FORUM IPERIDROSI ERITROSI ERITROFOBIA

Oggi è dom apr 22, 2018 2:16 am

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Iperidrosi ed ereditarietà
MessaggioInviato: ven giu 13, 2014 3:08 pm 
Non connesso
Pratico
Pratico

Iscritto il: sab apr 09, 2011 6:31 pm
Messaggi: 38
Località: Roma
Topic un pò vecchio, ma l'ho visto solo ora ed è un argomento che mi sta molto a cuore.
Nel mio caso ho mia madre che soffre di una leggera iperidrosi facciale e mio padre con una ancora più leggera iperidrosi alle mani. In pratica solo mia madre ne risente realmente e solo d'estate, quando dopo un attività fisica è costretta ad asciugarsi la fronte. Io sono il loro primogenito e soffro di iperidrosi a mani e piedi molto avanzata. I miei due fratelli minori invece sono completamente esenti dal problema. In famiglia non ho riscontri di altri casi, a parte mio nonno materno che ha lo stesso problema di mia madre.

Sebbene tutto ciò mi potrebbe far pensare che l'iperidrosi sia effettivamente ereditaria, la mia formazione scientifica mi dice anche che le esperienze personali sono il contrario della scienza. Per quanto ne sappiamo i casi di cui ho parlato potrebbero essere tranquillamente coincidenze, finchè non ci saranno studi specifici che dimostrino il contrario. Il problema è proprio trovare questi studi, ammesso che esistano scienziati interessati all'argomento.

Nel dubbio, se un giorno dovessi avere la fortuna di trovare una compagna che voglia dei figli, cercherei di convincerla ad avere figli CON me piuttosto che figli DA me. In altre parole, adozione o inseminazione.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Iperidrosi ed ereditarietà
MessaggioInviato: ven giu 13, 2014 4:52 pm 
Non connesso
Esperto
Esperto

Iscritto il: mer dic 13, 2006 7:00 pm
Messaggi: 507
Ma stai scherzando? ma hai idea di quante patologie ben più invalidanti della nostra ci sono in giro? E pensi che i bambini in adozione siano sani come pesci? E se ti viene un figlio fisicamente perfetto ma co***one? Evidentemente non sei ancora nell'età per pensarci, ne riparliamo tra un po'. Se tutti quelli che hanno genitori o nonni con problemi la pensassero come te ci estingueremmo in 50 anni.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Iperidrosi ed ereditarietà
MessaggioInviato: dom giu 15, 2014 6:56 pm 
Non connesso
Veterano
Veterano

Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Messaggi: 4494
Località: Reggio Emilia
Sì, pare anche a me manchi letteratura in materia.

Penso anche che le tue affermazioni denuncino una visione del disturbo che solo chi ne soffre può avere. Cioè: vederlo come la cosa peggiore che possa capitare. Ovviamente non è così. Prima di pensare a far figli ti consiglierei di cercare di riuscire a vivere più serenamente il disturbo. So bene che è cosa facile a dirsi ma non a farsi: anch'io purtroppo non mi sento psicologicamente in condizione neanche di pensare a un eventuale futuro con figli, anche se nel mio caso non per l' "iper"...

Abax

_________________
"United we stand, divided we fall"
"It is not our differences that divide us. It is our inability to recognize, accept, and celebrate those differences" (Audre Lorde).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Iperidrosi ed ereditarietà
MessaggioInviato: lun giu 16, 2014 8:02 pm 
Non connesso
Esperto
Esperto

Iscritto il: mer ott 15, 2008 5:51 pm
Messaggi: 784
glis ha scritto:
Ma stai scherzando? ma hai idea di quante patologie ben più invalidanti della nostra ci sono in giro? E pensi che i bambini in adozione siano sani come pesci? E se ti viene un figlio fisicamente perfetto ma co***one? Evidentemente non sei ancora nell'età per pensarci, ne riparliamo tra un po'. Se tutti quelli che hanno genitori o nonni con problemi la pensassero come te ci estingueremmo in 50 anni.



Gils il suo comportamento è normale. E' protettivo. Probabilmente ancora non ha provato nessuna soluzione e quindi vede fin tutto troppo nero. Non si può negare però che l'iper ti segna come esperienza perché la gente ti vede diverso ma diverso in negativo. Fai schifo in poche parole. Se vedono una persona invalida, senza un braccio o una gambe per dire il primo pensiero non è negativo ma "povero". Stessa cosa se una persona sa di un tumore o un cancro che sono malattie più gravi perché si parla di vita o morte ma non per questo l'iper dev'essere sottovalutata. Poi io ho solo 21 anni magari più in avanti con l'età si incontrano persone diverse, per me è molto difficile invece ad oggi. Comunque ti condiziona nel sociale, nei rapporti, ti condizione in qualsiasi cosa perché ti rende nervoso e l'estate è invivibile con le mani che grondano 24 su 24 e si gonfiano pure. Per fortuna esiste la iono per me. L'iper mi ha condizionato a scuola. Io ho lasciato la scuola per le troppe assenze perché perché a me condizionava quando le mani diventavano grondanti. Rimpianti? No perché faccio sempre cio che mi fa star bene e in quel momento dovevo far cosi, oggi tipo sarebbe stato diverso ma va bé, ma non essendo un gran studioso comunque nonostante tutto se non avessi avuto questo problema sicuramente avrei completato gli studi e oggi magari più possibilità lavorative. Nello stesso tempo però io sono felice dell'esperienze negative che l'iper mi ha portato perché mi hanno reso un carattere forte, fare a meno delle persone e mi ha fatto vedere le persone con occhi diversi.
Il mio sogno per dire è diventare padre ma non per lo sfizio di aver un figlio ma perché desidero prendermi cura e crescere qualcuno giorno dopo giorno affrontando insieme cose positive e cose negative come non è stato fatto con me.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Iperidrosi ed ereditarietà
MessaggioInviato: mar giu 17, 2014 10:08 am 
Non connesso
Pratico
Pratico

Iscritto il: sab apr 09, 2011 6:31 pm
Messaggi: 38
Località: Roma
glis ha scritto:
Ma stai scherzando? ma hai idea di quante patologie ben più invalidanti della nostra ci sono in giro?

Certo, non ho mai detto il contrario. E quindi? Dobbiamo considerare l'iperidrosi come non invalidante affatto? Non ci riuscirei mai e poi mai.
Cita:
E pensi che i bambini in adozione siano sani come pesci? E se ti viene un figlio fisicamente perfetto ma co***one?

Sul carattere si può sempre intervenire.
Cita:
Evidentemente non sei ancora nell'età per pensarci, ne riparliamo tra un po'. Se tutti quelli che hanno genitori o nonni con problemi la pensassero come te ci estingueremmo in 50 anni.

Difficile, la scienza migliora in continuazione e semmai avverrà l'opposto. È plausibile che entro 50 anni sarà possibile mettere al mondo figli completamente sani, ovvero accorgendosi immediatamente di eventuali malattie più o meno gravi ed interrompendo la gravidanza. Chissà, magari anche iperidrosi inclusa. So che può sembrare un discorso di eugenetica nazista, ma in realtà è semplicemente una questione di buon senso. Mettere al mondo un figlio con un handicap più o meno grave, quando HAI delle alternative, è un atto estremamente egoistico secondo me.

abax ha scritto:
Sì, pare anche a me manchi letteratura in materia.

Penso anche che le tue affermazioni denuncino una visione del disturbo che solo chi ne soffre può avere. Cioè: vederlo come la cosa peggiore che possa capitare. Ovviamente non è così. Prima di pensare a far figli ti consiglierei di cercare di riuscire a vivere più serenamente il disturbo. So bene che è cosa facile a dirsi ma non a farsi: anch'io purtroppo non mi sento psicologicamente in condizione neanche di pensare a un eventuale futuro con figli, anche se nel mio caso non per l' "iper"...

Abax

Come sopra, so benissimo che ci sono condizioni ben peggiori dell'iperidrosi, ma questo non vuol dire che l'iperidrosi sia una robetta da niente. Nel mio caso posso dirti che il disturbo lo vivo abbastanza bene, grazie alla ionoforesi, ma non posso fare a meno di pensare a cosa avrei potuto fare nella mia vita se non soffrissi di iperidrosi.



tony ha scritto:
Gils il suo comportamento è normale. E' protettivo. Probabilmente ancora non ha provato nessuna soluzione e quindi vede fin tutto troppo nero. Non si può negare però che l'iper ti segna come esperienza perché la gente ti vede diverso ma diverso in negativo. Fai schifo in poche parole. Se vedono una persona invalida, senza un braccio o una gambe per dire il primo pensiero non è negativo ma "povero". Stessa cosa se una persona sa di un tumore o un cancro che sono malattie più gravi perché si parla di vita o morte ma non per questo l'iper dev'essere sottovalutata. Poi io ho solo 21 anni magari più in avanti con l'età si incontrano persone diverse, per me è molto difficile invece ad oggi. Comunque ti condiziona nel sociale, nei rapporti, ti condizione in qualsiasi cosa perché ti rende nervoso e l'estate è invivibile con le mani che grondano 24 su 24 e si gonfiano pure. Per fortuna esiste la iono per me. L'iper mi ha condizionato a scuola. Io ho lasciato la scuola per le troppe assenze perché perché a me condizionava quando le mani diventavano grondanti. Rimpianti? No perché faccio sempre cio che mi fa star bene e in quel momento dovevo far cosi, oggi tipo sarebbe stato diverso ma va bé, ma non essendo un gran studioso comunque nonostante tutto se non avessi avuto questo problema sicuramente avrei completato gli studi e oggi magari più possibilità lavorative. Nello stesso tempo però io sono felice dell'esperienze negative che l'iper mi ha portato perché mi hanno reso un carattere forte, fare a meno delle persone e mi ha fatto vedere le persone con occhi diversi.
Il mio sogno per dire è diventare padre ma non per lo sfizio di aver un figlio ma perché desidero prendermi cura e crescere qualcuno giorno dopo giorno affrontando insieme cose positive e cose negative come non è stato fatto con me.

Più che protettivo io lo definirei un comportamento responsabile. Nel senso che, al contrario, se mettessi al mondo un figlio mio mi sentirei un egoista che ha anteposto i suoi desideri alle potenziali sofferenze del futuro figlio. Come soluzione uso la ionoforesi e quindi la vedo meno nera di chi non ho provato mai nulla, fortunatamente.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Iperidrosi ed ereditarietà
MessaggioInviato: mar giu 17, 2014 3:29 pm 
Non connesso
Esperto
Esperto

Iscritto il: mer dic 13, 2006 7:00 pm
Messaggi: 507
hope ha scritto:
Dobbiamo considerare l'iperidrosi come non invalidante affatto? Non ci riuscirei mai e poi mai.

E infatti è invalidante per certi versi, ce l'ho anch'io, ho interrotto l'università anche (non solo) per quello, non faccio il lavoro che avrei voluto, non mi devi spiegare come ci si sente, ti assicuro.

Cita:
Sul carattere si può sempre intervenire.

Il carattere si forma da 0 a 3 anni, meno da 3 a 6, danno in adozione bimbi di 10, fai un po' te...

Cita:
Mettere al mondo un figlio con un handicap più o meno grave, quando HAI delle alternative, è un atto estremamente egoistico secondo me.

Sei un po' troppo ottimista sulla scienza e un po' ingenuo sulla natura umana, concedimelo. Ti assicuro che data la vasta casistica non è così semplice sapere prima tutto quello che può accadere in gravidanza e dopo, mi basta essere padre e aver chiacchierato per anni con altri neo-genitori (è fisiologico conoscerne una marea) per aver sentito racconti da brividi. Va quasi sempre bene, quasi...

Ti saluto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Iperidrosi ed ereditarietà
MessaggioInviato: sab giu 28, 2014 7:05 pm 
Non connesso
Veterano
Veterano

Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Messaggi: 4494
Località: Reggio Emilia
A me non piace l'idea di un futuro dove ci sono una marea di caratteristiche (perchè se includiam anche l' "iper", allora davvero dobbiam inserirne tante, visto che mi pare si sia detto più volte in questo topic che esiston cose indubbiamente peggiori) tali da indurre le madri ad abortire. Anche perchè poi problemi ne posson sorgere in continuazione nel corso della vita. Mi rendo conto una madre non voglia far nascere un figlio destinato a soffrire tutta la vita e che costringa i genitori a seguirlo a vita, il figlio poi morendo molto presto, oppure diventando adulto in un contesto infernale (non autosufficiente, e con genitori non più giovani).
Ma auspicare non vengano fatti nascere bambini iperidrotici (ammesso che si possa sapere che uno è predestinato in maniera irreversibile, cosa che mi risulta strana) mi sembra sì un discorso di tipo eugenetico.

Io capisco perfettamente perchè qui si parla dell' "iper" come disturbo invalidante. Secondo me però le cose sono molte relative: frequentando le persone, lavorando e passando il tempo libero con loro, non posso fare a meno di ragionare sulle cose che ognuno può o non può fare (per le proprie caratteristiche psicologiche e fisiche). E seguendo lo sport (per me, scusate la banalità, metafora della vita) si vede come costantemente ci si debba adoperare per fare le cose coi mezzi che si hanno, mezzi che cambiano col tempo (si pensi a una squadra che abbia un giocatore importante infortunato, o semplicemente stia giocando fuori casa). Quindi credo sia giusto distinguere tra handicap gravi e quelli che vedo come problemi, per quanto fastidiosi e penalizzanti.

Quanto al carattere: purtroppo i danni non vengon fatti da genitori e figure simili non solo nella primissima infanzia, ma anche nell'adolescenza, e io lo so per esperienza personale. Ma anche lì non la vedo come una cosa irreversibile: le persone possono migliorare anche dal punto di vista psicologico.

Abax

_________________
"United we stand, divided we fall"
"It is not our differences that divide us. It is our inability to recognize, accept, and celebrate those differences" (Audre Lorde).


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it