ciao a tutti da un'eritrofobica

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

Messaggioda abax » lun mar 19, 2007 3:57 am

Beh, se ha una specialità che non c'entra nulla (come appunto odontoiatria) allora non ha interessi o condizionamenti particolari a indirizzarti dall'uno o dall'altro...poi è chiaro che la neutralità assoluta è una chimera, ma se uno ha dei dubbi sul professionista a cui rivolgersi, da chi lo mandiamo? :?:
Io poi le decisioni le ho sempre prese senza consultare il medico di famiglia, ma un amico medico e altri amici che si eran trovati bene con questa o quell'altra persona, ma se qualcuno non conosce nessuno che possa dargli consigli e vuole anche sentire un parere esterno al forum, dirgli di rivolgersi al medico di famiglia mi pare la cosa più naturale... :roll:
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4509
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda Naized » lun mar 19, 2007 10:59 am

Naized ha scritto:...fanno anche gli odontoiatri


il mio medico "generico" ( :!: :?: ) è specializzato in urologia e in un'altra città fa anche l'odontoiatra perchè permessogli dal vecchio statuto...prendi 3 paghi 1 :?: ....non penso :P
:twisted:
niele
Avatar utente
Naized
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 17
Iscritto il: ven mar 09, 2007 1:01 am

Messaggioda pablo » ven mar 23, 2007 4:25 pm

Naized ha scritto:Molti pensano che una volta sparito il rossore sparirà tutto il resto.
Non è cosi.
Il rossore sta proprio a significare che c'è qualcosa da "indagare" che sta più a fondo.

A me sembra che questa tua convinzione, che condivido, contrasti completamente con la scelta di fare l'ETS! L'intervento si presenta come una brutale semplificazione di una complessità di cose molto delicata, della serie: vabbè giacchè è troppo dura "indagare" e capire allora diamoci un taglio che facciamo prima. Atteggiamento quest'ultimo che personalmente trovo deprecabile.
pablo
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 64
Iscritto il: lun dic 18, 2006 10:58 am

Messaggioda Naized » ven mar 23, 2007 4:51 pm

Non sono d'accordo.
Perchè se si ha l'eventuale possibilità di far scomparire (o anche diminuire sensibilmente) il rossore, uno non debba provare?
Quello che trovo sconveniente è l'atteggiamento risolutorio che hanno le persone che hanno fatto l'ETS...che poi non indagano sulle cause inconsce del loro disagio...ma il più delle volte dopo poco tempo se ne accorgono che c'è qualcos altro che non va!
Se nel frattempo ci si può sbarazzare del rossore...tanto meglio!
Io personalmente ho sempre unito, prima e dopo, l'ETS la psicoterapia e credo che abbia risolto (come è giusto che sia) più la seconda che la prima.
Uno dei principi che mi sono dato e che proprio le mie esperienze mi hanno insegnato è di non giudicare mai -niente e nessuno- semplicmente per il motivo che "non si può conoscere" .
Quindi non me la sento di condannare questo comportamento verso chi cercando di conoscere e conoscersi meglio (fa un po' Marzullo ma ci siamo capiti :P ) decide di eliminare intanto qualcosa che sente "superfluo".
niele
Avatar utente
Naized
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 17
Iscritto il: ven mar 09, 2007 1:01 am

Messaggioda tennis » sab mar 24, 2007 3:57 pm

L'interventosi presenta come una brutale semplificazione di una complessità di cose molto delicata, della serie: vabbè giacchè è troppo dura "indagare" e capire allora diamoci un taglio che facciamo prima. Atteggiamento quest'ultimo che personalmente trovo deprecabile.


Ottima, anzi eccellente osservazione!!! è come nei gran premi quando si taglia la schican, passi davanti al tuo avversario ma poi vieni fermato e penalizzato!
Evitare i problemi non è mai un bene, tu credi davvero che il rossore sia così inutile superfluo Naized? (non sto dicendo che tu stia evitando i problemi anzi da come argomenti mi sembri molto intelligente). Se il nostro corpo ci manda un segnale tanto forte da farci stare così male, non è forse bene prima capire e capire a fondo il perchè ciò accada? non accade mai per caso, o perchè siamo fatti così, o per chissà quale sfiga o maledizione divina, nè perchè avevamo saturno contro (citazione colta) o qualsiasi altro dio incazzato con noi quando siamo nati, accade per qualche motivazione. poi noi possiamo analizzarci e lavorare sodo per capire qual'è o nascondere la testa sotto la sabbia, dire che siamo sfigati e passare la vita a piangerci addosso, non muovendoci di un passo. l'operazione è a mio avviso una scelta insensata (ricordo a chi è nuovo le varie testimonianze anche di chi non ha risolto un bel nulla sottoponendosi a questa), gli psicofarmaci fateli prendere a chi sta veramente male, per quanto riguarda i betabloccanti unica funzione valida è quella di un minimo di supporto in situazioni particolari (che ne so esame universitario orale davanti a 200 persone), assumerli costantemente intanto provoca assuefazione e quindi necessità di dosi sempre maggiori per avere il risultato e poi, cosa da non sottovalutare, FANNO MALE!!!!!!!!! il vostro fegato di certo non vi ringrazierà!
tennis
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 5
Iscritto il: mer dic 13, 2006 10:42 pm
Località: padova

Messaggioda Naized » sab mar 24, 2007 5:09 pm

Mi trovi completamente d'accordo.
Infatti l'ETS è stata da me ponderata a lungo...già da molto tempo prima indagavo sulle origini del mio rossore...come un antropologo direi! :P
L'inutilità intesa come fardello da portare...pesante e grande...ma la pesantezza l'avverte chi lo ha mentre la grandezza purtroppo si vede!
Metafore drammaturgiche a parte...
non è per niente superfluo invece il rossore come segnale...ma credo che ormai sia una cosa che tutti gli eritrofobici hanno capito (altrimenti devono :twisted: !!!)
Sicuramente rientro tra i "casi scientifici positivi" per l'ETS usando termini da cavia umana, tantomeglio.
D'accordo con te per quanto riguarda i farmaci...non li demonizzo (in alcuni casi sono necessari) però molta cautela...rivolgersi al proprio medico, informarsi bene e usarli altrettanto meglio! :wink:

P.S. Non sono stato pagato da alcuna associazione psichiatrica! :P
niele
Avatar utente
Naized
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 17
Iscritto il: ven mar 09, 2007 1:01 am

Messaggioda abax » dom mar 25, 2007 3:10 am

Io però Naized non la farei così facile: un conto è capire che dietro al rossore si nasconde qualcosa, un altro è esattamente cosa, e perchè arrossiamo in certe situazioni e in altre no...
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4509
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

PrecedenteProssimo

Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti

cron