Pagina 1 di 1

L'eritro: il confidarlo agli altri

MessaggioInviato: sab dic 14, 2013 12:04 am
da abax
Ciao ragazzi.

Vorrei aprir un topic (anche se purtroppo questa sezione ultimamente è disabitata) sulla questione della possibilità di confidar il problema a qualcuno. L'ho fatto varie volte da quando ho scoperto dell'esistenza della fobia, ma questa volta è stato particolare, in quanto è stato con una persona che l'aveva fatto notare ridendo (ero arrossito in presenza non solo sua, ma anche di un'altra persona). Le ho spiegato (non subito, ma quando sapevo che non le avrebbe fatto troppo male) che non volevo venisse fatto notare perchè ho un problema relativo alla cosa, e lei se n'è dispiaciuta (per questo appunto non gliel'ho detto subito) e m'ha raccontato di altre cose che, invece, fan sentir a disagio lei (commenti relativi a cosa mangia, avendo avuto, in passato, problemi di peso).

Anche mio fratello, quando gli parlai della fobia, mi parlò di una sua "fissa" che lo faceva star a disagio cogli altri. Questo per dire che non necessariamente le persone non si rendon conto della nostra fobia per mancanza di sensibilità: semplicemente non sospettano che la cosa possa esser un problema per noi. Certo poi ci sono anche quelli che han problemi di sadismo o cmq senton la necessità di far sentir a disagio gli altri, ok...

Abax

Re: L'eritro: il confidarlo agli altri

MessaggioInviato: sab dic 21, 2013 11:17 pm
da gigixy
hai proprio ragione abax, anche se personalmente odio coloro che scherzano sul problema dell'arrossire prendendoti in giro e mai parlerei loro di questo problema, però è come togliersi un peso, quindi hai fatto benissimo

Re: L'eritro: il confidarlo agli altri

MessaggioInviato: dom dic 22, 2013 9:24 am
da abax
Secondo me dovremmo contestualizzare. Ad esempio, quando lei m'ha detto che ha un problema analogo se uno le dice qualcosa sul discorso peso/alimentazione, non gliel'ho detto, ma ho pensato che me n'ero accorto, visto che una volta aveva reagito male a una mia battuta sul cibo (io amo abbuffarmi e finir gli avanzi degli altri, e se c'è una cosa che non mi dà fastidio è che mi dian della "fogna", pensa un po'...). Insomma, se tutti ragionano così, non facciam altro che riempirci tutti di rancore e costruir barriere protettive tra di noi, quando magari nessuno ha intenzioni offensive verso gli altri...

Abax

Re: L'eritro: il confidarlo agli altri

MessaggioInviato: mar set 15, 2015 4:46 pm
da krugh
abax ha scritto:Ciao ragazzi.

Vorrei aprir un topic (anche se purtroppo questa sezione ultimamente è disabitata) sulla questione della possibilità di confidar il problema a qualcuno. L'ho fatto varie volte da quando ho scoperto dell'esistenza della fobia, ma questa volta è stato particolare, in quanto è stato con una persona che l'aveva fatto notare ridendo (ero arrossito in presenza non solo sua, ma anche di un'altra persona). Le ho spiegato (non subito, ma quando sapevo che non le avrebbe fatto troppo male) che non volevo venisse fatto notare perchè ho un problema relativo alla cosa, e lei se n'è dispiaciuta (per questo appunto non gliel'ho detto subito) e m'ha raccontato di altre cose che, invece, fan sentir a disagio lei (commenti relativi a cosa mangia, avendo avuto, in passato, problemi di peso).


Interessante questa cosa, non è un atteggiamento che verrebbe istintivamente fare perchè 'in teoria' ti mette in balia degli altri e quindi rivelare apertamente di avere un problema può essere in teoria usato contro di te. Però magari non tutte le persone sono così cattive come crediamo :)

Re: L'eritro: il confidarlo agli altri

MessaggioInviato: sab set 19, 2015 9:20 am
da abax
In realtà dipende da con chi hai a che fare: se sono persone molto infantili che devon sempre metter in difficoltà gli altri per problemi d'insicurezza loro certo non è il caso. E poi non parlandone in realtà ti metti in una condizione di doverlo sempre nascondere, parlandone si diventa più liberi, fai diventar la cosa meno problematica: uno ti vede arrossire e la vede più come una caratteristica tua magari. Io vedo anzi amici che lo sappiano più come "alleati" nella cosa...

Re: L'eritro: il confidarlo agli altri

MessaggioInviato: mar set 22, 2015 6:06 am
da krugh
abax ha scritto:In realtà dipende da con chi hai a che fare: se sono persone molto infantili che devon sempre metter in difficoltà gli altri per problemi d'insicurezza loro certo non è il caso.


Non è che devono mettere sempre in difficoltà gli altri ma a volte sparano gratuitamente certe cattiverie che mi fanno restare di sale, è come se loro non si accorgessero di quello che hanno detto. C'è anche da dire che io sono abbastanza sensibile come persona.

Re: L'eritro: il confidarlo agli altri

MessaggioInviato: mar ott 06, 2015 8:48 am
da luigi
Troppo sensibile. e come se la tua pelle non ti protegge. E gli altri la sparano grossa senza accorgersi senza rendersi conto che le parole possono ferire. E magari lo fanno per difendersi nel subconscio. Si, sono piu deboli e se la prendono con chi non torcerebbe loro un capello :cry: :shock: