contraddizioni

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

contraddizioni

Messaggioda morfeo » mar apr 03, 2007 10:42 pm

ma a voi tutto questo non sembra assurdo? una delle cose che mi logora di più è pensare di essere completamente matta a farmi condizionare così la vita dal colore del mio viso.. mi sembra assurdo, ma nonostante questa consapevolezza non riesco a fare in modo che non sia così e ad allontanare l'ansia.
anzi, il fatto di considerare questa fobia illogica e assurda mi porta ad autocolpevolizzarmi..quindi autostima giù!

anche voi vivete in questa contraddizione tra pensiero razionale e reazione ansiosa incontrollata?
:shock:
morfeo
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: dom mar 25, 2007 10:29 pm

Messaggioda abax » mer apr 04, 2007 11:12 am

Morfeo, secondo me l'autocolpevolizzazione non può che peggiorar le cose, cmq sì: chiaro che razionalmente ci si può anche render conto dell'assurdità, ma dal punto di vista emotivo le cose stan diversamente... :(
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4505
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda morfeo » mer apr 04, 2007 8:28 pm

è che a volte ci si sente come spezzati..
poi pensare che questa fobia sia una cosa assurda per me vuol dire escludere completamente la possibilità di parlarne con qualcuno (a parte qui in incognito...:roll:) e diventa molto più pesante sobbarcarsi da soli i problemi. se sembra ridicolo a me che la sto vivendo, non oso immaginare le reazioni degli altri.. penso sia un problema molto difficile da comprendere per chi non lo vive
tu abax (e anche tutti gli altri!) come hai fatto a dirlo? e come reagiscono le persone dal di fuori??
morfeo
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: dom mar 25, 2007 10:29 pm

Messaggioda abax » gio apr 05, 2007 10:18 am

Secondo Morfeo le fobie sono irrazionali per definizione...io semplicemente quando lo dico tipicamente arrossisco; poi, di fronte all'incredulità altrui, anzichè insistere a dire che è un problema, gli spiego cosa provo in quei momenti...tipicamente, riesco a far "passare" l'idea perchè gli altri poi pensano a situazioni in cui capita a loro di sentirsi "scoperti"...
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4505
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda morfeo » gio apr 05, 2007 4:18 pm

non credo di sbagliare ritenendo le fobie qualcosa di irrazionale... penso sia questa la differenza tra paura e fobia.
Dovrei accettare il fatto che ci sia qualcosa, in me come in tutti, che sfugga al mio controllo, abbandonare le pretese di perfezionismo e apparire umanamente sofferente come tutti. Tutti hanno dei problemi e tutti vorrebbero avere quelli degli altri... se accettassimo il nostro problema, smetteremmo di averlo
morfeo
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: dom mar 25, 2007 10:29 pm

Messaggioda abax » gio apr 05, 2007 4:22 pm

morfeo ha scritto:non credo di sbagliare ritenendo le fobie qualcosa di irrazionale... penso sia questa la differenza tra paura e fobia.

Infatti...

Dovrei accettare il fatto che ci sia qualcosa, in me come in tutti, che sfugga al mio controllo, abbandonare le pretese di perfezionismo e apparire umanamente sofferente come tutti. Tutti hanno dei problemi e tutti vorrebbero avere quelli degli altri... se accettassimo il nostro problema, smetteremmo di averlo

Appunto: credo che sia tipico degli "eritro" esser perfezionisti e voler controllare tutto, e questa è una delle cose su cui "lavorare", a mio avviso...
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4505
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda morfeo » gio apr 05, 2007 6:40 pm

magari sbaglio, magari ho un pessimismo che non dovrei avere... ma riuscire a modificare gli aspetti di me che hanno favorito l'eritro mi sembra un lavoro impossibile ... certamente lunghissimo
leggo di tante persone che negli anni ce l'hanno fatta, le ammiro tantissimo, io non so se avrò la stessa forza e la stessa pazienza!
ah abax! ho visto nel vecchio forum la sezione "racconta che ti passa", molto carina...raccontare le proprie "figuracce" penso sia un ottimo modo per sdrammatizzare e fare un pò di autoironia (arma importantissima!)
...perchè non riproporla?
morfeo
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: dom mar 25, 2007 10:29 pm

Prossimo

Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron