Pagina 1 di 5

Eritrofobia: la mia storia

MessaggioInviato: mar set 15, 2015 5:20 pm
da krugh
Mi chiamo Daniel e soffro di quello che oggi ho appreso chiamarsi eritrofobia.

Non so se la mia esperienza è simile a quella degli altri ma io NON sono mai stato timido, ero sempre estroverso poi un avvenimento singolo mi ha infilato in questo tunnel che ormai dura da più di 6 anni. L'avvenimento non è stato altro che un compleanno di un'amica che mi piaceva e una sua amica ha fatto una battuta alludendo al fatto che a me piacesse la festeggiata.

A quel punto tutta la tavolata si è girata verso di me ed anche la festeggiata (che a me piaceva) ha iniziato a ridere.

Ci tengo a precisare che ha iniziato a ridere non di me ma della situazione cominca, solo che era comica per gli altri, non per me.

Io all'inizio ho abbozzato un sorriso ma poi ho sentito nascere da verso lo stomaco una sensazione di calore che inevitabilmente è salita verso il mio volto facendomi diventare rosso peperone. A quel punto la situazione è degenerata perchè l'intera tavolta a seguito di due idioti hanno intonato il ritornello E' DIVENTATO ROSSOOO, E' DIVENTATO ROSSOOO.

Quella è stata la situazione più umiliante di tutta la mia vita e ha modificato la mia vita perchè ho inziiato ad uscire sempre meno per paura di essere deriso e quindi ho iniziato ad evitare sempre più le situazioni sociali fino a quando ho iniziato a non uscire quasi più di casa salvo il lavoro.

Oggi ho trovato questo forum, spero di trovare informazioni utili per rimettere in sesto una situazione che ormai mi ha logorato.

Grazie per l'attenzione

Re: Eritrofobia: la mia storia

MessaggioInviato: sab set 19, 2015 9:28 am
da abax
Ciao Krugh,

ti segnalo i topic dei rimedi.

Anche per me l' "eritro" iniziò così: all'epoca ero in Seconda Media. Ha a che fare colla paura di "sentirsi scoperti", per me, più tante altre cose che hai già letto sul forum, a quanto vedo. Per me si ricollegano però a porcherie messeci in testa da bambini, al sentirci sbagliati, al vedere certe nostri istinti naturali come colpe.

Abax

Re: Eritrofobia: la mia storia

MessaggioInviato: mar set 22, 2015 6:03 am
da krugh
abax ha scritto:tante altre cose che hai già letto sul forum, a quanto vedo.
Abax


Ciao Abax, si penso di essermi letto 1000 pagine il primo giorno che mi sono registrato :lol:

Re: Eritrofobia: la mia storia

MessaggioInviato: mar set 22, 2015 1:57 pm
da Admin
e dire che stavo per cancellare anche questo forum..... mi rendo conto che il forum e importantissimo perche trovi informazioni uniche

1000 pagine lette... ma non e un po troppo?

Re: Eritrofobia: la mia storia

MessaggioInviato: mar set 22, 2015 2:08 pm
da glis
Admin stai cancellando un po' troppo, anche per i miei gusti...

Re: Eritrofobia: la mia storia

MessaggioInviato: mar set 22, 2015 6:59 pm
da krugh
Admin ha scritto:e dire che stavo per cancellare anche questo forum..... mi rendo conto che il forum e importantissimo perche trovi informazioni uniche

1000 pagine lette... ma non e un po troppo?


Admin non ho idea perchè stavi per cancellare questo forum, si è vero che non è molto frequentato MA per chi come me ha scoperto da poco che la cosa di cui soffre ha un nome e ci sono altri come lui e che non è il solo ti aiuta.

Quindi anche se non posta nessuno, non cancellare i messaggi perchè domani, dopodomani ci potrebbe essere ancora un qualche duno che non ha idea di cosa ha e arriva sulle pagine di questo forum

Per le 1000 pagine, ovviamente è un'esagerazione ma ti assicuro che quando un argomento ti interessa inizi a leggere e non ti fermi più :)

Re: Eritrofobia: la mia storia

MessaggioInviato: dom set 27, 2015 5:41 pm
da luigi
OK hai ragione. scusa. mi rendo conto.andiamo avanti. In fondo per anni mi sono impegnato a tener il forum in vita per questo. se solo leggendo i messaggi hai trovato sollievo e ti sei sentito meno solo a combattere contro i mulini a vento per me e una cosa bellissima. E la dimostrazione che condividere i dolori e sapere che non si e soli e gia una bella cosa. Grazie