FORUM IPERIDROSI ERITROSI ERITROFOBIA

Oggi è mer gen 24, 2018 3:04 am

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: dom nov 20, 2011 11:28 am 
Non connesso
Principiante
Principiante

Iscritto il: dom nov 20, 2011 10:50 am
Messaggi: 8
Al di la delle predisposizioni fisiche.
Vorrei scrivere alcune cose sul fatto di arrossire e sudare per emotività. Nel senso, leggendo qua e la i vari scritti sul sito, si evince un aspetto comune riguardante molti utenti, il fatto che si reagisce in tali modi "inconsci" a causa di aver avuto un passato caratterizzato da circostanze nelle quali coloro che ci hanno circondato,i genitori prima di tutto (visto che educano i figli "direttamente"), ma comunque tutti coloro che ci hanno circondato e hanno influenzato in un certo modo la nostra crescita, ci hanno, un certo senso, "fatto del male".
A causa di ciò, ora si reagisce emotivamente con arrossate e sudate.
Prendendo come riferimento il mio caso, per farvi capire ciò che voglio trasmettervi ( e ricollegandomi anche allo scritto Sudorazione=Insicurezza): in passato ero spesso frenato dai miei genitori e dai miei nonni, ora son frenato inconsciamente da sudate e arrossate.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun nov 21, 2011 6:13 am 
Non connesso
Pratico
Pratico

Iscritto il: mar set 08, 2009 8:07 pm
Messaggi: 43
ciao erik,
anche io ho avuto la tua stessa situazione, frenato da nonni e genitori. In particolare da piccolo mi toglievano la libertà di fare le cose, di uscire, persino di vedere i cartoni animati, e per questo mi sentivo diverso da tutti i miei compagni di scuola..con questa eritro mi sento quasi come essere tornato nella situazione iniziale, bloccato, come se dovessi vivere per sempre come ho vissuto l'infanzia.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun nov 21, 2011 9:00 pm 
Non connesso
Principiante
Principiante

Iscritto il: dom nov 20, 2011 10:50 am
Messaggi: 8
è quello che succede quando sei circondato da persone che non ti trasmettono molte cose buone...

se ora io tendo a esser limitato da tali elementi, è proprio per quello.
A volte penso, cosa avrei potuto e cosa potrei fare se non fossi limitato da sudate e arrossate?
Io son piuttosto soddisfatto di me, ho un lavoro, un lavoro durante il quale ogni giorno devo rapportarmi con il pubblico, spesso anche con più di una persona contemporaneamente, e nonostante ciò lo faccio, e tutto sommato mi piace, e per farvi capire è un lavoro "di vendita", quindi i rapporti sociali sono frequenti, ma nonostante fossi parzialmente limitato da sudate e arrossate, mi piace e son anche abbastanza affermato nel mio ambiente.. Ho una ragazza al mio fianco da anni che considero una "dea", che mi vuol bene, e anche su questo mi reputo fortunato, che dire al giorno di oggi all'età di poco più di trenta anni non penso che sia da tutti avere un lavoro stabile e una persona al proprio fianco che ti voglia bene, visto che il lavoro scarseggia e scarseggiano anche le donne serie.
Però a volte mi fermo e penso: cosa avrei potuto e cosa potrei fare se non fossi limitato da sudate e arrossate? dove sarei potuto arrivare? dico questo perchè spesso non ho tirato sempre fuori il meglio di me, il cento per cento, proprio a causa di tali elementi, che mi hanno limitato e che mi limitano...


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven dic 14, 2012 5:32 pm 
Non connesso
Veterano
Veterano

Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Messaggi: 4491
Località: Reggio Emilia
Ciao.

Spero che questa sezione torni a popolarsi presto di post. Nel mio caso, i miei genitori non han mai limitato la mia libertà rispetto alle attività esterne, anzi: mia madre m'ha fatto fare un sacco di attività da bambino, e quando uscivo la sera eran sempre tutti contenti. Il problema è che m'han fatto sentire "sbagliato" e riempito di sensi di colpa, quindi m'han impedito d'aver un rapporto sereno con certi aspetti della vita. La cosa peggiore è che non m'han consentito di capire che cosa voglio, proprio perchè m'han insegnato solo a temere il loro giudizio, e quindi a cercare di soddisfarli. Ovviamente, questo da adulto s'è poi tradotto nel timore del giudizio altrui, da cui la nostra "amica"...

Abax

_________________
"United we stand, divided we fall"
"It is not our differences that divide us. It is our inability to recognize, accept, and celebrate those differences" (Audre Lorde).


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it