FORUM IPERIDROSI ERITROSI ERITROFOBIA

Oggi è lun dic 11, 2017 10:24 am

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: RIMEDI ALTERNATIVI
MessaggioInviato: dom dic 17, 2006 9:39 am 
Non connesso
Veterano
Veterano

Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Messaggi: 4487
Località: Reggio Emilia
Iniziamo col constatare che la nostra vita da "occidentali" è caratterizzata da una velocità e frenesia che sono una novità nel panorama sociale dell'umanità.
Essere costretti dalle aspettative a comportarsi in certi modi ci mette addosso una grande pressione e lo stress è qualcosa che nessuno, di solito, ci insegna a tenere sotto controllo o trasformare in positivo.
Un esempio chiaro ci viene dato dagli sportivi, che in molti campi sono lo specchio sia dell'uomo comune che di quello straordinario. Lo stress, accumulandosi, conduce a una serie di reazioni comportamentali e fisiche.

Le ricerche scientifiche eseguite negli ultimi 50/60 anni hanno dimostrato tutta una serie di effetti negativi dello stress.
Noi - iperidrotici e eritrofobici - siamo forse "solamente" persone particolarmente incapaci -per ora- di controllare il livello di stress.
In oriente è da decine di secoli che si adottano varie tecniche per raggiungere l'equilibrio interiore.
Il principio dietro a Yoga, Training Autogeno e "meditazione" è che siamo come un bicchiere d'acqua, e lo stress è il liquido che pian piano la riempie: in condizioni normali lo stress si accumula e niente provvede a svuotare il bicchiere,
così questo è sempre pieno per i suoi otto o nove decimi e basta poco per passare da "sto bene" a "sono nervoso/incavolato come una iena ridens".
Se invece controlliamo il livello di liquido-stress mantenendolo basso, cambierà TOTALMENTE il modo in cui reagiremo nelle situazioni che ci si presentano, saremo positivi, solari, avremo un'energia che stupirà chi ci circonda e potremo affrontare i problemi (per evitare che questi si presentino non esistono tecniche purtroppo...) con la mente lucida.
E con una mente lucida, le soluzioni che escogitiamo ovviamente possono essere più numerose e di migliore qualità.


Ultima modifica di abax il sab feb 03, 2007 12:44 pm, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: yoga e training autogeno
MessaggioInviato: dom dic 17, 2006 9:42 am 
Non connesso
Veterano
Veterano

Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Messaggi: 4487
Località: Reggio Emilia
FIORI DI BACH

All'origine dei disturbi fisici,secondo la teoria di Bach,ci sarebbe una disarmonia tra anima e mente. In quest'ottica l'unico modo per guarire davvero è mettere a nudo tale squilibrio e rigenerare se stessi dall'interno. E' secondo questo principio che agiscono i fiori di Bach. Ma come è possibile che una semplice essenza possa avere effetti tanto profondi? Una delle ipotesi è che l'acqua in cui sono diluite le essenze metta in risonanza la vibrazione energetica del fiore con il campo energetico del paziente,riequilibrando le disarmonie di quest'ultimo. Un'altra ipotesi si rifà ai principi dell'omeopatia: un rimedio è in grado di curare una malattia provocando sintomi uguali a quelli della malattia stessa. Bach scelse i suoi rimedi utilizzando fiori che avessero le stesse caratteristiche dei sintomi da curare.
I fiori si trovano nelle farmacie omeopatiche, nelle erboristerie, non è necessario presentare una ricetta medica.
I rimedi si possono acquistare sia allo stato puro, cioè come tintura madre, che già diluiti.
Trattandosi di un rimedio del tutto naturale,nn esiste nessun pericolo di tossicità o effetti collaterali.
La cura può considerarsi terminata quando non sentiamo più il bisogno di continuare.
Unica avvertenza:non bisogna avere fretta!


YOGA

Con i suoi 5mila anni di anzianità è probabilmente la più antica di tutte le tecniche.
Sono presenti vari stili, alcuni più concentrati sulle "asana" (le posizioni "strane" da assumere e mantenere per un certo tempo), altri sulla meditazione.
Indubbiamente iscriversi a un corso di yoga può portare benefici notevoli nella flessibilità del corpo, nella salute fisica (la circolazione di sangue e linfa viene stimolata straordinariamente) e nell'equilibrio psichico. Tuttavia raramente abbiamo il tempo o la voglia di dedicare ore ed anni a una pratica così impegnativa.

Da questa esigenza diversi anni fa è nato il Training Autogeno.

TRAINING AUTOGENO

La tecnica è semplicissima: si visualizzano mentalmente le parti del proprio corpo, mentre contemporaneamente si ripetono frasi come "il mio braccio è rilassato", "il mio braccio è sempre più pesante/leggero/caldo"
Trovate una completa trascrizione della tecnica a questo link:

http://www.sportraining.net/tecnicheril ... ingaut.htm

E' piuttosto lunga da eseguire le prime volte, ma più ci si allena e meno tempo serve per arrivare a un livello "x" di rilassamento, oppure si può raggiungere, a parità di tempo, un rilassamento molto più profondo.
Su Internet si trovano anche degli mp3 che leggono tutta la procedura. Il consiglio è di scrivere tale procedura su un foglio e recitarla da soli: ciò consente di impararla molto meglio. Poi si può procedere da soli.


Ultima modifica di abax il lun feb 04, 2008 9:56 pm, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Meditazione
MessaggioInviato: dom dic 17, 2006 9:46 am 
Non connesso
Veterano
Veterano

Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Messaggi: 4487
Località: Reggio Emilia
MEDITAZIONE

Di meditazione non ne esiste una sola.
Innanzitutto si distinguono in "attiva" e "passiva": la seconda consiste nel fare in modo che la mente raggiunga uno stato di calma, pace e assenza di pensieri (immagini o dialogo interiore che sia), mentre la prima utilizza questo stato alterato di coscienza per lavorare sulla psiche (ma non è questa la sede per trattare dell'argomento).
Un’altra distinzione è data dal buddismo, per il quale si parla di meditazione "analitica" e "concentrativa": la prima si sofferma sull'analisi razionale e concettuale di oggetti o pensieri (ma qui non interessa), mentre la seconda, funzionale alla prima, concentra per l'appunto l'attenzione dell'individuo su un oggetto univoco come il proprio respiro, la propria mente, un oggetto visualizzato di fronte a sé oppure una formula vocale (i celebri "mantra").
Inizialmente è molto difficile fermare il flusso di pensieri: siamo abituati sin da piccoli a non smettere di "parlarci" o inondarci di immagini, la nostra mente lavora sempre in modo instancabile, ma questo non è sempre un bene. Dobbiamo imparare a farla riposare.

DIMORARE NELLA CALMA

E’ una tecnica di meditazione buddista, consiste nella concentrazione su di un singolo punto.
Si sceglie un oggetto e si fissa la mente su di esso, la mente va addestrata per gradi arrivando con molta pazienza e costanza a livelli di concentrazione sempre più alti: "dimorare nella calma" è lo stato in cui la mente può rimanere concentrata su di un oggetto per quanto tempo si vuole, tranquilla e libera da ogni distrazione.
Non è necessario utilizzare il Buddha come oggetto di meditazione, un cristiano può utilizzare la Croce o un immagine della Madonna, l'oggetto fisico aiuta molto tale processo di meditazione. Gli stadi del dimorare nella calma sono 9: raggiunto il nono (collocazione bilanciata) si è in grado di gestire tutte le proprie emozioni senza farsi scalfire da tensioni o ansie o paure.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: intro EFT
MessaggioInviato: dom dic 17, 2006 9:51 am 
Non connesso
Veterano
Veterano

Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Messaggi: 4487
Località: Reggio Emilia
Venire a capo dello stress è indispensabile ma esistono complicazioni per via di tutta una serie di "cicatrici" che ci portiamo dentro .
Le nostre esperienze determinano l'immagine che abbiamo di noi stessi, le convinzioni su quello che possiamo o non possiamo fare, essere, o pensare.
Tali esperienze determinano inoltre il modo nel quale reagiremo in futuro e non si parla solo del posto sull'autobus che possibilmente è sempre "in quella zona lì", del locale in cui andare, del tipo di film da vedere, ma anche (tremendamente più importante) del modo di reagire, sempre uguale, agli stessi stimoli.
La solita critica acidella di nostro padre sul disordine/ritardo cronico che finisce per innescare l'ennesimo e identico battibecco. Vedere una ragazza dall'altra parte del locale che ci piace, e l'idea di andarle a parlare ci paralizza, così come ci paralizza anche solo il pensiero di parlare davanti ad un pubblico di più di 4 persone, di chiedere quanto costa quella camicia al commesso, o un aumento al capo, di contestare immediatamente il comportamento arrogante di un perfetto sconosciuto tremendamente maleducato... e si potrebbe continuare con infiniti altri esempi simili.

Per "riprogrammarci", o per meglio dire, per scegliere risposte più adatte alle situazioni che ci si presentano quotidianamente innanzi, esistono diversi metodi, dei quali molto efficace e abbastanza semplice può esser l'EFT, "Emotional Freedom Technique", ossia : "tecnica per la libertà emotiva".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: EFT e medicina energetica
MessaggioInviato: dom dic 17, 2006 10:11 am 
Non connesso
Veterano
Veterano

Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Messaggi: 4487
Località: Reggio Emilia
EFT

Funziona partendo dal presupposto che ogni emozione negativa si lega ad un determinato evento e quando successivamente ripensiamo a quella situazione, riproviamo automaticamente la stessa sensazione, così come la riproviamo ogni volta che ci troviamo di nuovo in una situazione identica o in qualche modo simile all'originale.
L'EFT spezza questo legame tra evento/ricordo ed emozione negativa.
In tal modo rimane solo il ricordo dell'evento, che non provocherà alcuna sofferenza e, nel caso ci trovassimo ad affrontare situazioni simili, non saremmo in preda a quelle sensazioni sgradevoli. Da qui è possibile scaricare il manuale di Gary Craig:

http://www.megaupload.com/it

MEDICINA ENERGETICA

Legata ai presupposti dell'EFT , in gran parte "svela" tutto quello che Craig non ha detto nel manuale di cui sopra: è la "medicina energetica", disciplina ideata da Donna Eden che lavora sugli otto sistemi energetici presenti nel corpo di ciascuno di noi.
Con semplicissimi esercizi potremo acquisire una salute invidiabile e trattare in modo originale certi problemi fisici.


Ultima modifica di abax il dom dic 17, 2006 10:29 am, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Libri consigliati
MessaggioInviato: dom dic 17, 2006 10:13 am 
Non connesso
Veterano
Veterano

Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Messaggi: 4487
Località: Reggio Emilia
- Psicocibernetica, di Maxwell Maltz, ed. Astrolabio.

Opera di un famoso ed emerito chirurgo plastico degli anni '60, raccoglie le sue riflessioni circa i problemi che i suoi pazienti mostravano di avere circa l'immagine di sé, al di là del fatto che il suo lavoro in sala operatoria avesse loro donato un aspetto migliore.
E' un testo pieno di spunti interessanti ed esercizi pratici.

- Guarisci te stesso, di José Silva, ed. Armenia
In 40 lezioni spiega non solo come praticare un tipo di meditazione semplice ed efficace, ma anche come renderla "attiva" ed utile riguardo ai propri (o altrui) problemi di salute. Metterà alla prova le vostre convinzioni, ma non siete certo obbligati a credere a tutto. Tuttavia fate quelle 40 lezioni: hanno lo scopo di insegnarvi come rilassarvi
profondamente in dieci secondi, se non istantaneamente...

- Medicina Energetica, di Donna Eden, ed. tecniche nuove.

Vale il prezzo anche soltanto per la routine energetica, una manciata di esercizi che fatti quotidianamente alza il livello di disponibilità energetica e previene problemi di salute che potrebbero insorgere per cause "originali" (dal nostro punto di vista molto ortodosso).
Come al solito, provate per qualche settimana e notate che effetti ha su di voi e su chi con voi si rapporta…


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ringraziamenti
MessaggioInviato: dom dic 17, 2006 10:18 am 
Non connesso
Veterano
Veterano

Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Messaggi: 4487
Località: Reggio Emilia
Ringraziamo Kraven, Donald Duck, Sissy, Lila, Eroetrofobo, Tennis, e chi in futuro ci consentirà eventualmente di aggiornare e migliorare i topic dei rimedi.


Ultima modifica di abax il lun feb 04, 2008 10:10 pm, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it