FORUM IPERIDROSI ERITROSI ERITROFOBIA

Oggi è mer gen 17, 2018 3:52 pm

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Iperidrosi palmare/plantare o Iperidrosi palmare/plantare e sindrome di Raynaud
Solo iperidrosi palmare/plantare 0%  0%  [ 0 ]
Iperidrosi palmare/plantare e sindrome di Raynaud 100%  100%  [ 2 ]
Voti totali : 2
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mer apr 01, 2015 11:28 am 
Non connesso
Principiante
Principiante

Iscritto il: mer apr 01, 2015 10:25 am
Messaggi: 20
Località: Roma
Più passa il tempo e più sono convinto che ci sia una correlazione tra le due patologie e vorrei quindi fare un sondaggio in merito per capire se quello che penso sia vero o meno.

Per chi non lo sapesse la sindrome di Raynaud è una malattia che colpisce i vasi sanguigni perferici (e non) compromettendo la corretta irrorazione del sangue con il conseguente congelamento delle zone periferiche del corpo.

Vi racconto una cosa. Dopo un breve viaggio in Africa mi sono reso conto che la mia iperidrosi palmare/plantare e anche i miei problemi circolatori periferici erano migliorati. Inizialmente non ci ho fatto caso (quando tutto funziona la mente pensa ad altro) ma appena il problema si è ripresentato mi sono chiesto cosa potesse aver contribuito a quel miglioramento. Analizzando la mia esperienza sono arrivato alla conclusione che l'unica differenza tra la vita vissuta in Africa e quella attuale risiede nell'alimentazione. Per sette giorni ho mangiato aglio, aglio, aglio, aglio (anche cipolle e peperoncino) (mi fermo qua ahaahhah)

L'aglio che è un potente vasodilatatore (a differenza del pepeoncino non si avvertono le "vampate") e anticoaugulante molto probabilmente ha portato notevoli benefici alla mia semi sindrome di Raynaud e in qualche modo (non mi chiedete come) anche alla mia iperidrosi palmare.

Da una settimana circa sto mangiando 4/5 grammi di aglio a cubetti ed effettivamente ho riscontrato dei miglioramenti per entrambe le patologie.

(Vorrei aggiungere che lo stile di vita e l'alimentazione che ho adottato nell'ultimo periodo hanno portato benefici nella mia vita non trascurabili - l'aglio è solo l'ultimo degli esperimenti)

Detto questo, vorrei sapere quante persone soffrono solo di iperidrosi palmare/plantare e quante di iperidrosi palmare/plantare e sindrome di Raynaud.

La speranza è quella di curare la sindrome di Raynaud per ottenere anche benefici per l'iperidrosi


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven apr 03, 2015 11:54 am 
Non connesso
Principiante
Principiante

Iscritto il: mer ago 24, 2011 8:12 am
Messaggi: 8
ma scusa... che senso ha risolvere (ammettiamo che sia così) un problema come l'iper palmare per poi creare un altro problema peggiore che è quello che ti puzzi l'alito di aglio???


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven apr 03, 2015 3:17 pm 
Non connesso
Principiante
Principiante

Iscritto il: mer apr 01, 2015 10:25 am
Messaggi: 20
Località: Roma
Quando indichi la luna c'è sempre qualcuno che guarda il dito.

Quello dell'aglio è semplicemente un'esperimento per capire se effettivamente migliorando la circolazione sanguigna periferica il problema del'iperidrosi viene meno (sinceramente assumere dei farmaci vasodilatatori non mi pare proprio il caso). L'aglio se deglutito a cubetti e non masticato crea solo lievi problemi d'alitosi (il processo che trasforma l'allisina in allicina e poi in disolfuro di allile, causa dei cattivi odori, viene meno) risolvibili semplicemente con dentifricio, colluttorio e qualche altro piccolo espediente.

L'aglio ovviamente può essere sostituito con altri alimenti ma prima di arrivare a certe conclusioni dovevo sperimentare quello che avevo già vissuto.

La cosa importante è trovare una correlazione,come poco importa


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven apr 03, 2015 4:59 pm 
Non connesso
Principiante
Principiante

Iscritto il: mer apr 01, 2015 10:25 am
Messaggi: 20
Località: Roma
Ho appena parlato con una dottoressa. Tra ghiandole sudoripare e circolazione sanguigna esiste una correlazione, entrambe sono regolate dal sistema nervoso ortosimpatico. La mia intuizione si è rivelata vera.

Anche la sindrome di Raynaud come l'iperidrosi può essere curata intervenendo chirurgicamente sul sistema nervoso.

A questo punto mi viene un dubbio. Se entrambe le patologie derivano dal malfunzionamento del sistema ortosimpatico per quale motivo dovrei avvertire benefici cercando di migliorare la circolazione sanguigna periferica? Sarebbe più logico intervenire sul sistema ortosimpatico (non so come). Per adesso continuo con la sperimentazione, per adesso funziona, anche se dopo quest'informazione ho qualche dubbio in più.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven apr 03, 2015 6:54 pm 
Non connesso
Principiante
Principiante

Iscritto il: mer ago 24, 2011 8:12 am
Messaggi: 8
Daniel, hai letto il mio post sulla tecnica di Brat?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven apr 03, 2015 6:56 pm 
Non connesso
Principiante
Principiante

Iscritto il: mer ago 24, 2011 8:12 am
Messaggi: 8
Ok, ok...
sai... anch'io iperidrotico ho problemi di circolazione periferica!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab apr 04, 2015 9:12 am 
Non connesso
Principiante
Principiante

Iscritto il: mer apr 01, 2015 10:25 am
Messaggi: 20
Località: Roma
Ho letto il post. Non sono informato su questo tipo di rimedio, mi documenterò. Già siamo in due ad aver riscontrato un legame tra le due patologie. Nei vari post che ho letto anche qualche altro ragazzo ha dichiarato di avere le mani sempre fredde.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it