FORUM IPERIDROSI ERITROSI ERITROFOBIA
http://www.iperidrosi.org/

Mi presento
http://www.iperidrosi.org/viewtopic.php?f=15&t=5217
Pagina 1 di 2

Autore:  ELISA3 [ gio nov 19, 2015 10:11 am ]
Oggetto del messaggio:  Mi presento

Buongiorno.
Mi chiamo elisa,sono di Roma ho 23 anni,mi sono iscritta adesso.
Mi fa piacere leggere di esperienze simili alle mie.
Anche io arrossico in continuazione, è una cosa che mi imbarazza parecchio e che limita allo stesso tempo i rapporti sociali soprattutto lavorativi, mi sono frenata purtroppo.Sto cercando lavoro e cerco bene di evitare ogni tipo di lavoro che mi metta troppo a contatto cn la gente. È diventato quasi un handicap.so anche che non tutti possono capire come davvero ci si sente È invalidante. I miei amici mi prendono in giro. E quando capita che x qualche battuta su cose personali etc. Io arrossisco violentemente non riescono più a guardarmi.subito dopo subentra la tristezza e la rabbia. Così che nn riesco a passare una serata decente. L unica persona con cui non mi capita quasi mai è il mio fidanzato,sarà capitato un paio di volte e lui è così carino neanche a farmelo notare.
Cambia proprio il mio stato d'animo e il loro.Non vengo presa sul serio,la maggior parte delle persone mi vede come una bambina e mi sono stufata.
Ho deciso di scrivere qui anche x conoscere persone simili a me.dandomi qualche consiglio.sono arrivata ad un punto che devo fare qualcosa.
Mi.sapete consigliare un medico bravo di Roma che si occupi della simpatectomia?

Autore:  krugh [ gio nov 19, 2015 10:34 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Mi presento

Ciao Elisa, benvenuta.

Anche io soffro di eritrofobia e ti chiedo: hai provato cure alternative prima dell'intervento di simpatectomia?

Proprio ieri parlavo del fatto che ho trovato un blog di un operato di simpatectomia in cui parla della sua esperienza.

https://eritrofobiablog.wordpress.com/2 ... -toracica/

Autore:  ELISA3 [ gio nov 19, 2015 4:14 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Mi presento

Ciao.no non ho provato ancora niente. Ho consultato
Un chirurgo specializzato e mi ha detto prima di consultare uno psicologo perché l operazione sarebbe l ultimo spiaggia.
Ho scritto ad una psicologa che si occupa di terapie cognitivo comportamentali.
Aspetto risposte.
Vorrei sapere dalle persone che hanno il mio stesso disagio se le persone che vi circondano quindi amici e familiari sanno di questo e come reagiscono quando accade un episodio.

Autore:  luigi [ gio nov 19, 2015 5:18 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Mi presento

Si, è la via da percorrere. la terapia cognitiva comportamentale è provata e valida. Diffida di soluzioni da 49!!! euro.(con sconto!!!) Se ti fai aiutare vai da professionisti seri. Stai attenta a venditori di fumo anche qua sul forum.
Ti consiglio il miglior libro che conosco sull'argomento e che ti chiarirà molte idee. Ma è in spagnolo o inglese (non e ancora tradotto in italiano ma speriamo che si trova qualcuno disposto a tradurre .
è di un psichiatra cileno: Enrique Jadresic che soffre/soffriva del problema anche lui e perciò ha una sensibilità rara nel descrivere il disturbo. Non conosco libro che spiega meglio il problema. O se qualcuno sul forum ha altri suggerimenti?
Il titolo e "When blushing hurts"

Autore:  luigi [ gio nov 19, 2015 5:20 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Mi presento

Rispondo alla tua domanda. Chi ti vuole bene veramente non te lo fa pesare

Autore:  krugh [ gio nov 19, 2015 7:07 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Mi presento

ELISA3 ha scritto:
Vorrei sapere dalle persone che hanno il mio stesso disagio se le persone che vi circondano quindi amici e familiari sanno di questo e come reagiscono quando accade un episodio.


Le uniche persone che sanno del mio problema sono i miei familiari, gli amici purtroppo non si sono rivelati gli amici che speravo. Di positivo c'è che scoprirai chi tra questi ti è veramente amico e ti resterà accanto senza farti pesare il tuo disagio.

Nel mio caso le persone che mi sono rimaste accanto si contano sulle dita di una mano. Pochi ma buoni.

Autore:  luigi [ ven nov 20, 2015 4:32 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Mi presento

il problema secondo me non sono i familiari che in fondo vogliono bene ma le persone con cui sei in competizione e te lo fanno notare per cattiveria.

Un mio consiglio evita chi offre soluzioni veloci e superpromettenti e definitive. Io posso dirti dalla mia esperienza c'e solo chi ti puo aiutare a stare meglio ma soluzioni definitive non esistono. Percio chi ti dice "definitivo" stai alla larga

Pagina 1 di 2 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/