a chi avete detto della vostra eritrofobia?

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

Re: a chi avete detto della vostra eritrofobia?

Messaggioda mason » mer giu 15, 2011 9:03 pm

Credo che bisogna parlarne più che si può e confidarsi il più possibile. Solo così si può migliorare il proprio stato.
mason
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 8
Iscritto il: mer giu 15, 2011 8:57 pm

Re: a chi avete detto della vostra eritrofobia?

Messaggioda abax » ven ago 26, 2011 9:47 pm

Io ne ho parlato con gli amici più fidati (forse all'inizio ho esagerato, poi questa, in linea di massima, è stata la "regola"). Secondo me è fondamentale parlarne al proprio partner mentre, per quanto riguarda i genitori, io vedo un problema: loro spesso non accettan che noi stiam male, sia perchè ci stan male loro, sia perchè si senton in colpa. Almeno nel mio caso, soprattutto mia madre minimizza i miei problemi, per non dire che li nega o addirittura mi aggredisce.
Abax
"United we stand, divided we fall"
"It is not our differences that divide us. It is our inability to recognize, accept, and celebrate those differences" (Audre Lorde).
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4502
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Re: a chi avete detto della vostra eritrofobia?

Messaggioda erik99 » gio nov 24, 2011 9:54 pm

io credo che sia essenziale parlarne; anzi, alcuni vanno alla ricerca dello psicologo per confidarsi o comunque scambiare opinioni, penso che invece bastino poche persone, a volte anche una, che sappiano ascoltarti e capirti nei momenti difficili. Credo che questo discorso valga per qualsiasi aspetto della vita, bisogna tenersi strette quelle poche persone che sono in grado di starti veramente accanto, che sappiano capirti e darti quella grande forza che spesso non si riesce ad avere da soli, per il resto se le altre persone non sono in grado di far ciò, penso che sia giusto che non abbiano un ruolo importante nella vostra vita.
Nel mio caso queste persone le rivedo nella mia ragazza e in due miei amici, le uniche due persone che reputo veramente amiche e alle quali posso confidare tutto e di più; invece per quanto riguarda i genitori, non mi hanno mai permesso di confidarmi, anzi non mi son stati nemmeno accanto in certi momenti in cui avrei avuto bisogno, e cmq se ora son parzialmente limitato è dovuto a loro.
erik99
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 8
Iscritto il: dom nov 20, 2011 10:50 am

Re: a chi avete detto della vostra eritrofobia?

Messaggioda peggy » gio apr 26, 2012 8:04 pm

ma le persone a cui l'avete detto, non sono le prime che si accorgono del rossore? :(
data la natura del nostro problema (più che il rossore in sè, la paura di arrossire), immagino che dicendo di questo problema a delle persone, ci esponiamo ancora di più: queste persone noteranno spesso il rossore, dato che gliene abbiamo parlato chiaramente! :S
noi arrossiamo quando abbiamo paura che qualcuno ci possa veder arrossire.. e così.. puff
voglio uscirneeee :(
Avatar utente
peggy
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 11
Iscritto il: sab apr 30, 2011 5:53 pm
Località: vicino Roma

Re: a chi avete detto della vostra eritrofobia?

Messaggioda nina » gio mag 03, 2012 8:45 pm

Io ne ho parlato solo con il mio fidanzato, circa un anno e mezzo fa, perché dovevo fornirgli una spiegazione per il fatto di aver ripetutamente rifiutato i suoi inviti ad uscire con uno dei suoi gruppi di amici (in quanto composto da ben circa venti persone!). Ha sottovalutato il problema perchè non lo considerava, appunto, un problema. Leggendo altri post sulla "paura di sudare" io stessa, che soffro di un disturbo, non sono riuscita a comprendere quelle persone perché sudo parecchio ma ci rido su, con chiunque, anche con gente appena conosciuta. Questo perchè non associo la sudorazione al fatto che la gente possa ritenermi debole ed insicura. Purtroppo, non vale la stessa cosa per il rossore. Tutto questo per spiegarti che non è facile comprendere un problema che si considera inesistente. Non ho più parlato dell'eritrofobia al mio fidanzato da quel giorno, crede che mi sia passato (in effetti, era passato!), ogni tanto temo che possa notare il mio rossore, ma non ha mai detto nulla. Nota positiva: non rinuncio più alle serate con tanta gente. Vado e le affronto, sperando un giorno di potermi dimenticare di questa stupida paura! Non so cosa consigliarti, se proprio non ce la fai più, parlane con una persona sola, se inizi a notare che la presenza di questa persona e il fatto che "sappia" ti mettono a disagio, evita di diffondere ulteriormente il tuo problema!
nina
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 5
Iscritto il: gio mag 03, 2012 7:00 pm

Re: a chi avete detto della vostra eritrofobia?

Messaggioda sautetur » ven lug 06, 2012 7:57 am

Brava Nina,
sono d’accordissimo con te. Bisogna parlarne con una persona soltanto e constatare se il fatto che questa sappia ci aiuti o meno. Inoltre credo sia opportuno parlarne con qualcuno che ci vuole bene escludendo a priori gli amici, in quanto solo chi ci ama e vuole veramente il nostro bene può fare quello sforzo che è richiesto per capire. L’amico, anche il più fidato, potrebbe alla prima divergenza di carattere, usare la nostra difficoltà per metterci a disagio, senza contare il fatto che potrebbe non riuscire a mantenere il segreto.
Inoltre, è vero quello che dice Peggy, “con le persone che sanno arrossiamo di più”, quindi meno persone sanno, anche se qualche volta ci hanno visto arrossire in viso ma senza capire bene cosa stesse capitandoci, e meglio è!
Forza e coraggio a tutti!
sautetur
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: lun mar 05, 2012 5:41 pm

Re: a chi avete detto della vostra eritrofobia?

Messaggioda nick » lun lug 16, 2012 10:03 am

parlatene con chi sa ascoltarvi e chi vi vuole bene
nick
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 5
Iscritto il: lun lug 16, 2012 9:58 am

PrecedenteProssimo

Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 5 ospiti