ADESSO BASTA!!!!!!!!!

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

f

Messaggioda MAURIZIOL » mer gen 24, 2007 10:36 pm

Nel senso esposto nell'ultimo -post Themion non e' affatto impossibile superare l'eritrofobia...ma solo le cose sono piu' complesse di quanto sembra...non valgono le frasi fatte.
Oddio che avra' scritto ronnie coleman in quel -post "NO!!!NON E' POSSIBILE!" non vorrei ce l'avesse con me...sembra incazzatissimo.
Comunque a parte gli scherzi...
Una buona serata anche a te Themion
MAURIZIOL
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 64
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:26 pm

Messaggioda abax » gio gen 25, 2007 2:26 am

Mauriziol, sul web posson scrivere tutto e il contrario di tutto, ma io il betabloccante lo prendo prima di parlare in pubblico e prima di cene al ristorante e non solo mi diminuisce le vampate, ma, quando arrivano, sento che devono cmq affrontare una resistenza...per non parlare della tachicardia che t'impedisce di parlare...
Forse tu questa cosa dello specchio la senti in modo particolare perchè forse la tua fobia è nata così, a me invece nacque quando altri me lo fecero notare...
Cmq un ragazzo in collegio da me aveva i capelli rossi e diventava rosso per nulla, ma lui se ne fregava e prendeva la parola davanti a 100 persone...e anch'io, il giorno della mia laurea, quando al rinfresco una ragazza mi chiese perchè ero paonazzo, le risi in faccia perchè non me ne poteva fregar di meno...per me è questa la vera libertà dall'eritro, non il fatto di esser sicuri di non arrossire, ma cmq di continuare a pensarci, temere che questa "invulnerabilità" finisca, esser dipendenti da un prodotto...Come dice Themion, il problema sta sempre in quel che temiamo gli altri pensino di noi (ed è un problema che c'è al di là dell'eritro, purtroppo...), mentre il discorso di esser condizionati non dipende tanto da quanto noi arrossiamo, ma da come la viviamo...io ho notato ad esempio che se arrossisco ma sorrido si nota molto meno...poi io divento rosso anche quando rido: che dovrei fare, cercare di non ridere in pubblico?
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4509
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

y

Messaggioda MAURIZIOL » ven gen 26, 2007 10:11 am

a me invece nacque quando altri me lo fecero notare...
Quello per me era il promo stadio nel senso che avevo la sensazione che forse c'era qualcosa che non andava ma non sapendo quanto diventavo rosso restava sul piano dell'incosnscio.
Ad -es. diventavo rosso solo all'interrogazione,mi emozionavo come tutti ma a differenza degli altri avevo delle reazioni cutanee spropositate...mentre al di fuori dei banchi di scuola in altre circostanze risultavo anche un trascinatore.
Ho preso coscienza per caso e prova ad indovinare come...
da quel maledetto giorno in cui hanno messo lo specchio nel bagno della scuola...la prima volta e' stata una brutta sorpresa,non mi ero mai visto e non davo tanta importanza ai commenti dei compagni ma da quel giorno ho cominciato ad autoanalizzarmi,al termine di ogni interrogazione scappavo in bagno per valuare la situazione ed ovviamente il problema invece che risolversi peggiorava di continuo.Da quel giorno ho cominciato ad avere la fobia e ad avere solo il terrore che quel rosso tornasse,era una lotta impari e mentre prima arrossivo magari in interrogazioni particolarmente impegnative cominciai ad arrossire per il terrore che qualcuno mi potesse vedere rosso,era come un estraniarsi dalla realta' non mi facevano paura le persone ma avevo paura di me stesso.Tornando alle creme(e per confermarne l'utilita' a livello di -autostima) l'unica volta che non sono arrossito fu una volta che avevo messo del borotalco sulle guance ed avendo la sensazione coprisse il rosso non ne ebbi paura...era la prima volta che provavo qualcosa di topico,ai tempi non c'era ne' operazione ne' forum vari e non sapevo neanche vi fosse un termine per indicare la patologia...attenzione non che sia un nonnetto ma di ets se ne parla solo da qualche anno..mi sentivo solo al mondo e cercavo una soluzione.Ovviamente la speranza duro' poco avendo a presto capito che il borotalco non faceva molto per coprire il rosso,oltre a dare un effetto cipria evidentissimo.Di li' ho provato una serie di stratagemmi ed ogni volta andavo a testare allo specchio ma quasi niente funzionava...non sapevo neanche dell'esistenza delle creme coprenti...non avevo neanche il computer quindi figurarsi.Un giorno andai dal dermatologo(che dopo ho visto fare una trattazione in televisione,quindi uno dei migliori) trovato per caso su un elenco il quale mi disse che la mia era una reazione -normale che magari sarebbe migliorata con l'eta',non c'era laser o trattamento che potesse servire,sono sicuro che se mi avesse detto dell'ets in quel tempo ne avrei di certo approfittato il giorno dopo...forse perche' si impietosi'(diventai paonazzo come non mai),non mi fece pagare neanche la visita.Andai pure dallo psicologo anche lui uno dei migliori che una volta esposto il problema mi lascio' andare dicendo che non avevo bisogno di niente,non glielo perdonero' mai non sapeva per me neanche dell'esistenza di una patologia chiamata eitrofobia(rima baciata).Dopo certo ho fatto varie esperienze anche all'estero ed il problema si attenuo',e' andata sempre meglio anche essere stato con alcune ragazze e' stato utile anzi fondamentale...anche decidermi di stare con qualcuno non era scelta -semplice ma se si fa il passo assicuro che dopo all'interno del rapporto il problema non e' tanto invadente...basta cambiare approccio mentale...anche se nel bagaglio del mio inconscio assicuro che era sempre presente quella immagine riflessa ma la mettevo da parte.Una bella femminella e' anche capace di fare questo.Da qualche tempo non divento neanche rosso mai....insomma parte della mia storia magari mi chiamano ai Fatti Vostri.
Ora io potrei essere catalogato fra quelli che hanno superato il problema ma non ne sono mica tanto sicuro certo avessi la certezza che la crema che al momento uso limita il rosso(e' quello che mi e' sempre interessato)si potrebbe parlare di "problema risolto" ma al momento temporeggio.
MAURIZIOL
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 64
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:26 pm

g

Messaggioda MAURIZIOL » ven gen 26, 2007 10:19 am

Attenzione la prima frase del mio -post predente "a me invece nacque quando altri me lo fecero notare...
"riprende la frase di abax a cui rispondo.Ancora non ho capito come ri risponde ai singoli topic o alle singole frasi quindi lavoro di copia incolla.
MAURIZIOL
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 64
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:26 pm

Re: g

Messaggioda abax » ven gen 26, 2007 10:25 am

MAURIZIOL ha scritto:Attenzione la prima frase del mio -post predente "a me invece nacque quando altri me lo fecero notare...
"riprende la frase di abax a cui rispondo.Ancora non ho capito come ri risponde ai singoli topic o alle singole frasi quindi lavoro di copia incolla.

Si clicka su "riporta". Ti segnalo anche "modifica" per modificare i propri post anzichè scriverne uno nuovo... :wink:
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4509
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Re: -rl

Messaggioda MAURIZIOL » ven gen 26, 2007 12:42 pm

abax ha scritto:
MAURIZIOL ha scritto:Attenzione la prima frase del mio -post predente "a me invece nacque quando altri me lo fecero notare...
"riprende la frase di abax a cui rispondo.Ancora non ho capito come ri risponde ai singoli topic o alle singole frasi quindi lavoro di copia incolla.

Si clicka su "riporta". Ti segnalo anche "modifica" per modificare i propri post anzichè scriverne uno nuovo... :wink:

oki
MAURIZIOL
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 64
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:26 pm

Messaggioda abax » sab gen 27, 2007 2:15 am

Però continui a pensare a se gli altri vedono o no il tuo rossore: quindi ora con la crema sei tranquillo, ma se per caso ti venisse meno la convinzione che la crema copra saresti punto e a capo, no? Cmq a me non è che gli altri me lo facessero notare tipo: "sai, sei uno che diventa spesso rosso!", ma parlo di un episodio particolare in cui venni sbeffeggiato dalla classe intera a seguito di una vampata... :oops:
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4509
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

PrecedenteProssimo

Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

cron