Eritrofobia con sudore

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

Eritrofobia con sudore

Messaggioda Roberto R » ven mar 25, 2011 11:33 am

Ciao a tutti!
Vorrei sapere a quanti di voi capita di sudare in maniera sproporzionata in seguito a situazioni di imbarazzo sociale.
Molti eritrofobici che scrivono sul forum parlano solamente di un rossore molto acceso prevalentemente sul viso; nel mio caso invece, dopo un'iniziale rossore facciale arriva puntualissima una sudorazione impressionante sempre nella zona del viso.. Questa scompare poi dopo al massimo una decina di minuti (sostanzialmente riesco a controllarla, anche nel caso in cui lo stato di tensione permanga). Il sudore pian piano si asciuga e vengo assalito da una sensazione di svuotamento, stanchezza e da brividi di freddo. Dopo questo sfogo riesco a mettere da parte l'imbarazzo sociale e ad essere intraprendente e tranquillissimo con tutti. Quanti di voi si riconoscono in quello che ho scritto?
Roberto R
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lun mag 17, 2010 9:36 pm
Località: Cagliari

Re: Eritrofobia con sudore

Messaggioda lol » dom mar 27, 2011 12:19 pm

ciao,
quello che dici e' l'effetto della eritrofobia associato alla iperidrosi cefalica.
vampate di calore al viso con sudorazione abbondante. a seguito dell'attacco eritrofobico il tuo sistema nervoso simpatico va in tilt e ti provoca quella sensazione di svuotamento ti senti inebetito. il tuo sistema nervoso a questo punto si deve resettare per permetterti di ricominciare a ragionare. se il tutto si risolve in soli 10 minuti direi che sei fortumato... c'e' gente che ci mete molto di piu' o che e' costretta ad allontanarsi dalla situazione che ha provocato lo "choc simpatico.." per potersi riprendere. la domanda fondamentale e' quanto tutto questo danneggia la tua autostima e le tue relazioni sociali.
lol
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 5
Iscritto il: mar feb 01, 2011 5:20 pm

Re: Eritrofobia con sudore

Messaggioda Blue Velvet » dom mar 27, 2011 7:11 pm

Roberto R ha scritto:Ciao a tutti!
Vorrei sapere a quanti di voi capita di sudare in maniera sproporzionata in seguito a situazioni di imbarazzo sociale.
Molti eritrofobici che scrivono sul forum parlano solamente di un rossore molto acceso prevalentemente sul viso; nel mio caso invece, dopo un'iniziale rossore facciale arriva puntualissima una sudorazione impressionante sempre nella zona del viso.. Questa scompare poi dopo al massimo una decina di minuti (sostanzialmente riesco a controllarla, anche nel caso in cui lo stato di tensione permanga). Il sudore pian piano si asciuga e vengo assalito da una sensazione di svuotamento, stanchezza e da brividi di freddo. Dopo questo sfogo riesco a mettere da parte l'imbarazzo sociale e ad essere intraprendente e tranquillissimo con tutti. Quanti di voi si riconoscono in quello che ho scritto?


premesso che io sono anche iperidrotico.
sì, a me capita quasi sempre praticamente, ma la maggior parte delle volte, la sudarella al viso che ne deriva è controllabilissima. a meno che non faccia caldissimo, e allora in quel caso scendono i goccioloni.
"La Repubblica, una e indivisibile [...]" (art. 5 Cost.)
Avatar utente
Blue Velvet
Maestro
Maestro
 
Messaggi: 1208
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:58 pm
Località: Milano

Re: Eritrofobia con sudore

Messaggioda Roberto R » lun mar 28, 2011 11:33 am

Purtroppo mi trovo in un periodo in cui l'eritrofobia si fa parecchio sentire dopo alcuni mesi di pressochè totale assenza. Mi viene quasi impossibile addirittura andare a seguire le lezioni all'università, perchè ovviamente là è pieno di colleghi che conosco e, sinceramente, in questo periodo non me la sento proprio di affrontare delle occasioni sociali particolarmente impegnative. La mia iper/eritro dura sì 10/15 minuti, ma spesso anch'io sono costretto a "scappare" dalla situazione che mi ha provocato disagio (spesso dico di aver necessità di andare in bagno.. a quel punto mi chiudo dentro e cerco di calmarmi respirando profondamente e sciacquandomi il viso con l'acqua fredda), perchè non saprei veramente come spiegare a qualcuno la sudorazione assolutamente spropositata che si manifesta sul mio viso durante quegli interminabili minuti.. Nel momento in cui il mio sistema nervoso si resetta ed il battito cardiaco torna a normalizzarsi il sudore si asciuga sul mio viso e riacquisto fiducia in me stesso..
Roberto R
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lun mag 17, 2010 9:36 pm
Località: Cagliari

Re: Eritrofobia con sudore

Messaggioda lol » lun mar 28, 2011 2:22 pm

si io soffro praticamente dello stesso problema con qualche aggravante in piu'
personalmente ho deciso di operarmi e quindi di eseguire l'ETS per risolvere questo problema.
qui nel forum troverai tante persone contrarie all'intervento e altrettante favorevoli.
quello che ti consiglio se la tua eritrofobia e' davvero invalidante di informarti il piu' possibile riguardo all'intervento e di prendere una decisione in totale tranquillita'.
se vuoi leggere la storia del mio caso dai un occhio nella sezione esperienze sull'ets
viewtopic.php?f=11&t=3884
lol
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 5
Iscritto il: mar feb 01, 2011 5:20 pm

Re: Eritrofobia con sudore

Messaggioda Blue Velvet » lun mar 28, 2011 6:27 pm

puoi anche decidere di non scegliere per forza la via semplicistica e fallacemente risolutiva, scegliendo ad esempio di provare la psicoterapia :)

ciao
"La Repubblica, una e indivisibile [...]" (art. 5 Cost.)
Avatar utente
Blue Velvet
Maestro
Maestro
 
Messaggi: 1208
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:58 pm
Località: Milano

Re: Eritrofobia con sudore

Messaggioda Ice86 » ven apr 01, 2011 7:30 pm

anche io ho gli stessi sintomi, prima un rossore e calore al viso, poi sudorazione tipo acqua, cioè non mi sembra un sudore normale più denso, in fronte soprattutto.
Se sarebbe stato sulle gambe, sotto le ascelle o sulle mani poco mi importava, ma in viso tutto ciò pregiudica molto le mie interazioni sociali. Ho notato che mi capita come voi in situazioni "ansiose" tipo qndo ti rendi conto di una gaffe commessa, qndo mi ritrovo a balbettare parlando con una ragazza che mi piace ecc, ma anche nei posti/locali chiusi, soprattutto d'inverno qndo questi luoghi chiusi hanno i riscaldamenti accesi, tipo in ufficio postale....sono l'unico che in fila mi ventilo con un depliant sennò rischio di allagare tutto...e non mi metto a volte a fare piaceri alle persone scrivendo per loro un bollettino postale perchè ebbi una brutta esperienza una volta imbrattando di sudore caduto dalla fronte il bollettino :D :D
la prendo a ridere, ma a volte ripenso alla faccia delle persone che ti guardano, ti guardano come se fossi un alieno, un tipo strano, nella loro ignoranza non sanno che è una malattia.

Ultimamente frequentando a forza molti amici mi sono accorto che questo "problema" si sta arginando e quando conosco una persona nuova subito mi ci metto a parlare senza nessun problema, sia esso uomo o donna, questo perchè mi sono reso conto che ho innalzato una "maschera" sui miei comportamenti...non mi faccio vedere più come il tipo timido di quache anno fa, mi comporto tipo spavaldamente e sono sempre io a parlare per prima con una persona sconosciuta in modo da far capire che non sono una persona debole caratterialmente come ci dipingono parecchi.
Non è una grande cose da fare, nascondersi dietro una maschera, ma solo così posso arginare un pò il problema, perchè non è che scompare sempre e qndo sono al centro dell'attenzione mi ricapita, soprattutto se al centro dell'attenzione significa che tutti mi guardano per una castronata che dico o per uno scherzo subito tra gli amici :roll:

mi spiace se mi sono dilungato, ma vi ho voluto raccontare questa cosa della "maschera"...che poi tanto maschera finta non è, a forza di comportarmi diversamente è come se quel comportamento fosse reale e non mi sforzo più di attuarlo, mi viene naturale, forse perchè solo così ho relazioni sociali, mentre prima mi chiudevo in me stesso e a volte guardavo anche male colui che mi guardava in modo strano pensando "ma che ca**o hai da guardare?"

Per i locali chiusi forse è anche la claustrofobia o forse perchè ho un diverso adattamento climatico, comincia la sudorazione non per l'ansia, ma per il caldo, poi viene l'ansia dopo qndo gli sgardi si moltiplicano e lì scatta il pensiero "ora penseranno che sono strano"

scusate gli eventuali errori, ma ho scritto velocemente :)
Ice86
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 93
Iscritto il: ven apr 01, 2011 2:02 pm

Prossimo

Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

cron