Betabloccante?FUNZIONA!!!!

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

Betabloccante?FUNZIONA!!!!

Messaggioda Luca » mer feb 14, 2007 7:46 pm

Ragazzi ho provato a prendere il betabloccante atenololo 25 mg prima del mio corso e devo dire che ha funzionato alla grande!!!
Vi spiego come ha funzionato x quanto ho capito io:
la mia frequenza cardiaca a riposo si è notevolmente abbassata passando dai 55 battiti al minuto ai 40-45
Dovendo affrontare un esame mi è aumentata la frequenza cardiaca x via della tensione ma ovviamente essa è partita da una base di 40-45battiti molto bassa arrivando sui 65-70 nel momento di maggior tensione e la conseguenza è stata che sentendomi il cuore così calmo mi sono calmato oltremodo diminuendo l'ansia oltremodo e sono riuscito a vedere quel momento così emotivo con un altro punto di vista più razionale con maggiore sicurezza minor ansia e x un eritrofobico è tutto direi!!
quindi conclusione:
diminuizione della tachicardia del 90-95% nel momento fobico tipo una interrogazione
diminuizione dell'ansia anticipatoria e ansia al momento fobico del 50-60%
diminuizione della vampata eritrofobiaca del 90-95%
diminuizione della sudorazione del 70-80%
Queste sono le mie reazioni è ovvio che ognuno avrà le sue ma io lo consiglio di provare
Con questo aiuto bisogna appunto poi lavorare molto sul lavoro psicologico che è da li che tutto parte
Stò leggendo un libro e devo dire che aiuta
Dobbiamo toglierci il pensiero del giudizio degli altri
Saluti a tutti
Luca
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 34
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:55 am

Messaggioda abax » mer feb 14, 2007 11:49 pm

Ciao Luca! :)
Mi fa piacere che anche su di te l'effetto ci sia: in effetti è proprio quello il fatto...non c'è un'azione diretta sul cervello, ma chiaramente avere questa protezione facilmente ti fa stare più tranquillo...insomma, agisce selettivamente sulla tachicardia e quindi, indirettamente, sulle vampate...ovviamente come dici tu è giusto lavorare anche sul versante psicologico perchè i farmaci (oltre a richiedere cautela...) posson fare da "stampella", ma di certo non risolvono...
Anzi, se magari quando avrai finito il libro vorrai parlarne qui o in "psicologia", magari potrebbe essere interessante anche per altri... 8)
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4499
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda Luca » gio feb 15, 2007 12:33 pm

Si ma è anche merito tuo Abax e di questo forum se stò trovando la strada x la guarigione
Io nn avrei mai provato il betabloccante se nn venivo a conoscenza di questo forum!!!!!
Il libro si chiama :Fobia sociale. Manuale per chi soffre del disturbo
è INTERESSANTISSIMO quando l'avrò finito vi illustrerò......
io sono dell'idea che uno deve provare senza farmaci ma se non riesce dobbiamo farci aiutare da qualche farmaco perchè ci dia la spinta e la forza x iniziare a capire.....
Chi ha letto i miei primi post ero intenzionato a fare l'ets x l'eritrofobia ma adesso non sono più sicuro che sia la soluzione giusta x la guarigione
L'ho capito perchè pur non avendo più il flash e ansia ho notato che c'è in me e permane un disagio psicologico quando sono in una situazione a rischio fobica
C'ètroppa attenzione sul giudizio degli altri e delle conseguenze che ne possono derivare perchè se mi vedono arrossire vuol dire che sono debole e allora ho la paura di non essere accettato di non essere rispettato etc.....
Che dire ...
se posso dare dei consigli io sono appena all'inizio e non voglio farvi prendere dall'entusiasmo x quello o x quell'altro farmaco perchè ognuno reagisce diversamente
Quindi se volete provare il beta fatelo solo dopo aver consultato il vostro medico
ciao
Luca
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 34
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:55 am

Messaggioda abax » gio feb 15, 2007 2:30 pm

Già Luca: ti quoto! Io lo vedo un po' come un sistema di scatole cinesi, e appunto secondo me è giusto anche far ricorso a creme, a farmaci (temporaneamente o saltuariamente e cmq appunto sempre sotto controllo medico), oppure a terapie come le cognitivo-comportamentali (che muovono anche le "fila" del libro che riporti tu-grazie della segnalazione! - :) ), perchè appunto proprio risolvendo il problema più in superficie ne emerge uno più in profondità, e così via...
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4499
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda Dorian Yates » gio feb 15, 2007 10:35 pm

cONOSCETE L'ANSIOLITICO COMPENDIUM?e' BUONO,ANCORA NN L'HO PROVATO...
Dorian Yates
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 18
Iscritto il: lun gen 22, 2007 2:31 pm
Località: roma

Messaggioda Luca » ven feb 16, 2007 11:24 am

Non lo conosco personalmente perchè non sono un medico ma è un ansiolitico basta che fai una ricerca su google scrivi compendium e nelle pagine in italiano trovi na marea di info
io l'ho fatto x te
http://www.torrinomedica.it/studio/gene ... ENDIUM.htm

hai letto la mia esperienza con il beta bloccante???è fantastico!
spero di aver trovato la soluzione al nostro problema
ovvio che è sempre un farmaco e non tutti potrebbero prenderlo
comunque fidati del tuo medico hai paura che non sia buono il compendium?cavolo è un semplice ansiolitico solo che invece di chiamarsi come il famoso tavor xanax si chiama compendium
facci sapere
Luca
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 34
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:55 am


Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron