potresti provare ad isolarli.

p.s.
authcelestial ha scritto:Ormai da qualche mese sono abituato a sedute da 19-20mA

questi livelli li raggiungi solo nel trattamento per i piedi o sbaglio?
Avatar utente
Bruce Lee
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 688
Iscritto il: mer dic 13, 2006 11:45 pm

Messaggioda xari » sab giu 23, 2007 5:10 pm

20mA per le mani mi sembrano eccessivi.

il mantenimento ogni quanti giorni lo fai?
xari
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 173
Iscritto il: mer giu 06, 2007 9:14 pm

Messaggioda authcelestial » sab giu 23, 2007 6:54 pm

Bruce, grazie della risposta!
Ad ogni modo io tratto soltanto l'iperidrosi palmare, quindi quei 19-20ma a cui mi riferisco si riferiscono proprio alle mani. Il mantimento lo faccio ogni due settimane, quattro sedute da mezz'ora ciascuna.
authcelestial
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 9
Iscritto il: mer dic 20, 2006 12:19 am

Messaggioda Bruce Lee » dom giu 24, 2007 10:22 am

Il Comitato Elettrotecnico Italiano (l' Ente preposto a stabilire, tra le altre, le normative di sicurezza per l'utilizzo di dispositivi elettrici) ha verificato che l'esposizione per tempi illimitati ad una corrente continua fino a 35 mA non presenta nessun effetto fisiologico pericoloso sul cuore. Oltre questa soglia sono possibili degli effetti collaterali. Secondo il CEI, per avere una probabilità certa di effetti collaterali bisogna superare i 150 mA.*
Ciò nonostante ti sconsiglio di utilizzare i 19 - 20 mA per le mani.
Prova questo ciclo di mantenimento con la corrente più bassa (quella che riesci a sopportare), se tutto fila liscio allora risulterà inutile, in seguito, continuare ad usare correnti così elevate.
E per i piedi che intensità utilizzi?


* su questo argomento chiederei a Glis di aggiungere qualcosa :wink:
Avatar utente
Bruce Lee
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 688
Iscritto il: mer dic 13, 2006 11:45 pm

Messaggioda authcelestial » dom giu 24, 2007 9:19 pm

I piedi non li ho mai trattati ancora, mi scoccio :lol:
authcelestial
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 9
Iscritto il: mer dic 20, 2006 12:19 am

Messaggioda glis » lun giu 25, 2007 11:05 am

Bruce Lee ha scritto: su questo argomento chiederei a Glis di aggiungere qualcosa :wink:

e che cosa... hai detto tutto tu!

Tieni conto che "19" o "20" scritte su una manopola non dicono niente, devono essere scritte su uno strumento di misura (che nessun apparecchio ha), su una rotella ci posso scrivere quello che voglio.
Fossero mA sono tanti! io faccio 10 (veri!), a parte i taglietti della pelle anche al muscolo un po' si sente.
ciao
glis
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 507
Iscritto il: mer dic 13, 2006 7:00 pm

Prossimo

Torna a Ionoforesi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron