Nuova tecnica per rimediare all'iperidrosi.

Domande, dubbi ed esperienze di chi soffre di Sudorazione eccessiva

Moderatore: luigi

Nuova tecnica per rimediare all'iperidrosi.

Messaggioda suomy » mer set 24, 2014 7:41 pm

Ciao a tutti. Vorrei riportare un intervento molto interessante che ha presentato un medico nel gruppo di facebook sull'iperidrosi. Lo riporto qui per quelli che non l'hanno letto. Sulla carta potrebbe aprire nuovi spiragli. Copio e incollo.


Buongiorno a tutti. Grazie per avermi accettato nel gruppo. Mi chiamo Andrea Armenti e sono un medico. Ho sofferto di ipertrofia ascellare e anche della sindrome di Frey (la sudorazione paradossale del viso dopo parotidectomia). Ovviamente mi sono dedicato come medico allo studio e al trattamento di questa patologia,studiando,aggiornando mi di continuo e provando molte tecniche prima su di me e poi sui miei pazienti. Devo dire con risultati contrastanti e delle volte demoralizzanti . ho provato il botulino,ho comprato il devi e della ionoforesi,ho provato varie marche di antitraspiranti,ho sperimentato varie preparazioni galeniche: diciamo che é servito per me e basta;))
Poi,l'anno scorso sono andato in USA ad un congresso internazionale di medicina a e chirurgia estetica e lí la svolta. Allo stand di una ditta di apparecchiature medicali molto conosciuta mi hanno presentato un macchinario dedicato solo al trattamento dell'iperidrosi,senza aghi senza botulino e senza cose strane. Ero ovviamente molto scettico e riluttante. Poi ho deciso di rimettermi in gioco di ristudiare e di provarlo ovviamente. A Roma la ditta mi ha fornito l'apparwcchiatura e le mie ascelle sono state la prima cavia: che dire..dopo 3 trattamenti non sudo più! Incredibile! Sono passato nei successivi due mesi a trattare i miei amici e poi i pazienti! Tutti tutti tutti soddisfatti! Da ottobre inizierò a fare i corsi per medici su questa patologia e sui vari trattamenti,compreso soprattutto questo nuovo device! Se volete qlc altra informazione contattatemi pure! Sarò felice di esservi di aiuto! Un abbraccio Andrea



Allora, pubblicherò per prima un post veloce sull'iperidrosi, cercando di essere meno tecnico possibile (anche se sono sicuro che sapete le cose anche meglio di me).

L'iperidrosi, come sapete è caratterizzata dalla eccessiva sudorazione in alcune regioni del corpo (I. localizzata) o di quasi tutto il corpo (I. diffusa): la seconda fa riferimento a patologie organiche generali e il rimedio è la cura della patologia in generale e non il sintomo (la sudorazione appunto).

Pertanto da qui in poi parleremo soltanto di quella localizzata.

Oltre alla iperidrosi c'è un altra condizione che si chiama osmidrosi, cioè la produzione di cattivo odore, che può essere associato o meno ad una sudorazione eccessiva.

Queste due condizioni sono dovute ad una anomala funzione dei due tipi di ghiandole "sudoripare" del nostro corpo:
1) le g. eccrine
2) le g. apocrine

Le G. ECCRINE sono presenti su tutto il corpo, ma si concentrano sopratutto a livello dei palmi delle mani, la pianta di piedi e le ascelle. producono per il 99% acqua e 1% di sodio e potassio.

Le G. APOCRINE sono responsabili dell'odore del corpo e sono concentrate nelle zone del corpo a maggiore densità follicolare (cuoio capelluto, reg. genitale e ascelle). contengono acqua e percentuali di lipidi diversi.

Le ghiandole eccrine sono innervate da particolari fibre nervose che hanno la particolarità di mandare il loro messaggio "SUDA" con un neurotrasmittore chiamato acetilcolina (lo stesso che fa muovere i muscoli del corpo, fa accelerare il battito cardiaco e altre cose).
Tutto questo ha un senso ovviamente.
Da un punto di vista ancestrale, il corpo doveva essere pronto nei momenti di difesa (attacchi, corsa, ansia, inseguimenti) ad avere tutto a "portata di mano": funzionalità muscolare, cuore reattivo e controllo termico dell'organismo.

Nell'iperidrosi, questo fine meccanismo di regolazione ha un bug: invia impulsi anche quando non è necessario.
Possiamo considerare le nostre ascelle o mani o piedi come "la messa a terra" dei macchinari elettrici.
Ogni volta che c'è un "sovraccarico di tensione" (tempo, ansia, pensieri, patologie), il corpo "scarica" sulla "messa a terra"...e quindi ascelle,mani e piedi maditi di sudore.

I rimedi non medici arginano solo "l'acqua prodotta".
I rimedi medici chirurgici (l'intervento ai gangli vicino la colonna, la resezione dell'avventizia a livello delle arteriole delle mani) cercano di scollegare la messa a terra.
Il botulino interrompe il segnale messaggero.

Tutti questi rimedi andrebbero anche bene (ci mancherebbe, la natura è tanto varia e vasta e in medicina 2+2 può fare anche 6), ma non funzionano SEMPRE, non funzionano su TUTTI, e in molti casi devono essere RIPETUTI.
Inoltre, in molti casi questi portano alla cosiddetta sudorazione compensatoria. E' ovvio: se interrompi il filo che collega la messa a terra, "gli impulsi" da qualche parte dovranno andare...e vanno alle altre ghiandole sudoripare!!

Quello che serve è TOGLIERE la messa a terra fisicamente, cioè "togliere" le ghiandole.
Alcuni chirurgi infatti hanno proposto per diverso tempo il "raschiamento" del derma per eliminare le ghiandole: molti gli insuccessi, tante le problematiche legate all'intervento, oltre a non essere risolutivo (ovvio: le ghiandole sono DENTRO il derma, non nella parte bassa dove si raschiava).

Poi, ad un genio israeliano è venuta in mente un'idea (la descrizione successiva la parafraso come post, ma ha dietro teorie di fisiologia, fisica applicata e neurologia che se volete vi posto in un altro contesto.)

:..."Ma se eliminassimo la "messa a terra", in maniera tale da "ingannare" il corpo che non avendo più "feedback" dalle zone (mani, piedi, ascelle), scarica su tutto il corpo in maniera omogenea e con meno potenza?"

Detto fatto. Ci hanno costruito il macchinario.

Nel prossimo post vi parlerò del macchinario.

PS: scusate se ho dovuto scrivere questa introduzione, ma non potevo parlarvi di ciò se prima non vi spiegavo perché e cosa c'è alla base.




Il device medico. Si chiama SweatX ed è prodotto dall'AlmaLaser. Lo può fare solo un medico specialista e quindi si fa solo a studio medico.
La tecnologia alla base è la frequenza a onde radio, o radiofrequenza.

Piccola nota tecnica sulla radiofrequenza.
Gli impulsi della radiofrequenza sono vari (voltaggio, intensità e frequenza) e vengono usati in vari campi medici con apparecchiature dedicate e specifiche. In ambito della medicina estetica la radiofrequenza è terra di popolo: tutti la propongono (estetiste, medici, osteopati, etc.), dicendo che serve per la bonificazione di varie strutture del corpo (dal derma-fibroblasti all'ipoderma-grasso). Ovviamente la bontà e i relativi risultati (indicazioni, ndr) dipendono DALLA MACCHINA.
PERCHE'
Gli impulsi a onde radio fanno "agitare" (muovere più velocemente) determinate molecole o strutture molecolari più complesse. questa "agitazione" genera CALORE. Il calore, a seconda del MODO e DELLA TEMPERATURA che si raggiunge può essere sfruttato per varie cose.
Nel caso dell'ipoderma ad esempio, per "sciogliere il grasso".

Nel nostro caso, il macchinario in questione, lo SweatX, ha "una ed una sola frequenza" (detta così per semplificare), che è quella dell'acqua, cioè la molecola H2O.
Facendo agitare le molecole d'acqua all'interno delle ghiandole sudoripare, con conseguente generazione di calore (in modo e temperatura controllati) fa prima indebolire e poi "distruggere" le ghiandole sudoripare.

Come fa ad essere così selettivo?

1) Perche le ghiandole sudoripare di chi ha l'iperidrosi sono sempre gonfie di acqua.

2) Perché le altre strutture del derma (ghiandole sebacee, follicoli piliferi, teminazioni nervose,etc) contengono acqua a percentuali al di sotto del 3%, quindi non vengono interessati

3) Perché la frequenza usata è specifica solo per la molecola dell'acqua e basta.

4) Perché gli impulsi hanno una fisica diversa dalla jontoforesi che ha il grande svantaggio dell'impedenza cutanea per poter penetrare (le scossette ne sono una prova)

In questo modo, andando a eliminare la "nostra messa a terra con bug incorporato", non possiamo più creare sudore in quelle zone.

Detto questo, la prima obiezione che venne in mente a me era: "ma il sudore in quelle zone comunque serve. Se non sudo più, non è che poi ho problemi opposti: disidratazione, escoriazione e ulcerazione?

NO. Perché, come ho detto prima, le ghiandole sudoripare "prese" sono sono quelle a maggior contenuto d'acqua. Le altre "normali" e che quindi non partecipano attivamente durante gli attacchi della sudorazione, vengono "risparmiate" (tecnicamente è diverso, anche qui per dettagli istologici e fisici, rimando ad altro contesto).
Cosicchè, se faccio attività fisica ad esempio, in ogni caso la parte del corpo verrà idrata, come nelle altre persone """"normali"""!!

Per quanto riguarda la sudorazione compensatoria, come avevo già accennato nel primo post introduttivo, l'eliminazione della ""messa a terra"" porta il corpo (a livello dei meccanismi di regolazione di feedback del sistema nervoso autonomo) a ""ritararsi"". Portando, quindi, ad una regolazione meno selettiva (e che quindi si distribuisce su tutto il corpo) e di conseguenza meno potente. In termini pratici, ad una sudorazione legata a trigger come nelle persone "normali".

Le sedute durano 10 min per parte (20 min in tutto). NON sono dolorose. non hanno controindicazioni (a parte i portatori di pacemaker - ma per loro purtroppo vale anche per moltissime altre cose mediche) e ne sono richieste al massimo 4 seduto. poi STOP! si ritorna alla vita normale.

In USA hanno follow up di più di 2 anni. i pazienti trattati hanno fatto solo quelle sedute. Una percentuale bassa (per i dettagli mi soffermerò in altro post se volete) hanno rifatto due sedute di mantenimento (ma dopo due anni e perché non volevano nemmeno più una goccia di sudore, ndr).

Si applica per le mani, le ascelle e i piedi. Per quanto riguarda il viso lì va fatta una visita specialistica accurata e solo per alcune indicazioni si può fare.

Ps: per chi mi aveva chiesto se può essere fatto in gravidanza.
In teoria sì, nella pratica io non lo faccio e spero nessun medico per un motivo che non sia la salute della donna o del bambino.



Ecco questo è tutto circa. Io lo pubblico a pure scopo divulgativo. Non me ne viene niente ovviamente.
Spero di fare cosa gradita.
suomy
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 47
Iscritto il: mer lug 24, 2013 1:20 pm

Re: Nuova tecnica per rimediare all'iperidrosi.

Messaggioda ded » ven set 26, 2014 12:25 pm

Interessante....se qualcuno sa dove si può fare questo trattamento e anche i costi .....da come ne parla sembra una cosa semplicissima ...ma....personalmente sono un po scettica che risolva il problema definitamente forse perché sono rimasta scottata quando ho fatto gli interventi per eliminare le ghiandole sudoripare in quanto il dottore mi aveva detto che con tre interventi avrei risolto tutto invece ne ho fatti 10 e ho risolto poco ...comunque sarebbe interessante conoscere altri pareri...
ded
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 52
Iscritto il: mer set 26, 2012 2:34 pm

Re: Nuova tecnica per rimediare all'iperidrosi.

Messaggioda abax » sab set 27, 2014 2:32 pm

Grazie Suomy! :smile:

Ero convinto d'aver risposto ma si vede che era andato storto qualcosa. Che dire: pare un metodo che "spalma" la "compensatoria" su tutto il corpo... Beh, se qualcuno lo prova o ha ulteriori info in materia, faccia sapere...

Abax
"United we stand, divided we fall"
"It is not our differences that divide us. It is our inability to recognize, accept, and celebrate those differences" (Audre Lorde).
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4507
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Re: Nuova tecnica per rimediare all'iperidrosi.

Messaggioda suomy » dom set 28, 2014 3:33 pm

Riporto il sito della società americana che supporta l'apparecchiatura.

http://www.almasweatx.com/home/findadoctor/

E quello italiano dello stesso dottore.

http://www.sudorazioneeccessivascellemani.it/1/
suomy
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 47
Iscritto il: mer lug 24, 2013 1:20 pm

Re: Nuova tecnica per rimediare all'iperidrosi.

Messaggioda (luca) » mar gen 20, 2015 11:52 am

Sembrerebbe l'ennesimo tentativo di spillare soldi a pazienti che non sanno più dove andare a parare.
Il sito è pieno di informazioni equivoche, ad esempio non viene specificata la durata dei presunti effetti, ma si parla in maniera generica di "risolvere in maniera definitiva". Facendo una breve ricerca in rete, si parla di 6-9 mesi. Che sarebbe anche niente male, se solo si avesse qualche prova dell'efficacia di questo trattamento. Lo "studio clinico internazionale" (uno dei molteplici, a detta di chi gestisce il sito) inserito nel sito è del tutto risibile, quattro paginette corredate da qualche immagine e nessun dato e/o discussione a supporto delle conclusioni riportate dagli autori (che indicano come affiliazione una clinica privata). Se davvero esistono innumerevoli studi internazionali, perché non riporatre riferimenti bibliografici ad articoli scritti da ricercatori seri, su riviste peer-reviewed? Il tutto, ad un prezzo che, sempre reperendo informazioni in rete, si aggirerebbe sulle 2000 sterline per trattamento completo.
Normalmente sono moderato nel linguaggio, ma non ho problemi ad affermare che coloro che fanno operazioni di marketing (perché di questo si tratta) alle spalle di persone che soffrono a causa della propria malattia (l'iperidrosi è formalmente una malattia, codificata nell'ICD-9-CM) meritano tutto il male possibile a questo mondo.
golden the pony boy
Avatar utente
(luca)
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 126
Iscritto il: dom gen 11, 2009 12:10 pm
Località: padova

Re: Nuova tecnica per rimediare all'iperidrosi.

Messaggioda suomy » lun feb 09, 2015 11:05 am

Nel gruppo dove avevo letto di questa nuova tecnica, vi si era sottoposto un utente che per comodità poteva recarsi nello studio del dottore. Ci sono stati poi dei disguidi sul prezzo concordato in quanto doveva essere una specie di trattamento promozionale (gratuito) e invece poi è stato pattuito solo un leggero sconto sul prezzo di trattamento.
Ma questo era il problema minore, il punto cruciale è stato il totale fiasco del trattamento sull'iperidrosi palmare.
suomy
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 47
Iscritto il: mer lug 24, 2013 1:20 pm

Re: Nuova tecnica per rimediare all'iperidrosi.

Messaggioda abax » dom feb 15, 2015 10:49 pm

(luca) ha scritto: (l'iperidrosi è formalmente una malattia, codificata nell'ICD-9-CM) meritano tutto il male possibile a questo mondo.


Grazie della segnalazione! Scopro ora che è anche nell'ICD-10.

Abax
"United we stand, divided we fall"
"It is not our differences that divide us. It is our inability to recognize, accept, and celebrate those differences" (Audre Lorde).
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4507
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Prossimo

Torna a Iperidrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

cron