FORUM IPERIDROSI ERITROSI ERITROFOBIA

Oggi è dom gen 21, 2018 11:29 am

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Innocenti o colpevoli
MessaggioInviato: mer mag 15, 2013 11:13 pm 
Non connesso
Principiante
Principiante
Avatar utente

Iscritto il: gio gen 25, 2007 12:15 am
Messaggi: 23
Una delle mie preoccupazioni peggiori è di essere incolpato per qualcosa che non ho fatto.
Mi spiego meglio, vi è mai capitato di stare fra amici o colleghi ed assistere ad un discorso su chi ha rubato una determinata cosa, inevitabilmente io entro in panico, cerco di mantenere ed inevitabilmente inizia la gocciolina frontale ad avvisarmi dell'imminente esplosione, così cerco di dileguarmi, ma poi penso che è peggio, penso che se vado via potrei destare sospetti, ma se resto scoppio e potrei destare dei sospetti, comunque vada rientro fra i sospettati.
Fortunatamente godo di un ottima reputazione di onestà, ma siamo proprio sicuri che poi il sospetto comunque non si insinui negli altri.

_________________
Nessuno è nato sotto una cattiva stella
ci sono piuttosto persone che non guardano il cielo
(Dalai Lama)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Innocenti o colpevoli
MessaggioInviato: gio mag 16, 2013 8:57 pm 
Non connesso
Veterano
Veterano

Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Messaggi: 4491
Località: Reggio Emilia
Credo anche questa sia cosa comune tra gli "eritro": apparire come onesti e "buoni" (io personalmente tendo a essere onesto, anche se in realtà non mi dispiace l'idea di imbrogliare per sanare un'ingiustizia o punire qualcuno, ma di farlo rispettando le regole - scusate, lo so: è complicato e non è del tutto chiaro neanche per me -) e, al contempo, temere di apparire colpevoli quando non lo si è, come dici tu Peter, perchè magari si arrossisce di fronte a situazioni del genere.
Una sera ricordo che alle Iene spiegavano come la vergogna possa esser anche dovua a identificazione con qualcuno che è in imbarazzo in quel momento. Io credo però che da un lato ci sia la paura di esser considerati noi colpevoli (e sappiamo che la paura del giudizio altrui in generale pesa molto per noi), dall'altro però anche un problema di senso di colpa (instillatoci ovviamente da piccoli).

_________________
"United we stand, divided we fall"
"It is not our differences that divide us. It is our inability to recognize, accept, and celebrate those differences" (Audre Lorde).


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it