Qualcuno sà qualcosa di questa nuova tecnica?

Domande, dubbi ed esperienze di chi soffre di Sudorazione eccessiva

Moderatore: luigi

Re: Qualcuno sà qualcosa di questa nuova tecnica?

Messaggioda Blue Velvet » gio ago 19, 2010 7:14 pm

domanda
Interrompere il nervo all'altezza del T4, o al massimo tra T3 e T4, non assicurerebbe il mantenimento della sudorazione facciale e ascellare, ma la disattivazione di quella palmare?
"La Repubblica, una e indivisibile [...]" (art. 5 Cost.)
Avatar utente
Blue Velvet
Maestro
Maestro
 
Messaggi: 1208
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:58 pm
Località: Milano

Re: Qualcuno sà qualcosa di questa nuova tecnica?

Messaggioda Blue Velvet » gio ago 19, 2010 8:09 pm


Hai letto, si vuole candidare pure alle presidenziali USA del 2012.
Te lo immagini in diretta tv, prima di stringere la mano ad un capo di Stato, col suo bel fazzoletto...:mrgreen:
Una grande rivincita per tutti noi!! Significherebbe un riconoscimento globale della nostra patologia.



Iperidrotici alla conquista del mondo!!! :lol: :lol:
"La Repubblica, una e indivisibile [...]" (art. 5 Cost.)
Avatar utente
Blue Velvet
Maestro
Maestro
 
Messaggi: 1208
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:58 pm
Località: Milano

Re: Qualcuno sà qualcosa di questa nuova tecnica?

Messaggioda grazianodnc » gio ago 19, 2010 10:39 pm

La T4 agisce prevalentemente sulle ascelle e anche un pò sulle mani.
La T3 prevalentemente sulle mani e un pò su ascelle e viso.
La T2 prevalentemente su viso, ma anche su mani e minimamentre sulle ascelle.
Poi ci sono varianti anatomiche, nel senso che operare allo stesso livello non comporta lo stesso risultato su tutti, si potrebbe operare anche sul T3 ed avere anidrosi del viso con sindrome di horner parziale per esempio, come se si facesse la T2.
Questo è quello che ho capito leggendo sui vari siti di chirurgia.
Poi c'è un altro inconveniente, interrompere il nervo in basso potrebbe anche portare a compensare al viso, e quindi ritrovarsi con un problema che prima non si aveva.
Se l'iperidrosi è localizzata solo alle mani, l'ets la risolve senza grosse complicazioni sudorative, diversamente per il viso si ha un pò più compensatoria, come se se si ha a priori una iperidrosi generalizzata; questi sono i risultati clinici dell'esperienza chirurgica.

PS: cmq Truzzarelli si è operato con la tecnica di Brat, se leggi l'articolo.
..:Saluti:..
grazianodnc
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 109
Iscritto il: ven feb 02, 2007 8:06 pm

Re: Qualcuno sà qualcosa di questa nuova tecnica?

Messaggioda Blue Velvet » ven ago 20, 2010 7:25 pm

Capisco..

quindi in linea teorica, se si volesse non sudare più alle mani, ma continuare a farlo da viso e ascelle, forse mettere la clip tra T3 e T4 potrebbe essere il giusto compromesso?
Anche perchè, io penso che la forte compensatoria si ha principalmente per il fatto che con la T2, o la T2-T3, o la T3, si chiudono i rubinetti del viso e delle ascelle, due parti del corpo che giocano un ruolo fondamentale per la termoregolazione (il viso soprattutto).

Se invece si potessere chiudere le mani, lasciando intatti viso e ascelle, credo che non ci sarebbe grossa compensatoria.
Naturalmente questo è solo un mio pensiero.
"La Repubblica, una e indivisibile [...]" (art. 5 Cost.)
Avatar utente
Blue Velvet
Maestro
Maestro
 
Messaggi: 1208
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:58 pm
Località: Milano

Re: Qualcuno sà qualcosa di questa nuova tecnica?

Messaggioda grazianodnc » ven ago 20, 2010 11:44 pm

La T3-T4 è indicata prevalentemente per le ascelle, ma il viso per quanto ho potuto capire, comunque si operi non resta mai intatto, che si influisca minimamente su di esso quello sì, per esempio con la T4 o al massimo la T3, con la T2 il viso lo centri in pieno.
Con la T4 il rischio di recidiva aumenta, il giusto compromesso sembra essere la T3 bassa, cioè subito sul ganglio T3 senza salire troppo verso il T2; questo si evince dai siti di chirurgia.
La compensatoria aumenta esponenzialmente se si sale lungo la catena simpatica.
Ma se non si ha un'iper diffusa precedentemente, difficilmente si sviluppa una compensatoria grave con la T3, tranne in alcuni soggetti maggiormente predisposti, sembra che ci siano dei caratteri somatici che permettono di capire prima il grado di compensatoria a cui si andrà incontro.
..:Saluti:..
grazianodnc
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 109
Iscritto il: ven feb 02, 2007 8:06 pm

Re: Qualcuno sà qualcosa di questa nuova tecnica?

Messaggioda Blue Velvet » sab ago 21, 2010 4:19 pm

tranne in alcuni soggetti maggiormente predisposti, sembra che ci siano dei caratteri somatici che permettono di capire prima il grado di compensatoria a cui si andrà incontro.

Interessante questa affermazione.


Comunque sì, è vero, da quel che ho capito, il miglior compromesso sembra essere la T3, anche perchè operare su T2, dà grossissimi problemi. ho letto che il ganglio stellato (cioè quello che dovrebbe essere il primo ganglio toracico, T2) si fonde con l'ultimo ganglio cervicale, forse anche per questo è sconsigliabile intervenire là; oltre ai già citati effetti collaterali.
"La Repubblica, una e indivisibile [...]" (art. 5 Cost.)
Avatar utente
Blue Velvet
Maestro
Maestro
 
Messaggi: 1208
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:58 pm
Località: Milano

Re: Qualcuno sà qualcosa di questa nuova tecnica?

Messaggioda grazianodnc » sab ago 21, 2010 8:38 pm

Il ganglio stellato è il T1, e si fonde con l'ultimo ganglio cervicale, operano la porzione inferiore del ganglio stellato.
Ma è 'osare troppo' operare lo stellato; con la T3 migliora anche il viso, io colpi di calore o sudate non ne ho mai più avuti.
Ovvio che sotto tensione sudo anche dal viso, arrossisco un pò...ma in paragone a prima va bene così.
Se si opera sul T2 potrebbe andare via tutto dal viso, ma a che serve?
..:Saluti:..
grazianodnc
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 109
Iscritto il: ven feb 02, 2007 8:06 pm

PrecedenteProssimo

Torna a Iperidrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

cron