betabloccanti .... per quanto tempo prenderli?

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

Re: betabloccanti .... per quanto tempo prenderli?

Messaggioda marco76 » gio dic 01, 2011 1:16 pm

Ciao g.8.
Scusami, se mi permetto, ma sempre secondo i medici che mi hanno visitato sono giunto ad una conclusione... e spero sia corretta.

Le cosidettte "vampate" scaturiscono da un'estrema sensibilità che ha il nostro fisico agli agenti esterni. In particolare, un dottore mi ha spiegato che i "flush" sono scaturiti da una iperattività del sistema nervoso del parasimpatico.
Premesso questo, gli agenti esterni che generano questo "flush", possono essere emozionali, ma anche sforzi fisici e variazioni repentine di temperature esterne.
In sostanza il flush che si ripete ogni giorno può portare, come nel mio caso, ad una eritrosi persistente. Con il laser, infatti, ho risolto l'eritrosi di base, ma non ho risolto i continui flash che continuo ad avere e che, se non li risolvo in tempo, mi riporteranno alla situazione iniziale.
In conclusione, credo che quella che tu chiami eritrosi da caldo-freddo, sia in effetti riconducibile sempre alla iperattività del parasimpatico, che probabilmente con gli psicofarmaci che usi viene attenuata, ma non risolta. Ti trovi daccordo sulla spiegazione?

P.S. mi potresti gentilmente scrivere in privato il tipo di psicofarmaco che utilizzi? solo per confrontarmi con chi ne fa già uso.
grazie.
marco76
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 8
Iscritto il: mer gen 05, 2011 4:09 pm

Re: betabloccanti .... per quanto tempo prenderli?

Messaggioda g.8 » gio dic 01, 2011 5:05 pm

marco76 ha scritto:Ciao g.8.
Scusami, se mi permetto, ma sempre secondo i medici che mi hanno visitato sono giunto ad una conclusione... e spero sia corretta.

Le cosidettte "vampate" scaturiscono da un'estrema sensibilità che ha il nostro fisico agli agenti esterni. In particolare, un dottore mi ha spiegato che i "flush" sono scaturiti da una iperattività del sistema nervoso del parasimpatico.
Premesso questo, gli agenti esterni che generano questo "flush", possono essere emozionali, ma anche sforzi fisici e variazioni repentine di temperature esterne.
In sostanza il flush che si ripete ogni giorno può portare, come nel mio caso, ad una eritrosi persistente. Con il laser, infatti, ho risolto l'eritrosi di base, ma non ho risolto i continui flash che continuo ad avere e che, se non li risolvo in tempo, mi riporteranno alla situazione iniziale.
In conclusione, credo che quella che tu chiami eritrosi da caldo-freddo, sia in effetti riconducibile sempre alla iperattività del parasimpatico, che probabilmente con gli psicofarmaci che usi viene attenuata, ma non risolta. Ti trovi daccordo sulla spiegazione?

P.S. mi potresti gentilmente scrivere in privato il tipo di psicofarmaco che utilizzi? solo per confrontarmi con chi ne fa già uso.
grazie.



Mmh, sono d'accordo in parte.
Secondo me il rossore “emotivo” dipende direttamente dal sistema nervoso e può essere risolto completamente o in parte con la psicoterapia o psicofarmaci.
Nel rossore da flush caldo/freddo, sforzi fisici, ambienti riscaldati, dopo i pasti ecc ecc. non vedo alcuna associazione con il sistema nervoso, tanto è vero che mi accadono tranquillamente anche in casa da solo, oppure per es. quando andavo in moto da ragazzino
L'ulteriore riprova è che lo psicofarmaco mi ha quasi completamente risolto il prima problema e nemmeno sfiorato il secondo.
Quindi sono portato a distinguere le cause e gli effetti dei 2 problemi: uno fisico legato probabilmente ad una particolare fragilità dei nostri capillari o in ogni caso ad una termoregolazione difettosa come dice il tuo medico e l'altro di tipo psicologico.
Comunque, ti sto per inviare un MP.
Ciao.
g.8
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 27
Iscritto il: dom mag 09, 2010 3:03 pm

Re: betabloccanti .... per quanto tempo prenderli?

Messaggioda marco76 » gio dic 01, 2011 7:36 pm

Grazie per il messaggio,

in effetti anche quello che scrivi è corretto.
Quello che però non mi torna è il perchè l'intervento di ETS risolva entrambi gli effetti. Cioè, se risolve entrambi gli effetti vuol dire che gli effetti sono causati da una disfunzione del sistema nervoso, o sbaglio?
marco76
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 8
Iscritto il: mer gen 05, 2011 4:09 pm

Re: betabloccanti .... per quanto tempo prenderli?

Messaggioda g.8 » ven dic 02, 2011 8:57 am

marco76 ha scritto:Grazie per il messaggio,

in effetti anche quello che scrivi è corretto.
Quello che però non mi torna è il perchè l'intervento di ETS risolva entrambi gli effetti. Cioè, se risolve entrambi gli effetti vuol dire che gli effetti sono causati da una disfunzione del sistema nervoso, o sbaglio?



Questo non lo sapevo. Sarebbe interessante sentire l'opinione di qualcuno che avendo entrambi i problemi ha fatto l'Ets.
Ciao
g.8
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 27
Iscritto il: dom mag 09, 2010 3:03 pm

Re: betabloccanti .... per quanto tempo prenderli?

Messaggioda marco76 » dom dic 04, 2011 4:37 pm

g.8 In ogni caso come stai curando quel flush che ti viene per problematiche "esterne"? Tipo caldo -freddo, sforzo fisico etc.
marco76
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 8
Iscritto il: mer gen 05, 2011 4:09 pm

Re: betabloccanti .... per quanto tempo prenderli?

Messaggioda g.8 » lun dic 05, 2011 8:57 am

marco76 ha scritto:g.8 In ogni caso come stai curando quel flush che ti viene per problematiche "esterne"? Tipo caldo -freddo, sforzo fisico etc.


Praticamente niente, tranne la crema che ho linkato. Non vedendo altre soluzioni sto provando a vedere se nel medio-lungo periodo possa dare qualche risultato ma naturalmente non mi faccio aspettative. Soluzioni concrete non ne vedo.
Ma a proposito di ets, ho letto nell'altra sezione del forum diverse testimonianze ma non sono riuscito a vedere la recensione di qualcuno guarito dall'eritrosi. Sicuro che l'ets risolva anche questo problema?
g.8
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 27
Iscritto il: dom mag 09, 2010 3:03 pm

Re: betabloccanti .... per quanto tempo prenderli?

Messaggioda g.8 » lun dic 05, 2011 6:25 pm

Ecco quà. Alla domanda qual'è il rossore che scompare con l'ets. La risposta sembra abbastanza chiara.

http://freeweb.dnet.it/a1g/eritrofobia.htm
g.8
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 27
Iscritto il: dom mag 09, 2010 3:03 pm

PrecedenteProssimo

Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron