psicologia

Paura di arrossire, esperienze a confronto tra chi soffre di questo disturbo.

Moderatore: abax

Messaggioda abax » ven gen 05, 2007 5:34 am

Beh Lara: fregarmene di più è il risultato che io ho riscontrato prima...Spiegare gli esercizi nel dettaglio credo sarebe controproducente, perchè la terapia si basa sui cosiddetti "autoinganni": ossia, il terapeuta stesso non ti spiega il motivo per cui ti da certi esercizi (altrimenti li vanificherebbe) e lo capisci solo dopo: devo fregare il tuo inconscio, in pratica...
Cmq se sei concentrata solo sul rossore e vuoi risultati in breve a me sembrerebbe una cosa da provare, perchè ha le caratteristiche che cerchi...in pratica, consiste nel fare esercizi, allo psico non gliene frega niente del perchè sei diventata eritro, quindi della tua storia passata ti verrebbe chiesto ben poco...infatti a me ha dato risultati solo con l'eritro, su un altro problema più intricato s'è rivelata inutile...
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4505
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda lara » sab gen 06, 2007 2:34 pm

thank you!
lara
Pratico
Pratico
 
Messaggi: 49
Iscritto il: gio dic 28, 2006 2:01 pm

Messaggioda Naized » sab mar 17, 2007 2:06 am

Per rispondere al mio caro amico abax, dipende da che tipo di approccio usa lo psicologo...se è uno psicoanalista non può non fregarsene o tornare indietro al passato (cosa che dovrebbero fare più o meno tutti a mio avviso).
Comunque è vero e confermo...la teoria dell' "autoinganno" come la chiami giustamente tu...sembra poco morale ed eticamente scorretta...ma dà spesso i suoi buoni frutti ed è quello l'importante!
niele
Avatar utente
Naized
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 17
Iscritto il: ven mar 09, 2007 1:01 am

Messaggioda abax » sab mar 17, 2007 3:02 am

Naized, il topic parla di "breve strategica" e io ho raccontato la mia esperienza a riguardo: è ovvio che la psicanalisi è completamente diversa...
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4505
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda Naized » sab mar 17, 2007 12:46 pm

Si avevo capito :D
Perdonami se il tono può esserti sembrato polemico ma intendevo comunque dire che anche gli altri approcci psicoterapeutici si basano molto spesso sul condizionamento forzato del "cliente/paziente".
Anche io ho provato la psicoterapia breve strategica e non è stata inutile: e una cosa che notavo era che i benefici li vedevo nel periodo di fine-estate (fino a tutto settembre)...noto periodo ansiogeno!
So di un amico che per smettere di fumare ha iniziato a fare questa terapia e la sta continuando con ottimi risultati (e specifico che il suo bisogno di fumare è scatenato da suoi personali problemi interiori).
Vorrei tanto che diventasse parte integrante della formazione professionale di uno psicologo...purtroppo non è così.
niele
Avatar utente
Naized
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 17
Iscritto il: ven mar 09, 2007 1:01 am

Messaggioda abax » sab mar 17, 2007 12:55 pm

Ma secondo me purtroppo spesso gli psicologi seguon la propria scuola-dottrina e facilmente tendono a "squalificare" le altre...
abax
Veterano
Veterano
 
Messaggi: 4505
Iscritto il: gio dic 14, 2006 3:14 am
Località: Reggio Emilia

Messaggioda Naized » sab mar 17, 2007 1:04 pm

Sono assolutamente d'accordo e non sai quanto mi spiace questo atteggiamento di chiusura.
Anche perchè non riescono a capire che l'impiego degli stessi schemi non può andare bene per tutto.
Quelli che ci rimettono non sono loro...anzi per loro è facile "fare sempre le stesse cose"...io li frusterei!!! :twisted:
:P
niele
Avatar utente
Naized
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 17
Iscritto il: ven mar 09, 2007 1:01 am

PrecedenteProssimo

Torna a Eritrofobia, Eritrosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 2 ospiti

cron