Pagina 1 di 2

calorosità-rossore

MessaggioInviato: mer mar 09, 2011 12:36 pm
da sam
Volevo dire alcune cose sulla mia persona. A me capita spesso di arrossire per calorosità. Spesso mi son accorto, ad esempio quando entro a lavoro, di essere più rosso i primi minuti che sto in azienda. Mi son accorto di questo grazie a degli specchi. Ciò è dovuto soprattutto al cambiamento di temperatura, nel senso del passaggio da un ambiente meno caldo a uno più caldo.

Spesso arrossisco quindi per calorosità.

Vorrei capire come mai, come mai? Nel senso a causa del fatto che son caloroso tendo ad arrossire? C'è qualcosa che a che vedere con la temperatura corporea forse.

Re: calorosità-rossore

MessaggioInviato: mer mar 09, 2011 7:52 pm
da Valerio79
Ciao sam, benvenuto sul nostro forum! :wink:
Bhè guarda, quel che dici è assolutamente possibile... il nostro organismo, quando percepisce un aumento di temperatura, fà circolare più sangue in superfice, (termoregolazione) dissipando così il calore in eccesso, (eventualmente anche con la sudorazione) questo porta ad un colorito piu rosso della cute, sopratutto alle estremità e al viso.
Praticamente la superfice corporea funziona da radiatore e il sangue da fluido refrigerante,
L'esatto contrario avviene nel caso di freddo, dove diventiamo dei pallidi ghiacciolini.

Per quanto riguarda l'arrossire per cause psicogene...mi astengo che è meglio, non l'ho mai capito e non capirò mai :(

Re: calorosità-rossore

MessaggioInviato: gio mar 10, 2011 8:02 pm
da g.8
sam ha scritto:Volevo dire alcune cose sulla mia persona. A me capita spesso di arrossire per calorosità. Spesso mi son accorto, ad esempio quando entro a lavoro, di essere più rosso i primi minuti che sto in azienda. Mi son accorto di questo grazie a degli specchi. Ciò è dovuto soprattutto al cambiamento di temperatura, nel senso del passaggio da un ambiente meno caldo a uno più caldo.

Spesso arrossisco quindi per calorosità.

Vorrei capire come mai, come mai? Nel senso a causa del fatto che son caloroso tendo ad arrossire? C'è qualcosa che a che vedere con la temperatura corporea forse.



Ciao. Il mio punto di vista è che in genere, noi :wink: abbiamo un doppio problema: psicologico e somatico. Il primo è la paura di arrossire, ansia, timidezza ecc, il secondo è che nei luoghi caldi o particolarmente freddi, la nostra cute mostra in maniera molto evidente i segni della temperatura dovuto spesso ai vasi sanguigni molto fragili. Sul perchè i due "problemi" sono spesso associati proprio non lo sò

Re: calorosità-rossore

MessaggioInviato: ven mar 11, 2011 9:38 pm
da gigixy
g.8 ha scritto:
sam ha scritto:Volevo dire alcune cose sulla mia persona. A me capita spesso di arrossire per calorosità. Spesso mi son accorto, ad esempio quando entro a lavoro, di essere più rosso i primi minuti che sto in azienda. Mi son accorto di questo grazie a degli specchi. Ciò è dovuto soprattutto al cambiamento di temperatura, nel senso del passaggio da un ambiente meno caldo a uno più caldo.

Spesso arrossisco quindi per calorosità.

Vorrei capire come mai, come mai? Nel senso a causa del fatto che son caloroso tendo ad arrossire? C'è qualcosa che a che vedere con la temperatura corporea forse.



Ciao. Il mio punto di vista è che in genere, noi :wink: abbiamo un doppio problema: psicologico e somatico. Il primo è la paura di arrossire, ansia, timidezza ecc, il secondo è che nei luoghi caldi o particolarmente freddi, la nostra cute mostra in maniera molto evidente i segni della temperatura dovuto spesso ai vasi sanguigni molto fragili. Sul perchè i due "problemi" sono spesso associati proprio non lo sò

questa cosa nel mio caso non succede,cioè io prima di avere questa fobia,non sapevo neanche cosa fosse l'arrossire,infatti ad esempio andavo in un bar,mi sedevo e parlavo tranquillamente con gli amici,senza pensare(ora la gente mi guarda,ora divento rosso,ora pensano male di me,ora mi deridono,ora,ora,ora mi sono stufato di questa fobia e vattene a quel paese e fammi vivere!)

Re: calorosità-rossore

MessaggioInviato: ven mar 11, 2011 9:55 pm
da Valerio79
g.8 ha scritto:Ciao. Il mio punto di vista è che in genere, noi :wink: abbiamo un doppio problema: psicologico e somatico. Il primo è la paura di arrossire, ansia, timidezza ecc, il secondo è che nei luoghi caldi o particolarmente freddi, la nostra cute mostra in maniera molto evidente i segni della temperatura dovuto spesso ai vasi sanguigni molto fragili. Sul perchè i due "problemi" sono spesso associati proprio non lo sò


Ciao g.8, mio pensiero, credo che le due cose, (la fobia o disagio psicologico in sè e tutto quello che ne consegue), sia una cosa completamente separata, da quelle che sono le normali reazioni fisiologiche del nostro corpo al caldo o al freddo, comprese eventuali fragilità capillari...

Re: calorosità-rossore

MessaggioInviato: dom mar 13, 2011 11:35 pm
da sam
g.8 ha scritto:
sam ha scritto:Volevo dire alcune cose sulla mia persona. A me capita spesso di arrossire per calorosità. Spesso mi son accorto, ad esempio quando entro a lavoro, di essere più rosso i primi minuti che sto in azienda. Mi son accorto di questo grazie a degli specchi. Ciò è dovuto soprattutto al cambiamento di temperatura, nel senso del passaggio da un ambiente meno caldo a uno più caldo.

Spesso arrossisco quindi per calorosità.

Vorrei capire come mai, come mai? Nel senso a causa del fatto che son caloroso tendo ad arrossire? C'è qualcosa che a che vedere con la temperatura corporea forse.



Ciao. Il mio punto di vista è che in genere, noi :wink: abbiamo un doppio problema: psicologico e somatico. Il primo è la paura di arrossire, ansia, timidezza ecc, il secondo è che nei luoghi caldi o particolarmente freddi, la nostra cute mostra in maniera molto evidente i segni della temperatura dovuto spesso ai vasi sanguigni molto fragili. Sul perchè i due "problemi" sono spesso associati proprio non lo sò


a parer mio c'è una connessione tra i due aspetti

Re: calorosità-rossore

MessaggioInviato: mer mar 16, 2011 11:00 am
da g.8
Valerio79 ha scritto:
g.8 ha scritto:Ciao. Il mio punto di vista è che in genere, noi :wink: abbiamo un doppio problema: psicologico e somatico. Il primo è la paura di arrossire, ansia, timidezza ecc, il secondo è che nei luoghi caldi o particolarmente freddi, la nostra cute mostra in maniera molto evidente i segni della temperatura dovuto spesso ai vasi sanguigni molto fragili. Sul perchè i due "problemi" sono spesso associati proprio non lo sò


Ciao g.8, mio pensiero, credo che le due cose, (la fobia o disagio psicologico in sè e tutto quello che ne consegue), sia una cosa completamente separata, da quelle che sono le normali reazioni fisiologiche del nostro corpo al caldo o al freddo, comprese eventuali fragilità capillari...



Non lo so, nel mio caso credo profondamente che sia una cosa associata all'altra. Es. da ragazzino quando andavo in moto anche d'inverno il mio volto si colorava mentre quello dei miei amici poco o niente. Il problema caldo/freddo "scritto" sulla pelle succede tutt'ora. Stare anche da solo in un locale caldo mi si colorano le guance :mrgreen:
Credo che se non avessi questa "fragilità" di base che secondo me è di natura fisica, anche eventualmente ereditaria, protrei avere come qualsiasi persona dei problemi sociali o di timidezza ma, come qualsiasi persona, non l'avrei scritto sul volto o l'avrei in maniera molto velata.
Io credo che ciò (la fragilità fisica di base della nostra pelle) sia la causa, mentre l'eritrofobia sia l'effetto.
Non so se sono riuscito a spiegarmi :wink: