da oggi ci sono anch'io.

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

da oggi ci sono anch'io.

Messaggioda SIMONE » sab mar 31, 2007 8:03 pm

eccomi qua,sono simone,(il nome e' falso,non chiedetemi xche')ho 37 anni e vivo a milano.che dire,soffro di eritrofobia da piu' di 20 anni.il mio pensiero fisso ogni santo giorno,24 ore su 24,e' e' come difendermi dall'arrossire.questo mio problema ha anche modificato il corso della mia vita,non ho continuato gli studi e faccio un lavoro che non volevo fare.
ci sono periodi che va molto bene,sopratutto d'estate,dove sono piu' brillante ed a volte anche sfacciato in alcuni argomenti.purtroppo ci sono poi periodi come questo,che l'unica cosa che vorrei fare e' starmene chiuso in casa a piangermi addosso.quei periodi dove sai che devi arrossire,te lo senti addosso e modifichi il tuo comportamento,quei periodi dove se vedi in tv un film con qualche scena imbarazzante,dici a te stesso"io sarei diventato bordo'",quei periodi dove esageri con creme abbrozzanti e lampade,insomma un periodo maledettamente schifoso.
sono stato in terapia da una psicologa,ma dopo molte sedute e molte spese,ho mollato xche' non mi e' servito a niente.(io non so se la psicologa sapeva dell'esistenza dell'eritrofobia,non me ne ha mai parlato),ho anche frequentato per un'po' scientology,ma il disagio era troppo.
questo mio problema lo nascondo a tutti,anche ai miei genitori,secondo voi e' giusto?sto pensando seriamente di affrontare una cura farmacologica,o addirittura un intervento.sento davvero il bisogno di confrontarmi e di sfogarmi con chi come me soffre di questo problema x questo mi sono inscritto al vostro forum..ce la posso fare a guarire?datemi una speranza.
saluto tutti quanti.
SIMONE
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 23
Iscritto il: sab mar 31, 2007 6:38 pm
Località: MILANO

Messaggioda Donald Duck » sab mar 31, 2007 9:05 pm

Benvenuto tra noi!!! Qua ti sentirai molto più a tuo agio rispetto a scientology fidati !!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Taglio corto...... vuoi sapere se ci se la può fare a guarire? Andando per gradi innanzi tutto la cosa si può gestire e ridimensionare indubbiamente; su come fare dai una letta ai topic sui rimedi. Per quanto riguarda il guarire posso raccontarti la mia esperienza..... Io parto come eritrofobico credo dall'età di 10 anni ( ora ne ho 27). Prima i rossori erano sporadici ma devastanti, poi alle superiori hanno cominciato ad aumentare di frequenza. Fatto sta che col tempo si è aggiunta pure una fastidiosissima sudorazione alla fronte che accompagnava le vampate. A 22 anni durante una lezione all'uni ho preso veramente coscienza del problema ma soprattutto del fatto di avere bisogno di aiuto. Per prima cosa ho cercato info su internet e sono approdato qua poi ho scelto quale sarebbe stato il mio percorso per contrastare questo disagio. La mia scelta è ricaduta sulla psicoterapia ANALITICA. Ora sono passati diversi anni e la situazione è questa..... L'ansia non mi è svanita per quanto riguarda le situazioni ordinarie... tipo quando si incontra qualcuno di sgradito in un luogo pubblico o quando si è costretti a fare la conoscenza di un gruppo di persone. Per queste situazioni però l'eritro non si presenta nonostante l'ansia..... la sudorazione invece è un incognita. Per quanto riguarda le scene DAVVERO IMBARAZZANTI tipo parlare davanti a un pubblico posso dirti solo che la prima cosa che mi spaventa è la paura stessa. Avrei dovuto farlo poco fa nel presentare in aula una relazione e mi sono premunito con farmaci per evitare mortificazioni........ nonostante questo non volevo farlo perchè non me la sentivo. Fortunatamente la cosa è slittata per ora anche se li per li (avevo preso sia psicofarmaci che betabloccanti per l'occasione naturalmente SOTTO LA GUIDA DI UN ILLUSTRE PSICHIATRA A LIVELLO ITALIANO) mi dispiaceva.... Perchè mi dispiaceva??? forse perchè ormai avevo affrontato l'ansia anticipatoria.... quello che dovevo dire lo sapevo bene..... avevo i farmaci dalla mia.......
avrei potuto farcela insomma. Questo mi è servito a rivedere di nuovo il problema. Comunque sia mi è capitato di trovarmi in situazioni altamente imbarazzanti (solita aula piena di persone che non conosci ... una 30... ma questa volta tra i banchi ) senza doping..... i primi 30 secondi circa in cui ho parlato ho resistito..... poi ho cominciato a sudare dalla fronte anche se non tantissimo. ROSSORE ZERO. Questo non significa che io non arrossisca più.... significa che arrossisco come tutti e magari anche un pò di più...... la cosa più importante però è che non ho la FOBIA DEL ROSSORE. Questo no...

Quella del sudore si sta ridimensionando come il sudore stesso ma al momento sono più concentrato a ridurre la mia paura della paura che si traduce in ansia generalizzata.....

Per farla breve......... sto molto meglio rispetto a un tempo!! Ma mi sono fatto aiutare.......

BUONA FORTUNA!!!
Ultima modifica di Donald Duck il dom apr 01, 2007 12:52 am, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Donald Duck
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 273
Iscritto il: sab dic 16, 2006 1:47 pm

grazie

Messaggioda SIMONE » sab mar 31, 2007 9:20 pm

si,indubbiamente mi sento piu' a casa qui che a scientology,sai,il fatto che questa fobia esiste, che non sono pazzo e che in tanti ne soffriamo,deve essere x me motivo per cominciare a fare qualcosa,basta non voglio piu' martellarmi il cervello,voglio reagire,devo fare assolutamente qualcosa,voglio arrivare ad un punto,che se arrossisco,ridero' con quelli che stanno ridendo di me x il mio bel faccino rosso :oops: .
sono contento di avervi trovato.
grazie.
SIMONE
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 23
Iscritto il: sab mar 31, 2007 6:38 pm
Località: MILANO

Messaggioda Donald Duck » sab mar 31, 2007 9:28 pm

rosso = rabbia = vergogna ....... nessuna pazzia annessa....

a mio parere l'unico punto a cui dovresti arrivare per ora è quello di farti aiutare....... inoltre parlarne con qualcuno aiuta non poco a togliersi un enorme peso dallo stomaco. Non abbiamo colpe per il nostro rossore.....
Avatar utente
Donald Duck
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 273
Iscritto il: sab dic 16, 2006 1:47 pm

Messaggioda abax » mer apr 04, 2007 11:08 am

Benvenuto Simone! :)
Io ho avuto un'esperienza diversa da quella di Donald, ma sono arrivato a un punto in cui l'eritro non è in cima alla lista dei miei problemi, e posso così dedicarmi a ciò che veramente mi ostacola nel rapporto con me stesso e gli altri, a prescindere dal fatto che io arrossisca o no, e che si veda o no...
Nel mio caso, m'ha aiutato molto cambiare città, fare dei corsi di motivazione, avere una relazione con una ragazza, anche se ciò che m'ha permesso di ridimensionare di molto il problema è stata una terapia cognitivo-comportamentale e l'utilizzo di betabloccanti per le situazioni a rischio (cene e parlare in pubblico...) e di antitraspiranti (anche se ora non li uso quasi mai).
Mi associo ai suoi consigli di lasciar perdere Scientology, dare una letta ai topic dei rimedi e confidar la cosa a qualcuno, anche se avrei qualche perplessità rispetto ai genitori (meglio gli amici, a mio avviso...).
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4509
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda SIMONE » mer apr 04, 2007 8:52 pm

ciao abax,piacere di conoscerti.
sai,il fatto di parlare con voi,e' molto importante per me,forse mi dara' lo spunto per farlo anche con i miei amici e con i miei colleghi,ma quello che non voglio e' che loro modifichino il loro comportamento per evitarmi situazioni di disagio,perche' non voglio sentirmi diverso da loro.voglio che sappino che esiste questa malattia.credimi,non e' l'arrossire di per se' che mi preoccupa,ma sopratutto il pensiero fisso su come evitarlo e il mio morale che mi va sotto le scarpe quando mi succede.tempo fa ne ho parlato con mia cugina,e son scoppiato a piangere,sai cosa mi ha risposto lei?"tu oggi mi stai dando tanto,perche' sono questi i rapporti che voglio con la gente,rapporti veri".dicendomi anche che nessuno ti esclude per questo problema,che se una donna ti ama,ti amera' anche se sei cosi',che tuo figlio ti adorera' sempre.sai credo che questo mio problema mi abbia fatto diventate una persona molto sensibile,sono molto emotivo e arrivo facilmente alle lacrime,mi emoziono anche davanti a un bel film,e sempre mia cugina mi ha detto che come non devo vergognarmi di arrossire,non devo neanche vergognarmi di piangere(cosa che a me da molto fastidio).
e'cosi' difficile accettarci?volerci bene?forse dovrei lavorare su questo,cosa ne pensi?l'autostima e' forse uno dei valori piu' importanti.
son daccordo con te riguardo i genitori,loro ne soffrirebbero tanto,meglio non dargli dispiaceri.
ciao abax e grazie per la tua attenzione. :lol:
SIMONE
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 23
Iscritto il: sab mar 31, 2007 6:38 pm
Località: MILANO

Messaggioda gandalf » gio apr 05, 2007 8:37 am

ciao Simone , prova a leggere quello che ho scritto nel thread " ciao a tutti da un eritrofobica " , credo possa esserti utile
gandalf
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 10
Iscritto il: dom gen 21, 2007 9:04 pm

Prossimo

Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti

cron