TANTI ANNI DI ERITROFOBIA

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

TANTI ANNI DI ERITROFOBIA

Messaggioda Nefele » dom gen 03, 2016 12:35 am

Ciao a tutti! Spero di non dilungarmi troppo, ma ho davvero bisogno di parlare con voi, voi che potete comprendere a fondo, visto che siamo tutti sulla stessa barca....e chiedervi una consiglio...dunque, ho 31 anni e la mia eritrofobia mi accompagna da quando ne avevo 14...una vita di privazioni, i miei anni migliori buttati al vento per una dannata fobia che la mia mente vede per ciò che è, ma il mio corpo non risponde....le ho provate tutte, ma davvero tutte...psicologo,niente...psichiatra(avevo 22 anni),niente (mi aveva dato il Cipralex e altre robe che non credo abbiano fatto molto bene al mio corpo)...ora sono ricorsa a un correttore verde che metto sotto il fondotinta (ne ho sentito parlare su blog) che pare sia molto usato dalle donne eritrofobiche e spero possa nascondere di più il mio problema....il fatto è che sono stanca,stanca di questa vita...stanca di dover sempre rimanere nell'ombra,di avere il terrore che qualcuno mi rivolga la parola,di dover andare a fare la spesa con gli occhiali da sole,di non poter parlare davanti agli altri,di andare all'università (che vivo come uno stress incredibile,quando invece sarebbe meraviglioso per me se sono non avessi questa dannata fobia),anche in famiglia è un casino...io vorrei solo vivere la mia vita serenamente,come tutti gli altri,senza dovermi sempre preoccupare di come poter uscire dalle situazioni o dalle stanze,senza dover sempre avere sotto controllo ogni istante della mia vita in funzione dell'eritrofobia...sono riuscita finalmente,qualche giorno fa,a parlarne con mio marito...questo mi ha fatto stare un po' meglio...lui è stato meraviglioso,ha letto alcune cose che gli avevo stampato perchè non riuscivo a dirglielo a parole...sta facendo molto per comprendere,ma non credo che per lui sia facile...credo che purtroppo sia difficile per chiunque non ci sia dentro...come buon proposito per il nuovo anno,abbbiamo deciso di fare qualcosa di veramente radicale per permettere a me stessa di diventare davvero me stessa,di liberarmi di questo fardello(che ormai è sfociata anche in forme ansiose) e ho deciso di farmi aiutare da uno specialista, oltre a farmi forza con voi...il problema ora è capire quale strada prendere...terapia cognitivo-comportamentale...psicoterapia...terapia breve...parlano bene anche dell'ipnosi....voi quale strada avete preso e come vi siete trovati? Vi prego,datemi tanti consigli,ne ho davvero bisogno...a metà mese inizieranno gli esami all'università e già al pensiero mi viene male...ovviamente con me la strategia "affronta la fobia" non ha mai funzionato...quest'anno la mia eritrofobia diventerà maggiorenne ;) e io non voglio festeggiare la sua maggiore età,eheheh....scusate se mi sono dilungata...un abbraccio a tutti
Nefele
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 4
Iscritto il: sab gen 02, 2016 11:54 pm

Re: TANTI ANNI DI ERITROFOBIA

Messaggioda abax » dom gen 03, 2016 6:54 pm

Benvenuta Nefele! :smile:

Decisamente positivo tu ne abbia parlato a tuo marito: brava! 8)

Io mi ero trovato decisamente bene (nonostante la persona non mi sia per niente piaciuta a livello di deontologia professionale) colla terapia breve-strategica, che visto il peso così invasivo che la fobia ha e ha avuto nella tua vita credo potrebbe esserti molto utile.

Dopo di che io non mi son certo accontentato d'aver ridimensionato la fobia: son rimasto insoddisfatto del mio stato psicologico e lo sono tuttora. Ho provato un sacco di altre strade finora sempre senza successo (salvo diventare più socialmenteaccettabile e comprendere meglio i miei problemi), ma non demordo.

Quanto all'affrontare le situazioni, credo sia però fondamentale la gradualità: se qualcosa è troppo, si provi con qualcosa di meno...

Abax
"United we stand, divided we fall"
"It is not our differences that divide us. It is our inability to recognize, accept, and celebrate those differences" (Audre Lorde).
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4509
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Re: TANTI ANNI DI ERITROFOBIA

Messaggioda Nefele » dom gen 03, 2016 11:14 pm

Grazie mille per il benvenuto e per le tue dritte!
Certo,ci vuole anche molta fortuna nel trovare il professionista competente e valido...
Io vorrei capire anche quanto può essere utile,in base alle vostre esperienze,sapere la causa scatenante...potrebbe essere il punto giusto per risolvere il problema o è del tutto irrilevante?...io non so quale sia stata la mia causa scatenante o il primo episodio vero e proprio....mi ricordo i primi episodi,ma non riesco a contestualizzarli, non so quale sia stato il primo e perchè...quindi vorrei capire quanto è importante conoscere la causa e da lì cercare di capire quale strada prendere, dal momento che alcuni approcci prevedono di tornare alla causa e altri no...in quali aspetti non ti ha convinto la terapia breve?
Nefele
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 4
Iscritto il: sab gen 02, 2016 11:54 pm

Re: TANTI ANNI DI ERITROFOBIA

Messaggioda abax » mar gen 05, 2016 2:58 pm

Io ricordo benissimo come iniziò, ma la causa risiede invece nel'infanzia. Cioè un conto è la causa (spesso risalente all'infanzia, oppure all'adolescenza), un altro il primo episodio in cui s'è manifestata la fobia, o quello che l'ha fatta scaturire.
Conoscere le cause può essere l'inizio di un percorso; purtroppo non c'è nulla di facile, perchè si deve poi trovare anche un modo per disattivare i nostri automatismi.

Nefele, hai dato un'occhaa ai topic dei rimedi? Sono fatti utilizzando solo rimedi che si sian rivelati positivi per almeno un utente che ce l'abbia raccontato.

La "breve strategica" ha il difetto di non scavare in profondità, ma nulla t'impedisce di trovare altre strade per farlo dopo...

Abax
"United we stand, divided we fall"
"It is not our differences that divide us. It is our inability to recognize, accept, and celebrate those differences" (Audre Lorde).
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4509
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia


Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron