INFO su questo maledetto "rossore a macchie"

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

INFO su questo maledetto "rossore a macchie"

Messaggioda matt01 » lun ott 31, 2011 5:21 pm

Salve a tutti,
è da un po' che non scrivo più su questo forum. Volevo chiedervi come definireste questa cosa: comparsa di macchie rosse su petto e collo nei momenti di agitazione.
E' eritrofobia?
matt01
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 25
Iscritto il: gio dic 10, 2009 2:20 pm

Re: INFO su questo maledetto "rossore a macchie"

Messaggioda SilviaG » mar nov 15, 2011 9:11 pm

matt01 ha scritto:Salve a tutti,
è da un po' che non scrivo più su questo forum. Volevo chiedervi come definireste questa cosa: comparsa di macchie rosse su petto e collo nei momenti di agitazione.
E' eritrofobia?


Ma le macchie rosse ti vengono con o senza rossore al viso?

Non so se sia eritrofobia, ma sicuramente il motivo dovrebbe essere psicologico. Nel mio caso costituisce quella che chiamo "fase 2":
1. emozione lieve: rossore al viso
2. emozione più forte: rossore al viso e chiazze rosse su collo e petto
Ultima modifica di SilviaG il mer nov 30, 2011 12:14 pm, modificato 1 volta in totale.
SilviaG
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 5
Iscritto il: ven nov 11, 2011 7:11 pm

Re: INFO su questo maledetto "rossore a macchie"

Messaggioda Donald Duck » mer nov 16, 2011 6:51 am

matt01 ha scritto:Salve a tutti,
è da un po' che non scrivo più su questo forum. Volevo chiedervi come definireste questa cosa: comparsa di macchie rosse su petto e collo nei momenti di agitazione.
E' eritrofobia?


Si chiama ANSIA :lol: Che nel tuo caso porta all'eritro....
Avatar utente
Donald Duck
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 273
Iscritto il: sab dic 16, 2006 1:47 pm

Re: INFO su questo maledetto "rossore a macchie"

Messaggioda matt01 » mer nov 23, 2011 11:56 pm

Ciao Silvia e Donald.
Donald vedo che la fai leggera...sono contento per te!
"Ansia".
E' tutta una vita che mi dicono queste STO***TE. E puoi star sicuro che questo è il termine tecnico.
Non voglio essere volgare, però sarei molto tentato :) . Molto.
Però una bella delucidazione mi permetto di farla.
L'ansia con "manifestazioni" di questo tipo non c'entra assolutamente nulla, vale anche per altre patologie come iper o eritro.
Sono proprio queste ultime che te la causano, non sono conseguenze. Il che è nettamente l'opposto, cioè si sbaglia tutto.
Sarei anche tentato di dire "secondo me" ma mi sembrerebbe più ipocrita che non.

Sempre riguardo all'argomento, lo dico in generale, il fatto che una persona colpita da "iper" o da "eritro" diventi rossa o inizi a sudare non coincide col fatto di l'essere timidi!!
Io non sono una persona timida eppure sudo e divento un pomodoro quando mi emoziono.
Eppure allo stesso tempo mi piace emozionarmi, mi piace stare al c'entro dell'attenzione. Questo col timido cosa c'entra? Non credo di essere il solo...
E' proprio il fatto di essere deriso o argomento di pettegolezzo che mi ha portato ad assumere un atteggiamento di chiusura alle volte.
Io penso che NON siamo noi la causa del nostro malessere, ma ne siamo la conseguenza.
Lo so che ci si potrebbe confondere, la linea che li separa è al tempo stesso immensa e sottilissima.
Può trarre in inganno pensare che una persona che diventi rossa paonazza sia lo stereotipo di una persona timida, MOLTE volte non è così.
Come avete ben capito io credo che la psicoterapia aiuti solo ad accettare il problema, non certo a soluzionarlo. E non dico "risolvere". Ognuno è libero di pensare ciò che vuole.

Cmq...
Silvia secondo me non è solo psicologico il nostro problema, anzi se la vuoi sapere secondo me con lo "psicologico" c'entra poco. E' un nostro modo di manifestare l'emozione. Ognuno ha il suo, noi abbiamo questo.
Insomma per non avere queste manifestazioni non mi dovrei mai sentire in imbarazzo, non dovrei mai sentirmi a disagio, dovrei essere sicuro di me stesso anche in situazioni emozionalmente toccanti per gran parte delle persone (che ne so..) parlare davanti ad una platea di 100 persone.
Se riesco a non provare disagio...allora tutto ok. Cosa c'entra questo con la psicologia?
Faccio prima a diventare uno zombie che non uno che riesce ad avere una dominanza in tutte queste situazioni. Parlo per me.
Quello di cui credo sia certo è che il sistema parasimpatico sia iperattivo.
Mi ritrovo perfettamente nei fattori scatenanti descritti qui sul forum, sia per coloro che soffrono di iperidrosi e sia per coloro che soffrono di eritrofobia. I fattori scatenanti sono esattamente quelli.
Mi ritrovo anche io nella fase 2 che hai detto.
matt01
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 25
Iscritto il: gio dic 10, 2009 2:20 pm


Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron